Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: web
Visualizzazione post con etichetta web. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta web. Mostra tutti i post

sabato 8 novembre 2014

22 cose che non conoscevamo di Google

primo Doodle di Google
Molti credono che Google è Internet sono la stessa cosa ... ma ovviamente non è così. Big G è il motore di ricerca più utilizzato nel web, fondato da Larry Page e Sergey Brin, il 15 settembre  1997. Oltre a indicizzare i siti, il mondo di Google comprende un'infinita di cose: newsgroup, foto, mappe, e-mail, traduttore, video, programmi e shopping. In inglese è stato coniato il nuovo verbo to google: fare una ricerca online, stesso in tedesco googeln. Ovviamente se volete saperne di più a livello teorico su Google potete controllare sempre Wikipedia - Google . Se invece siete alla ricerca di qualche curiosità ecco 22 cose che non conoscevamo di Google.


1 - Google  originariamente  fu chiamato "Backrub",  o meglio è stato il primo motore di ricerca della coppia Larry Page e Sergey Brin.

2 -  Nel 1999 i fondatori di Google cercarono di venderlo ad Excite per 1 milione i dollari.

3 -  Se digitate '' askew'' vedrete la pagina che si inclina a destra.

4 -  Il primo Doodle di Google risale al 1998 e fu dedicato al festival Burning Man, cui parteciparono i fondatori di Big G.

5 -  Quando muore un dipendente di Google il coniuge riceve metà dello stipendio da parte della società per 10 anni. Mentre ai loro figli vanno 1000 dollari al mese fino al compimento del 19 esimo anno di età

6 - Entro il 2020 Google ha intenzione di eseguire la scansione di tutti i 129 milioni di libri unici noti esistenti.

7 -  Ogni giorno il 16% delle ricerche appartengono a quelle che Google non aveva mai considerato.

8 -  Google ha utilizzato un cammello per creare la Street View di un deserto.

9 -  Microsoft paga le persone per utilizzare Bing al posto di Google.

10-  Il tasto '' Mi sento fortunato'' costa a Google 110 milioni all'anno, in quanto ignora tutti gli annunci.

11 -  Google US guadagna 20 miliardi di dollari all'anno dalla pubblicità, più extra dalla CBS, NBC, ABC e FOX combinati

12 -  Ogni minuto 2 milioni di ricerche vengono effettuate su Google.

13 -  Poiché Gmail  fu lanciata da Big G il 1° aprile del 2004 molti utenti hanno pensato che fosse il pesce d'aprile.

14 - Lo sviluppatore di Firefox browser è stato assunto per Google Chrome.

15 -  Il 1° aprile del 2007 l'amministrazione di Google ha inviato una e-mail ai suoi dipendenti avvertendo che c'era un pitone nella sede. Ma molti credevano al tipico scherzo del 1° aprile.

16 -  Il primo tweet di Google è stato "mi sento fortunato", scritto in codice binario.

17 -  Il primo computer di archiviazione di Google è stata fatto dalla LEGO.

18 - Google sta sviluppando un computer che riuscirà a programmare se stesso.

19 -  Google batte Facebook è ancora il sito più utilizzato.

20 - Per il 4 ° anno consecutivo, Google è stato nominato come la migliore azienda per cui lavorare negli Stati Uniti da Fortune Maggio 2014.

21 - Il nome di Google è nato per caso. I fondatori avevano digitato erroneamente  "googol", che si riferisce al numero 1 seguito da 100 zeri.

22 - Google preferisce i cani ai gatti. Il loro codice etico afferma esplicitamente ''che sono una società di cani''.

martedì 4 novembre 2014

Come usare twitter per promuovere la tua attività


Twitter è un canale incredibile, il quale permette l'interazione diretta con più di 230 milioni di utenti. Utenti che utilizzano questo social per avvicinarsi alle proprie passioni, alle notizie e alle novità che caratterizzano influiscono sul loro stile di vita.

Uno dei vantaggi che Twitter da' alle aziende è la presenza di un tipo di comunicazione concentrata su un determinato contesto, grazie la quale si può comprendere immediatamente di cosa si trattando e sopratutto se la tua azienda può essere o meno coinvolta. Capire e interagire con questi tweet permette all'impresa di svilupparsi e di comprendere chi siano i propri clienti e quali siano i loro desideri.

Un altro importante vantaggio è la possibilità di studiare e scoprire il contenuto dei tweet dei tuoi concorrenti o delle parole chiave legate al tuo settore. In questo modo si può scoprire e individuare quelli che sono i mood legati a determinati argomenti e quindi proporre una comunicazione aggiornata e in linea con il proprio pubblico.

I vantaggi di questo canale non finiscono di certo qui, infatti le aziende oltre a comunicazioni mirate e operazioni di monitoraggio possono promuoversi in più modi sul canale. Twitter, tramite l'opzione Annunci Twitter, può aiutare le imprese a crescere e a ottenere successo. Ovviamente questa modalità è a pagamento, ma assicura una copertura e dei risultati concreti e misurabili.

In alternativa per promuoversi ci si può concentrare su altri tipi di tecniche, che prevedono un lavoro lungo e impegnativo, ma con il passare del tempo anche questo porta a risultati considerevoli. Vediamo qualche esempio:

  • Aumenta i tuoi follower. Alla base di qualsiasi campagna di marketing c'è la necessita di avere un gruppo di persone a cui rivolgersi, quindi per prima cosa è necessario far aumentare coloro che ti seguono. Per raggiungere il tuo target potresti cercare sulle 'pagine gialle' di Twitter (http://www.twellow.com/), tramite cui puoi scoprire chi parla di cosa e scoprire chi potrebbero essere i tuoi possibili seguaci.
  • Collega il tuo sito o il tuo blog a twitter, in modo tale da avere sul vostro spazio web ufficiale un rimando al canale. Questo pannello mostrerà i vostri tweet e quelli del vostro pubblico e chiunque visiterà il vostro sito potrà vedere in tempo reale tutte le informazioni condivise da quel canale.
  • Crea dei tweet con dei contenuti utili e interessanti, in modo tale dare informazioni che il tuo pubblico possa gradire. Se condividerete tweet attinenti di buona qualità potrete interagire con il vostro pubblico, che sarà interessato a rispondere o a retwettare i vostri messaggi.

Questi sono solo tre punti con cui iniziare: una volta raggiunto un vasto pubblico potrete infatti sviluppare nuovi metodi e attirare il vostro pubblico tramite offerte o promozioni, magari riservati solo ai vostri follower.

Che aspettate quindi? Iniziate la vostra promozione su Twitter e scoprite le possibilità che questo social network può darvi.

Gloria Zaffanella è Public Relation Manager http://www.stampaprint.net/it/ Stampaprint S.r.l. azienda leader in Italia nel settore della stampa online. Dopo una carriera nel print marketing, Gloria ha studiato le dinamiche del search engine marketing per approfondire le molteplici opportunità di un loro utilizzo congiunto.



domenica 24 agosto 2014

Basta secchiate gelate, vip date mano al portafoglio

Ice bucket challenge continua a conquistare sempre più vip, tutti a gettare sopra la propria testa delle secchiate gelate. C'è chi come Bill Gates non si è accontentato della semplice bacinella d'acqua fredda, il boss di Microsoft ha progettato un sistema a carrucole, talmente minuzioso che mi ha dato fastidio. Ma mi ha fatto venire prurito per non scendere a volgarità l'Ice bucket challenge di Marika Fruscio, un vero show di miss maglietta bagnata

lunedì 21 ottobre 2013

Tiscali fuori uso in tutta Italia: disservizi che ha lasciato senza linea milioni di utenti

Questa mattina Tiscali esattamente dalle 6,30 era fuori uso in tutta Italia. La rete e il suo provider era letteralmente blackout. Il disservizio ha colpito non solo la Sardegna ma anche l'Italia lasciando senza rete milioni di utenti, e le stesse società che non hanno potuto lavorare nel web perché inabilitate.

La frustrazione degli utenti si è riversata (probabilmente entrati su internet con il loro smartphone), sulla pagina ufficiale di Tiscali su Facebook   e su Twitter. La cosa strana che lo stesso numero verde sembrava scomparso. Qualcuno ha parlato di un possibile attacco hacker.

Ad ogni modo la macchina ha iniziato a funzionare verso le 11 40 nella mia zona, nel resto d'Italia a mezzogiorno. Qualche ora prima Tiscali hel desk aveva twittato: "Questa mattina abbiamo un inconveniente tecnico su cui stiamo lavorando. Ci scusiamo per il disservizio e vi assicuriamo che stiamo facendo di tutto per ripristinare il servizio il prima possibile". Un post d'aggiornamento ha fatto poi sapere che i problemi stavano per essere risolti: "I servizi stanno ripartendo, vi consigliamo di fare un on/off del modem e riconfigurarlo nel caso l'aveste resettato"

Speriamo che questo disservizio sia stato solo un caso isolato, poiché Tiscali è una società italiana e non può fare la fine di altre illustri compagnie. 


sabato 24 agosto 2013

Cancellare le tue tracce dal web per sempre? Ci pensa Justdelete. Me

Si chiama Justdelete e un sito che cancella  le tue tracce dal web. Ma come funziona? Il portale unisce e rende utilizzabili i link dei più importanti siti (ben 30) che un utente frequentemente visita su internet. Tra i più famosi Facebook, Skype,  iTunes, eBay.
Il suo inventore è uno studente inglese di Portsmouth Rob Lewis, in poche ore dal lancio ha già fatto migliaia di accessi e condivisioni su Twitter.



Aggregatore di link-
Un successo annunciato che dimostra quanto le persone  hanno il bisogno di lasciare poche tracce di se sul web. Praticamente in pochi click tramite una singola pagina l'utente ha la possibilità di accedere ai moduli di cancellazione dei siti dove ci siamo iscritti.

A seconda della procedura più complicata e annullamento della registrazione ci sono 4 colori distinti ( semaforo) a indicare la difficoltà. Verde, giallo, rosso e nero. Per esempio la richiesta di cancellazione da Facebook è  indicata con il semaforo verde, quindi facile, mentre giallo per Klout ( che ci vogliono 180 giorni) per essere definitivamente cancellato dal servizio, più  complicato appare Skype e Spotifity ( semaforo rosso). Colore nero per Wordpress e Netflix dove l'unica possibilità è quello di cancellare il blog manualmente.

Infine i link saranno sempre aggiornamento in quanto Lewis ha caricato il codice sorgente su Github, permettendo a chiunque di implementare e modificare del sito

domenica 28 aprile 2013

CINQUE NUOVI TIPI DI ANSIA DA QUANDO ESISTE INTERNET


La nostra generazione appartiene a quel 1% della razza umana che ha conosciuto il telefono, e che non  avuto il bisogno al contrario del 99% delle persone da quando l'uomo è presente sulla terra, di dover comunicare  di fronte a un altro individuo. 

 Anzi con l'avvento di Internet da 20 anni a questa parte, le persone si conosco  attraverso due schermi anche senza essersi mai incontrate, guardarsi direttamente negli occhi è storia passata.  I nostri avi se potessero resuscitare direbbero ''Che diavoleria è questa?'' E' opera del maligno? Forse in parte si.


Ma c'è di meglio, o forse peggio a seconda dei punti di vista, da quando internet è presente nelle nostre vite l'uomo deve fare i conti con cinque nuovi tipi di ansia e paure. 

5- Al quinto posto: il panico per aver inviato un file personale alle persona sbagliata o per  non essercene accorti. Addio privacy, un errore che potrebbe costarci caro, anche nell'ambito delle  nostre stesse  relazioni personali. E' dire che la differenza l'ha fatta solo premendo un tasto.

4- In quarta posizione: l'impulso irresistibile di cliccare in link sospetti. Questa è un'altra pecca di noi internauti, più siamo di fronte a collegamenti strani, più una voglia irrefrenabile ci assale nel pigiare e seguire dei collegamenti che potrebbero portare dei virus al nostro PC o mettere allo scoperto le nostre informazioni personali.

3-  Quante volte ci siamo fatti questa domanda forse ''Stanno parlando di me in un forum o su Facebook?'' Questo tipo di paranoia è stata definita come ansia da Social Media. Purtroppo in certi tipi di siti quale proprio Facebook, in genere un utente si registra con il proprio nome. Ecco che  allora  gli altri ci osservano e ci giudicano per cosa postiamo, per il nostro stato e altre sottigliezze.  Ovviamente la critica nei nostri confronti verrà fatta in chat privata con altre persone e sarai sempre l'ultimo a sapere. La cosa paradossale magari che nello stesso momento quel nostro falso amico metterà mi piace a un nostro post. Geniale non credete?

2-  Dimenticare di cancellare la nostra cronologia  lasciando visibile i siti che abbiamo visitato.  Ognuno di noi ha almeno uno scheletro nell'armadio,  internet può essere paragonato a un guardaroba dove è quasi impossibile, non aver visionato e nascosto un sito porno ''pietra miliare nell'universo del  web.''  Tutto questo però, può essere fonte di vero imbarazzo se condividiamo il computer con il nostro partner e si imbatte nei meandri della nostra navigazione cibernetica. Forse potrebbe non dirci nulla, ma state sicuri che il rapporto potrebbe cambiare, specialmente se il sito visitato non è soltanto un portale con video per adulti, ma molto di più, un sito di incontri e web cam erotiche.  In questo caso davvero difficile sarebbe trovare una scusa, è come averla tradita.

1-  Shock di diventare famosi su Internet.  Nel web basta davvero poco  per avere il nostro momento di celebrità, una foto che ci ritrae condivisa da altri nostri amici e amici di amici, il gioco è fatto. Ma per chi è un comune mortale, tutto questo potrebbe essere scioccante, anche perché nel momento che uno inizia ad abituarsi a questo fuoco di paglia, la settima dopo tutti se ne sono già dimenticati. E Internet è già alla ricerca di un altro perfetto sconosciuto da far diventare famoso.



foto: via[terrorbyte]

giovedì 17 gennaio 2013

Come funziona Graph Search? il nuovo motore di facebook

Ieri  il  CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha annunciato il "terzo tassello" del suo social network - un motore  di ricerca interno  denominato Graph Search, che aiuterà gli utenti  di Facebook (circa un miliardo ), di poter cercare interessi e attività  in comune, foto, luoghi e quant'altro un utente registrato sul social network ha bisogno di trovare.

Zuckerberg alla conferenza tenuta ieri 15 gennaio ha detto   "Le persone usano i motori di ricerca per trovare una riposta ",  Noi saremo in grado di rispondere a una serie di domande che nessun altro motore di ricerca è riuscito a fare.. La novità è che la ricerca si estende a tutto il social network e non solo agli “amici” con cui si sa già cosa si ha in comune.  

Come funzionerà Graph Search? Il motore interno è suddiviso da 2 parti: la prima dedita a comprendere le domande degli utenti, la seconda risponderà ai quesiti con l'ausilio di Unicorn, un software in grado di restituire le risposte. In pratica, ogni qual volta che  un utente effettuerà una ricerca nel motore Graph Search   per es: "castelli scozzesi che piacciono ai miei amici" la ricerca sarà approfondita non solo ai propri amici ma in modo generale.

Come si cerca?  Digita la tua ricerca nella barra di  nella barra di colore blu che si trova in alto alla pagina, a questo link:  https://www.facebook.com/about/graphsearch - dove potrai inoltrare la registrazione alla lista d'attesa.






foto: graph search facebook



venerdì 24 agosto 2012

Facebook cambia look per i messaggi - ecco le novità

Gli utenti di facebook avranno notato come gli indirizzi di posta elettronica privata abbiano ora il suffisso con @facebook.comMark Zuckerberg lancia nuove funzionalità per quanto concerne i messaggi privati. La grafica sarà quella a 2 colonne da una parte la conversazione, dall'altra l'elenco dei messaggi. Inoltre la possibilità di rendere i messaggi più simpatici con foto e l'acquisizione di Instagram. Le nuove impostazioni ricordano quelle di Microsoft Outlook. Con un semplice click si potrà passare da un messaggio all'altro. Tramite il comando Alt+Q  si potranno inserire le faccine "emotions".