Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: religione
Visualizzazione post con etichetta religione. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta religione. Mostra tutti i post

venerdì 22 gennaio 2021

Le Apparizioni Mariane più Famose della Storia

Le Apparizioni Mariane più Famose della Storia 

Le Apparizioni Mariane sono un argomento non facile da trattare perché da sempre hanno trovato pareri discordanti tra le persone. Alcuni (i fedeli) sono sicuri delle apparizioni della Madonna avvenute nei corso dei secoli, basta ricordare quella di Lourdes nel 1858 o di Fatima nel 1917. Apparizioni Mariane che fanno parte delle 15 riconosciute dalla chiesa. 
 
Altre persone, invece, sono convinti che si tratti solo di dicerie e nient'altro, paragonate a delle allucinazioni di massa. Quel che certo, che a prescindere dalla verità è sempre opportuno avere rispetto per coloro che credono nella manifestazione della Madonna. Ma questo post non sarà un articolo redatto per esprimere la propria opinione personale, ma vorrà essere una guida per elencare le Apparizioni Mariane più famose nella storia e che hanno destato scalpore. Ad ogni modo, ciò che accomuna molte testimonianze di immagini di Maria è nel raccontare di una sensazione di benessere, pace e un profumo di rose. 
 
Altre invece sono state smentite dalla stessa chiesa. Negli ultimi anni quella che continua a fare più scalpore è la cosiddetta apparizione di Medjugorje, documentata anche da un canale ufficiale su You Tube. Visioni molto frequenti, ma non accertate dalla chiesa. La quale in un intervento dello stesso Papa Francesco, asserì che la Madonna non è un postino che dà degli orari quando apparirà, come invece sembrerebbe fare a  Medjugorje.

Quattro Apparizioni della Madonna più Famose della storia

Delle 15 apparizioni Mariane riconosciute dalla chiesa, quattro sono senz'altro quelle più note anche ai non credenti. Per quanto riguarda la prima notizia storicamente accertata di un’apparizione, risale a Gregorio di Nissa (335 392), che narra della visione della Vergine avuta da un altro vescovo greco, Gregorio Taumaturgo, nel 231. Da notare che il 1800 è stato il secolo con più manifestazioni della Madonna a partire dal 1830 fino al 1879.

1) Nostra Signora di Guadalupe (Messico 1531)- Secondo i racconti e le testimonianze tra il 9 e il 12 dicembre 1531, sulla collina del Tepeyac a nord di Città del Messico, Maria apparve per cinque volte a Juan Diego Cuauhtlatoatzin, uno dei primi aztechi convertiti al cristianesimo. Le apparizioni furono registrate in diversi documenti, tra cui il Codice di Siviglia. La prima apparizione avvenne una mattina all'alba, mentre Juan si recava a messa: all'improvviso udì un coro di migliaia di uccelli, incuriosito si arrampicò sulla collina, quando il suono del coro svanì, nel silenzio udì una voce di donna. 
 
L'uomo vide una signora sopra una nuvola iridescente, dai colori dell'arcobaleno. Maria disse di essere l'eterna Vergine, santa madre del vero Dio, chiedendogli di far erigere un tempio in suo onore ai piedi del colle. Juan riferito al vescovo della sua esperienza mistica, non fu creduto dal sacerdote. La sera, ripassando sul colle, Juan Diego avrebbe visto per la seconda volta Maria, che le avrebbe ordinato di tornare dal vescovo l'indomani. Il vescovo lo ascoltò di nuovo e gli chiese un segno che provasse la veridicità del suo racconto. 
 
La prova fu la raccolta dei fiori, se pur fosse una stagione fredda: egli trovò un giardino come indicato dalla Vergine di rose di Castiglia, un tipo di rosa che allora non esisteva in Messico. Juan raccolse i fiori e gli pose sulla mantella. Quando l'uomo mostrò i fiori ai presenti, sulla mantella comparve un'immagine dell'Immacolata Concezione con un angelo ai suoi piedi, il sole e la luna accanto. La mantella era di ayate, un tessuto grezzo che poteva durare non più di 30 anni. Invece a distanza di più di 500 anni, la mantella e il dipinto in esso si sono conservati e sono custoditi in un santuario edificato per la Madonna. Degli specialisti che hanno esaminato il capo hanno confermato che sono riflesse le immagini di un uomo, forse dello stesso Juan.

2) Nostra Signora di Lourdes (Francia 1858) - Probabilmente di tutte le apparizioni mariane quella di Lourdes avvenuta dall'11 febbraio al 16 luglio 1858 è sicuramente quella che ha destato più scalpore. La protagonista è Bernadette Soubirous, una ragazza di 14 anni che in base ai racconti dell'epoca avrebbe visto la Madonna in una grotta lungo il fiume Gave du Pau, nei pressi di Lourdes. La prima apparizione fu l'11 febbraio del 1858 mentre Bernadette raggiunge Massabielle per raccogliere legna in compagnia di una sorella e di un'amica,. 
 
La ragazza vide una signora vestita di bianco, non più alta di lei che la salutava. La signora parlò anche nel dialetto del posto dicendole di recarsi in quella grotta ogni giorno per due settimane. Lei stessa riferirà poi: "Ho visto una signora vestita di bianco. Indossava un abito bianco, un velo bianco, una cintura blu ed una rosa gialla su ogni piede". Bernadette, dopo aver fatto il segno della croce, si unisce a lei nella recita del rosario. Al termine della preghiera, la signora svanisce improvvisamente. Nella quinta apparizione avvenuta il 20 febbraio 1858: La signora insegna a Bernadette una preghiera personale. Al termine dell'apparizione la ragazzina è pervasa da tristezza.  
 
Ormai anche nel paese si inizia a parlare di questo strano fenomeno, tanto che nella sesta apparizione e successivamente  Bernadette viene seguita alla grotta da circa 300 persone. Di buon mattino la signora appare a Bernadette, che alla fine è interrogata dal commissario di polizia Jacomet, che vorrebbe sapere tutto quel che ha visto, mentre la ragazzina riferisce solo "Aquerò" (Quella là); Nell'ultima apparizione la donna si presentò come l'Immacolata Concezione. Dopo che le visioni terminarono, ad una sorgente che sgorgava vicino alla grotta furono attribuite proprietà curative miracolose e di guarigione. Nel 1871 fu edificata una cappella, fino a diventare una delle più grandi ed estese del sud della Francia.

3) Nostra Signora di Fatima (Portogallo 1917): Protagonisti sono tre pastorelli di Fatima: Jacinta Marto di 7 anni con il fratello Francisco Marto di 9 anni e la cugina Lúcia do Santos di 10 anni. Il 13 maggio 1917, mentre badavano al pascolo in località Cova da Iria (Conca di Iria), vicino alla cittadina portoghese di Fátima, riferirono di aver visto scendere una nube e, al suo diradarsi, apparire la figura di una donna vestita di bianco con in mano un rosario, che identificarono con la Madonna. La signora chiese di tornare ai 3 bambini ogni 13 del mese per 5 mesi. Dopo la visione del 13 luglio e le successive i bambini furono esortati a pregare per rivelazioni di eventi futuri: 
  • la fine imminente della prima guerra mondiale; 
  • il pericolo di una seconda guerra ancora più devastante se gli uomini non si fossero convertiti;
  • la minaccia comunista proveniente dalla Russia.
In occasione della sesta e ultima apparizione si radunò una folla di 60.000 persone sotto una pioggia torrenziale. La Madonna apparve ai bambini svelandosi come la Madonna del Rosario, chiedendo di far costruire una cappella in suo onore. Lucia ebbe di seguito una visione della Madonna Addolorata, della Madonna del Carmine, di San Giuseppe col bambin Gesù e di Gesù uomo. Smise di piovere e avvenne quello conosciuto come il Miracolo del Sole : apparve all'improvviso da uno squarcio delle nuvole e cominciò a roteare, emanando una luce multicolore, sembrava quasi cadere sulla folla, così si diffuse il panico poiché qualcuno crebbe alla fine del mondo. Questo miracolo durò 10 minuti e non fu trovata alcuna spiegazione scientifica. Tutto ciò era la prova della Madonna per far credere ai miscredenti .

La morte di Giacinto e Francisca Marto

Nel dicembre del 1918, una terribile epidemia di influenza spagnola si abbatté anche sul Portogallo: Giacinta e Francisco ne furono colpiti; la prima riuscì a guarire dopo una lunga convalescenza, il secondo invece rimase a letto malato. Il 4 aprile 1919, alle ore dieci, Francisco, all'età di undici anni, si spense in presenza della madre e dei familiari. Il corpo fu sepolto il giorno dopo nel piccolo cimitero di Fatima. Purtroppo dopo qualche tempo, Giacinta venne colpita da una pleurite purulenta e fu trasportata all'Ospedale di Vila Nova da Ourèm.
 
 La malattia fu molto dolorosa: una profonda piaga le si scavò nel petto, infettandosi dopo il ritorno a casa, dopo due mesi di degenza. Il professor Enrico Lisboa decise di condurla al suo ospedale per operarla: fu così trasferita a Lisbona, ospite dell'orfanotrofio di Nostra Signora e affidata alle cure della superiora, Maria della Purificazione. Ma la situazione era diventata critica: il 10 gennaio 1920 le vennero asportate due costole dalla parte sinistra, dove c'era una piaga "larga quanto una mano", senza anestesia poiché il gracile corpo della bambina non lo permetteva. Alle 10:30 del 20 febbraio, Giacinta, oppressa da dolori lancinanti, morì, in presenza dell'infermiera Aurora Gomez, alla quale era stata affidata, lontana da Lucia e dai genitori.
 
La mattina del giorno dopo, il suo corpo fu trasferito nella chiesa degli Angeli. In seguito fu trasportato a Vila Nova de Ourém e fu tumulato nella cappella del barone di Alvaiazere. Trascorsi quindici anni, il 12 settembre 1935 la bara fu aperta: il volto fu trovato incorrotto, e il corpo fu portato nello stesso giorno al cimitero di Fatima, dove rimase altri quindici anni e mezzo, fino al 30 aprile 1951. 

martedì 8 dicembre 2020

Quattro lati oscuri del Natale che ignoriamo



Da sempre il Natale è visto dai cristiani come un momento di gioia, pace e felicità per la nascita di Gesù. Eppure se qualcuno ha letto la Bibbia potrebbe affermare che non è tutto roseo quello che luccica; infatti se analizziamo attentamente la Natività di Nostro Signore troveremo davanti a noi qualcosa di oscuro, un messaggio preciso all'interno di una storia che crediamo di conoscere così bene! Il racconto originale biblico è completamente diverso, che ci conduce in un viaggio di 2000 anni fa in Terra Santa, una terra sotto il dominio straniero e devastata da conflitti interni e religiosi. Tornando al tema centrale dell'articolo il Natale: secondo il Vangelo di Luca, la Natività inizia con Giuseppe e Maria che si recano a Betlemme dove la Madonna concepirà Gesù. Il Vangelo di Luca narra semplicemente di alcuni pastori assistere alla nascita; mentre il Vangelo di Matteo presenta dei dettagli sostanziali che prenderemo come punti di riferimento.

Quattro lati oscuri del Natale che ignoriamo

1) La Stella di Betlemme: Per secoli la Stella Cometa e i re Magi sono stati combinati tra loro in modo furbesco. Come abbiamo detto la Natività agli occhi dei cristiani è una scena bellissima ed emozionante. Il problema è che qualcuno ha voluto distogliere volutamente il vero significato offuscandolo con una sorta di racconto magico e romantico! I racconti dei Vangeli non offrono affatto una storia magica e sentimentale; anzi tutto il contrario. La Stella di Betlemme è senz'altro uno dei simboli più famosi della Natività. Secondo il Vangelo di Matteo viene vista a est dai Re Magi che li conduce a Betlemme. La stella è chiamata comunemente come Stella Cometa. Due mila anni fa quando la Cometa apparve in cielo, 
nessuno aveva dubbi che stava per accadere un evento importante... ma non di certo positivo! La presenza della Cometa poteva essere interpreta come la nascita di una persona importante; ma anche come il presagio di un evento spiacevole; la morte. 

2) I Re Magi: I re magi erano visti come i pensatori e preveggenti più importanti dell'epoca, essi conoscevano che la presenza della Cometa in cielo significava la nascita di un nuovo re dei giudei. Ma trattandosi di una Cometa, il suo futuro poteva essere funesto! I Magi seguirono la Cometa fino a Betlemme portando doni al nuovo re. Doni che non erano comuni per un bambino qualsiasi: Oro che voleva significare che Gesù sarebbe stato un re. Incenso: l'incenso era spesso offerta a Dio, quindi dimostra non tanto la sua regalità ma la sua Divinità. Ma è il terzo dono è quello che ci interessa continua a essere dimenticato; riferiamo alla mirra: una resina vegetale utilizzata per preparare i corpi alla sepoltura. La mirra ci indica la fine della vita, in questo caso la prova che Gesù dovrà morire, e la sua morte farà parte della storia.
3) Strage degli innocenti: Erode è il re della Giudea, un tiranno assettato di sangue che ha ucciso la moglie e i tre figli perché convinto di un complotto contro di lui. Per una tragica fatalità, i re Magi mentre attraversano Gerusalemme informano Erode della nascita di un nuovo re dei Giudei. Il Vangelo di Matteo descrive alla perfezione il  piano sadico di Erode, ossia il massacro degli innocenti: ogni bambino sotto i due anni viene ucciso dai soldati, perché uno di loro potrebbe essere il nuovo re dei Giudei.. La storia della strage degli innocenti è un elemento importante della natività, ma viene nascosto perché non è politicamente corretto, non è quello che vogliamo ascoltare a Natale, non corrisponde all'immaginario delle cartoline e atmosfera natalizia. La nascita di Gesù è in qualche modo collegata alla morte di altri bambini.

4) Agnello: L'agnello è una delle figure più famose del Natale, è innocente, mite e inoffensivo, ma l'agnello della natività è stato spogliato del suo vero significato: l'agnello e la pecora sono simboli sacrificali, quindi diventano il simbolo di Gesù, egli stesso sacrificato in croce. I pastori che appaiono alla nascita di Gesù non sono in città per caso, a Betlemme si utilizzavano gli agnelli per i sacrifici religiosi, nello specifico per la Pasqua Ebraica. Ancora una volta non è una coincidenza:  il racconto del Vangelo di Giovanni è molto preciso ' Gesù venne crocefisso esattamente alla stessa ora che i primi agnelli venivano sacrificati per la Pasqua ebraica'. Il simbolismo è preciso Gesù Cristo è visto come agnello sacrificale!

In sintesi, dall'inizio alla fine, la storia della natività è piena di simboli:  partendo dalla storia della Cometa - che potrebbe essere un presagio di sventura, i re Magi che portano la mirra per imbalsamare i corpi, Erode e la strage degli innocenti e l'agnello immagine del sacrifico stesso del figlio di Dio. Tutto ciò è connesso con la nascita del Salvatore: lui sarebbe morto, questo si sapeva fin dalla nascita. Eppure, per secoli un sentimento positivo e spirito commerciale ha offuscato la vera storia della natività e la realtà
.

Se questo articolo ti è sembrato utile condividilo!

giovedì 26 ottobre 2017

5 Dei nati il 25 dicembre



La notte tra il 24 e 25 dicembre viene associata da milioni di persone per la nascita di Gesù. Eppure, pochi conoscono che millenni prima dell'avvenuta al mondo del profeta d'Israele, ci sono stati altri dei concepiti lo stesso giorno di Gesù, anche loro da una vergine. Come se non bastasse, morti a 33 anni e maestri di 12 discepoli. Insomma tutto ciò è davvero sorprendente, viene da pensare che nel corso dei secoli le varie religioni hanno copiato la stessa cosa da un'unica fonte. Ma perché tutto questo? La risposta non è ben chiara, quel che è certo è frutto della volontà di qualcuno.

5 Dei nati il 25 dicembre

1) Horus: Horus è una divinità egizia appartenente alla religione dell'antico Egitto, 3000 anni prima di Cristo. Nel corso dei secoli fu venerato sotto molteplici forme. Il suo culto si estese a partire dalla fine della Preistoria fino all'epoca della dominazione romana in Egitto. In base ai racconti nacque il 25 dicembre dalla vergine Isis-meri. A 12 anni fu insegnante prodigio, a 30 battezzato da Anup. Morto in croce poi resuscitato dopo tre giorni.

2) Attis di Frigia: Nato da una vergine il 25 dicembre 1200 a.C

3) Krishna: India 900 a.C, nato dalla vergine Devaki, con una stella premonitrice dall’est, compiva miracoli con i suoi discepoli e dopo la sua morte resuscitò.

4) Dionysus: Nato anch'egli il 25 dicembre da una vergine in Grecia, compiva miracoli come tramutare l’acqua in vino e resuscitare i morti. Chiamato Re dei Re.

Mithra: Una delle divinità più importanti dell'induismo e della religione persiana, fu adorato nelle religioni misteriche a partire dal 1200 a.C. Mitra è una delle divinità solari e dell'onestà. Anche lui era maestro di 12 discepoli e compiva miracoli, e alla sua morte fu sepolto e resuscitò dopo 3 giorni.

lunedì 18 maggio 2015

La strada dei miracoli: persone miracolate che guariscono, ma è tutto vero?



Da Pasqua 2015 vai in onda su Rete 4 per 8 puntate, il programma La strada dei miracoli. I protagonisti sono delle persone miracolate e guarite da gravi malattie. Racconti di fede e di uomini che hanno lasciato un segno indelebile al mondo della cristianità. Visto il tema abbastanza delicato, com'era prevedibile il programma sta avendo un buon successo di telespettatori. Non poteva essere che altrimenti poiché noi italiani siamo un popolo che ama credere nei miracoli, ma anche in altre forme di magia, tipo: tarocchi, fatture e magia nera. Ovviamente non sono mancate le critiche al programma, specialmente da parte di quelle persone considerate più intelligenti rispetto alla media, vedi Cechi Paone che ha detto '' Queste cose non esistono'', oppure i soliti ben pensanti di sinistra definendo il programma '' Come un abuso alla credibilità popolare''

Ma c'è stato anche di peggio da parte di Filippo Facci e Vladimira Luxuria che hanno coperto il programma di critiche feroci. Quello che mi chiedo: È possibile che queste storie siano state inventate di sana pianta? La TV ama giocare con i sentimenti delle persone che da millenni credono agli eventi sopranaturali. In definitiva, quando un problema non viene risolto, chi meno chi più, si rivolge al cielo perché questo ci aiuti a risolverlo. Quindi che male c'è credere in qualcosa che forse non esiste, ma nonostante tutto ti regala la forza di andare avanti. Eppure rimane il fatto: di come sia possibile vedere delle persone andare in carrozzina a Lourdes, ora Medjugorje (la meta del momento) è tornare a casa con le loro gambe, possibile tutto questo? L'ultima persona miracolata in ordine di tempo a Medjugorje è stata una ragazza veneziana che soffriva di Sla. Lei stessa racconta di aver visto Gesù, la prima apparizione fu nel 2013 mentre guardava la messa in TV, in cui si presentò il volto di Cristo in mezzo all'eucarestia. Poi il miracolo vero alla sua persona mentre un sacerdote tramite la pratica di imposizione delle mani (una sorta di trance) è caduta in uno stato di riposo spirituale per quasi 1 ora. Poi quando si è svegliata ha sentito qualcuno spingerla e dirle cammina con le tua gambe.


Perché allora Dio non aiuta migliaia di bambini che muoiono di fame?

Tra le persone atee e quelle meno propense a credere in Dio ho sempre sentito questa frase: Perché Dio non aiuta migliaia di bambini che muoiono di fame? Boh ti rispondo io, chiedilo ai preti. Eppure come tutti sappiamo lo stesso Gesù pur potendo liberarsi si è lasciato morire in croce. Da qui possono nascere tante contraddizioni e battute più o meno acide. Se credere in qualunque cosa ti fa stare bene continua a farlo. Il quesito più arcano di sempre ti verrà svelato solo nel punto di morte. Per il resto non approvo completamente programmi come La strada dei miracoli. Non amo un programma che ha il potere di plagiare la mente di alcune persone deboli e che stanno attraversando un momento di fragilità interiore.

lunedì 12 gennaio 2015

Come fare a leggere la Bibbia in un solo anno



Ognuno ha i suoi obbiettivi, se il tuo è quello di come fare a leggere la Bibbia in un solo anno sei nel posto giusto. Per dovere di cronaca questo post prende spunto da Read Through the Bible di una certa Mary Fairchild - esperta di cristianità. Bene, forza e coraggio, dopo che avrai letto tutta questo tomo sarai un uomo migliore, oppure avrai perso un po di vista. '' Questo articolo offre dei semplici suggerimenti per riuscire a leggere tutta la bibbia -  uno sforzo che vale la pena fare'' . Così recita il sottotitolo.


Perché è importante leggere la Bibbia? In primo luogo perché stai trascorrendo del tempo con Dio. Leggere le sue rivelazioni al genere umano è essenziale per avvicinarti a lui  e diventare un buon cristiano! Tramite la lettura della Bibbia conosci meglio il Creatore affermando che lui è tuo  Padre. L'Onnipotente vuole comunicare con te quotidianamente, ecco perché devi leggere il '' Testo Sacro'' ogni giorno - prima di dormire. Inoltre ti sentirai confortato dal suo disegno di salvezza. La Bibbia è la nostra guida, una cartina stradale per non smarrirci e vivere la vita da buon cristiano. "La tua parola è come una lampada che guida i miei passi, luce sul mio cammino" ( Salmo 119).

Come leggere la Bibbia in un solo anno -  Molti cristiani non sanno da dove iniziare o come fare per questa impresa che appare scoraggiante e ciclopica. La prima cosa da fare è un piano di lettura quotidiano della Bibbia - mirato e organizzato. Utilizzando un piano di lettura sarai capace di non perdere una sola parola che Dio ha scritto per te. Imparare e abituati a leggere ogni giorno sempre alla stessa ora ( prima di andare a dormire) per circa 15-20 minuti (quattro capitoli). Uno dei piani di lettura della Bibbia preferiti dell'autrice è The Victory Bible Reading Plan, redatto da James McKeever.

Scegli l'edizione migliore - Se hai problemi  potresti considerare queste tre soluzioni:


Per chi non ama la lettura di nessun libro perché non utilizzare la tecnologia moderna, magari quella di un iPod e scaricare la Bibbia in formato audio - book. Molti siti religiosi mettono a disposizione il download o l'ascolto della lettura della Bibbia gratuitamente.

  • La fede viene ascoltando  - Ascolta in streaming la Bibbia 
  • Bibbiagateway.com - Un piano di lettura online di 365 giorni
  • Studyligh.org - Ascolta e traduci le tue letture
Ma la Bibbia può essere anche scaricata sotto forma di apps

Altri suggerimenti per leggere tutta la Bibbia in un solo anno
  • Non perdere tempo inizia adesso
  • Segnati su un'agenda o su Excel l'orario preciso che dedicherai alla lettura del Testo Sacro.
  • Impara a sviluppare il tuo piano di lettura 



lunedì 8 dicembre 2014

Le 10 preghiere che ogni famiglia cattolica deve insegnare ai figli











L'8 dicembre la chiesa festeggia il giorno dell'Immacolata Concezione dogma cattolico voluto da Papa Pio IX l'8 dicembre 1854, che stabilisce che Maria sia stata preservata dal peccato originale! Ma qua va fatta una distinzione: non deve essere confuso con il concepimento verginale di Gesù, e l'intera esistenza della Madonna che mori illibata. Il dogma del giorno dell'Immacolata Concezione riguarda il peccato originale,  la chiesa asserisce che ogni essere umano nasce con esso, solamente la madre di Cristo né fu esente! Tutto questo vorrebbe dire che anche i genitori di Maria: Anna e Gioacchino non hanno avuto rapporti per concepire la loro figlia. Oppure la chiesa vuole fare uno strappo alla regola. in quanto il concepimento della Madonna per quanto avvenuto come gli altri essere umani è stato qualcosa di straordinario, perché futura mamma di Gesù. In pratica, il dogma di Papa Pio IX stabilisce l'immunità della Vergine Maria al peccato originale. Chiarito questa non facile distinzione: tra il concepimento verginale e quello della concezione che comunque già la parola concezione indica tipo concessione, magari il Papa come altri vescovi del Concilio di Nicea ha voluto giocare con la semantica. Vorrei parlare o commentare su un articolo che ho letto: Le 10 preghiere che ogni famiglia cattolica deve insegnare ai figli. Anche questo abbastanza autoritaria come cosa. Chiesa prigione: secondo i più bacchettoni un genitore dovrebbe dire a suo figlio ''  Devi studiare le preghiere del Signore no vai all'inferno''.

1 - Segno della croce: Il segno della croce è una vera preghiera: un gesto di riverenza. Molti cattolici non pensano questo, la fanno in modo automatico. Poi c'è tutto un rito per fare il segno della croce. I bambini di solito usano la mano sinistra invece della destra. Chi dice che è corretto toccare per prima la spalla sinistra, chi la fronte.


2 - Padre Nostro: Il Padre Nostro è la più antica preghiera cristiana recitata per primo da Gesù Cristo che secondo Matteo 6: 9-13, l'ha insegnato ai suoi discepoli. Il post raccomanda ai genitori di farla recitare ai bambini la mattina e prima di dormire. Ma di stare attenti come pronunciare alcune parole


3 -  Ave Maria: La religione cristiana vuole che i credenti siano devoti alla Vergine Maria e imparare l'Ave maria rende tutto questo più saldo.


4 - Gloria al Padre: Il Gloria padre può essere messa nello stesso piano d'importanza del Padre Nostro.


5 - Atto di Fede: Atti di Fede, speranza e carità sono delle comuni preghiere del mattino. Lo scrittore del post invita i genitori ad aiutare e a memorizzare le tre preghiere ai bambini  per  recitarle appena alzati.


6 - Atto di Speranza: Indicato per i bambini delle elementari che devono fare affidamento sulle proprie forze


7 - Atto di dolore: Che peccato potrebbe avere un bambino di 3 anni per dover recitare questa preghiera?


8 - Atto di contrizione: Altra preghiera per il sacramento della confessione


9 -  Preghiera prima dei pasti: Mi ricorda molto i film americani tipo Casa nella Prateria


10 - La preghiera dell'Angelo: Come con la devozione alla Vergine Maria, i bambini devono pregare il loro loro angelo custode. 


Voi avete insegnato le 10 preghiere fondamentali ai vostri bambini?

domenica 26 ottobre 2014

10 aspetti non famosi sulla religione ebraica

È la prima volta che affronto un argomento sull'ebraismo quindi mi limiterò a elencare 10 aspetti sulla religione ebraica, senza lasciare pareri personali. Giudaismo e quant'altro in questo post!

10 aspetti non comuni sulla religione ebraica

1 - Lo Speed ​​dating è stato inventato da un rabbino nel 1999

2 - La marijuana nella medicina ebraica per qualche cura è considerata legale

3 -  Dopo il cristianesimo la più grande comunità negli Usa è l'ebraismo.

4 - Marilyn Monroe era ebrea: si è convertita per il marito Arthur Miller.

5 - Pur essendo ebreo, Karl Marx odiava l'ebraismo "il denaro è il dio geloso di Israele."

6 - Un uomo in Nebraska sta allevando vacche rosse per inviarle i in Israele in modo che gli ebrei potranno costruire un Terzo Tempio per la nuova venuta di Gesù.

7 - I Neturei Karta una setta ebraica ortodossa sostiene che la Palestina ha chiesto lo smantellamento pacifico dello Stato di Israele.

8 -  La popolazione degli ebrei nel mondo, è simile al margine di errore del censimento cinese.

9 - Il proverbio ''occhio per occhio" non viene interpretato letteralmente nel giudaismo, ma come una compensazione monetaria proporzionale.

10 - I Khazari governati del primo stato feudale nell'Europa orientale si convertirono in massa alla religione ebraica nel 8 ° secolo

domenica 21 settembre 2014

8 stranezze sugli Amish: il loro PC e Reality TV

Quando ho letto per la prima volta qualcosa sugli Amish mi venne in mente il film con Bud Spencer e Terence Hill '' Porgi l'altra guancia'', dove c'era fratello Tobia, ma a quanto pare lui apparteneva a un  altro gruppo religioso quello dei mormoni. Gli amish a differenza dei mormoni rifiutano la tecnologia, forse con qualche eccezione. In pratica negli anni 90' avete visto il telefilm ''La casa nella prateria''? Vestono ancora così e le loro macchine sono dei carretti tirati da cavalli o buoi. Ad ogni modo il post elencherà 8 stranezze sugli Amish, qualcuna è davvero incredibile.

lunedì 8 settembre 2014

5 teorie su chi non scrisse la Bibbia

Di solito i cristiani non sanno quasi niente di come è nata la Bibbia, chi è stato il vero scrittore e se esiste prima della nascita di Gesù, oppure è opera magari di un gruppo di frati al concilio di Nicea, sede dove fu stabilità quando doveva cadere la Pasqua cristiana. Perciò è chiaro che il libro sacro è opera dell'uomo non del sopranaturale. Tramite qualche ricerca vediamo: 5 teorie su chi non scrisse  la Bibbia

sabato 31 maggio 2014

10 antiche religioni dimenticate

Le religioni vanno e vengono a seconda dei tempi e della moda. Quel che rimane non è più il culto ma sculture usurate e tempi dritti da un altro credo ... il cristianesimo?  Il mondo ha scordato alcune fedi più di quanto nessuno ricorda: pantheon, sacri sepolti sotto le sabbie di millenni. In questo articolo vediamo 10  antiche religioni dimenticate.



10 - L'antica religione della Mesopotamia - La prima forma di scrittura nasce proprio da questa regione. La religione  della Mesopotamia  comprendeva pratica esoteriche, miti e culto che fu praticato dal IV al I millennio a. C. I sumeri avevano un pantheon di oltre 2.000 divinità. Banchetti divini dove si credeva che i reali e gli dei interagivano nel corso della cerimonia. In Babilonia, una delle pratiche più interessanti fu il tempio della prostituzione. Alcuni studiosi ritengono che, nell'antica Mesopotamia, la prostituzione era sacra, il sesso  una forza naturale che  beneficiava l'umanità. Turro questo si rispecchiava nel culto di Ishtar, la de dell'amore.


9 - La religione dell'Arabia Pre - Islamica - La religione indigena dell'Arabia includeva molte divinità e idoli locali, tra cui Hubal e un Dio superiore.  La religione dell'Arabia Pre - Islamica apprezzava la poesia e la storia. I poeti erano  rispettati perché le loro opere ritenute di origine divina. L'amore per le parole può ancora essere visto nel sistema di scrittura arabo, che è stato accuratamente sviluppato con particolare attenzione alla pronuncia, al fine di preservare accuratamente la parola parlata.


8 - Religione celtica - Molti dettagli delle  religione celtica è stata persa perché non scritta,  la maggior parte di ciò che conosciamo arriva da fonti cristiane o romane. Ogni tribù celtica aveva una persnale pratica religiosa. Sappiamo che torbiere e paludi erano considerati  luoghi sacrii dove spesso si facevano dei sacrifici umani. I druidi presiedevano alle cerimonie, ma molto poco si sa su di loro, tranne che nell'età del ferro ricoprivano un ruolo estremamente potente nella gerarchia dei celti. Per quanto concerne le divinità queste tribù adoravano un certo numero di Dei. Il Dio più importante era Dagda, signore della guerra.


7 - L'antica religione slava- L'antica religione slava è classificabile con l'adorazione di molte divinità  di cui venivano praticati riti per celebrare la natura.  Una delle divinità principali era  Svantovit-una sorta di Dio supremo, al tempo stesso Dio della guerra e della fertilità. Purtroppo con l'avvenuta del cristianesimo questa religione è praticamente scomparsa.







6 - Orfismo - Solo a vedere alcune immagini mi è sembrata più che una religione una bellissima filosofia basata su poesie composte da Orfeo ( mitologia greca). I seguaci dell'orfismo credevano nella reincarnazione. Non si poteva mangiare la carne perché si pensava di mangiare un altro essere.





5 - Neoplatonismo


4 - Hittiti Pantheon - La religione ittita è  ​​la "religione di 1.000 dèi" chiamata a seguito del suo grande numero di divinità, molti dei quali adorati solo nei singoli villaggi. Gli Ittiti era un popolo abbastanza aperto con il loro pantheon,  riconoscendo  l'adorazione di alcune divinità straniere.



3 - Antica religione ungherese - Poco si conosce su questa religione,  tra le diverse divinità, c'erano Ordog, e Boldogasszony. Quello che si sa sulla religione ungherese, è l'importanza dei suoi sciamani, i Taltos.

2 - Pre - Shintoismo - Prima del Shintoismo in Giappone, c'era una religione sciamanica. Ci sono numerosi racconti di una imperatrice , Himiko (o Himiko), e uno sciamano che ha stregato il suo popolo. Sono state scoperte  sculture chiamate haniwa di cui gli archeologi credono rappresentavano spiriti guardiani di defunte.

1-  L'antica religione basca - L'antica religione basca aveva diverse divinità, ma incentrata su una "Grande Dea" di nome Mari.

venerdì 9 maggio 2014

10 motivi che spingono milioni di persone a credere nella bibbia

La  Bibbia è la sua onestà
Per Bibbia definiamo il libro sacro religioso dei cristiani e ebrei. In breve è divisa da testi differenti, da sempre è fonte di critica da parte di storici e scettici, riguardo alla sua datazione. C'è chi l'ho considera un copia - incolla da altri testi: vedi i sumeri. Ma a noi poco importa, se vuoi conoscere di più riguardo la sua origine puoi sempre consultare Wikipedia.

Vorrei soffermarmi in particolare su 10 cose o motivi che spingono milioni di persone a credere nella bibbia:

1 - La sua onestà: La bibbia è onesta non nasconde nessun misfatto anche dei patriarchi. Ad esempio racconta di Giacobbe '' padre del popolo scelto'' non sempre sincero con il suo popolo. Oppure di Mosé un leader restio e insicuro, che si macchiò anche di un crimine per avere ucciso un uomo al primo tentativo di portare nella terra promessa la sua gente. Il re Davide per aver rubato la moglie ad un altro uomo.

2- La sua custodia: Un beduino scoprì uno dei tesori dell'archeologia più importanti dentro un vaso di terra cotta, documenti rimasti intatti per 2 millenni. I rotoli ritrovati nel mar Morto denigrarono chi pensava che la Bibbia originale era stata persa o modificata.

3- Le sue affermazioni su se stessa: La Bibbia è nata principalmente per parlare di Dio, ispirando l'uomo nella storia a costruire chiese e sinagoghe. Se la Bibbia non avrebbe e non affermasse di parlare di Dio non sarebbe stata la base della fede da parte dei cristiani e giudei.

4- I suoi miracoli-  Dio si manifestò al suo popolo nel contesto storico dell'esodo di Israele dall'Egitto. In nome della risurrezione di Gesù molti testimoni furono martirizzati per diffondere tale miracolo. Che senso avrebbe morire  per una cosa che è una menzogna?

5-  La stessa storia: In tanti (40 scrittori) hanno scritto i libri della Bibbia, eppure nell'arco di tempo di 1600 anni suddiviso da 400 anni dopo con Il Nuovo Testamento, la storia è stata coerente,  a dimostrare che la Bibbia è una sola.

6- La sua correttezza geografica e storica: Molti archeologici hanno potuto verificare l'esattezza geografica e storica della Bibbia. Molti racconti bilici hanno fornito veridicità dei fatti e dei luoghi. 

7 - Cristo stesso diede la sua approvazione:  Gesù di Nazareth raccomandava la Bibbia nelle sue parole, insegnando che la Bibbia ( Vecchio Testamento) era un libro che raccontava sé stesso.

8- Profezie avvenute: Già ai tempi di Mosè la Bibbia parlava di profezie che nessuno voleva credere. Tra cui, che Israele sarebbe stato infedele e che il suo popolo si sarebbe diviso in tutto il mondo. Ancora nell'Antico Testamento l'avvenuta di un Messia che avrebbe salvato il popolo dei propri peccati.

9 -  La sua conservazione: Mosè scrisse i libro della Genesi 500 anni prima dei primi scritti indù e 2000 anni prima del Corano scritto da Muhammad. Nessun altro libro è stato amato o odiato come la Bibbia e comprato. Tanti libri scritti e stampati non hanno più avuto modo di esistere, la Bibbia no ... è ancora attuale. Ella è considerata il volume principale per la civilizzazione dei popoli in occidente benché fu redatta nel Medio Oriente.

10 - Il dono di cambiare la nostra vita: La Bibbia ha cambiato la vita a milioni di persone. I 10 comandamenti, il dono e guida morale per le persone. Intere nazioni prima barbari e pagani come Indù, Celti popoli del nord Europa e indiani dell'Ecuador si sono convertiti grazie alla  parola di Dio.

NB: Il mio è un post in terza persona, non è stato fatto per convertire nessuno, ma ho solo evidenziato i punti più importanti che portano milioni di persone a credere nella Bibbia.

mercoledì 7 maggio 2014

I 10 miracoli, apparizioni e misteri più famosi della religione cattolica

Miracolo 
Credi nei miracoli e che esista la vita eterna dopo la morte? Cosa né pensi delle apparizioni almeno quelle più famose nella religione cattolica? In questo post vorrei rinfrescarti le idee.





I 10 miracoli , apparizioni e misteri più famosi della religione cattolica

Madonna
Apparizioni Mariane -  Per secoli sono stati segnalati le apparizioni di Maria madre di Gesù. Le più note: Guadalupe, Messico (1531); Fatima, in Portogallo (1917); Lourdes, Francia (1858); Gietrzwald, Polonia (1877); e ora Medjugorje. Nel 1968, una apparizione mariana fu trasmessa in diretta televisiva a Zeitoun, in Egitto. Nella apparizioni la Madonna chiede di pregare e recitare il rosario. Gli scettici considerano queste visioni come allucinazioni o isteria di massa, mentre altri ricercatori hanno detto che si trattava di incontri con gli UFO.

Apparizioni di Angeli -  Decine di libri sono stati scritti con testimonianze che raccontano incontri di persone con gli angeli, di solito quello protettore. A volte sono descritti come esseri di luce, altre volte come straordinariamente belli. Gli angeli appaiono di solito nel momento del bisogno. Allucinazione o visione frutto da parte di una persona pronta al gesto più estremo. Sarà  il subconscio che ci vuole  salvare immaginando di vedere un angelo? 

Dieci Comandamenti  - Il libro del Vecchio Testamento dell'Esodo descrive nel dettaglio una scatola rivestita d'oro che gli Israeliti costruirono per contener i Dieci Comandamenti dettati direttamente da Dio ad Abramo.

Corpi ben conservati - Un altro mistero della religione cattolica sono i corpi ben conservati di alcuni santi. I corpi si trovano spesso esposti al  pubblico nelle chiese e santuari. Tra i più famosi  Santa Chiara d'Assisi, San Vincenzo de Paoli, S. Bernadette Soubirous, San Giovanni Bosco, Beata Imelda Lambertini, Santa Caterina Labouré, e molti altri. Anche il corpo di Papa Giovanni XXIII è noto per essere ben conservato. Uno dei casi più eclatanti fu quello della Beata Margherita di Metola morta nel 1330, ma nel 1558 i suoi resti dovevano essere trasferiti. Quando aprirono la bara i testimoni raccontano di  aver visto  il vestito marcito, ma il corpo della santa in perfette condizioni.

Stigma - Uno dei miracoli che suggestionano più di tutti sono le stimmate: una persona inspiegabilmente è afflitta da piaghe della crocifissione di Gesù, di solito sui palmi delle mani e  piedi. Il primo episodio registrato è quello di San Francesco. Tra i più noti  Padre Pio da Pietrelcina (1887-1968). Molte persone con le stigmate furono riconosciuti come dei falsi , le ferite infatti erano provocate in vari modi tipo con l'acido.

Statue che piangono lacrime di sangue - Statue, dipinti e altri ritratti di Gesù, di Maria e dei santi che sembrano piangere e sanguinare vengono regolarmente segnalati in tutto il mondo. Uno di questi è il dipinto di Gesù  nella chiesa di Betlemme della Natività, sopra il luogo dove Cristo si dice che sia nato; sembra che il volto di Cristo  pianga lacrime di sangue. Ma altre anche in Italia.

Guarigione grazie alla preghiera - C'è sempre stato un dibattito sul potere curativo delle preghiere. Ma ci sono stati casi di malati senza speranza per la medicina, ma guariti grazie alla fede o perché andati in luoghi di apparizioni come Lourdes.

Sindone di Torino -  Poca importa dei risultati scientifici sulla sindone per molti riamane il lenzuolo dove fu avvolto il corpo di Gesù. 

Profezie Papali -  Diversi Papi della Chiesa cattolica sono stati non solo protagonisti di profezie da parte di visionari, ma loro stessi dei profeti. Per esempio Papa Pio XII (1939-1958), aveva detto "L'umanità deve prepararsi a sofferenze come non ha mai sperimentato prima ... più buio da quando ci fu  diluvio." Ma, sicuramente a noi ci sembrava un'affermazione scontata poiché ormai l'Europa era pronta alla seconda guerra mondiale.

Stella di Betlemme-  Questa volta lasciamo stare le spiegazioni scientifiche e religiose, a me piace credere a questa stella che illuminava il cammino degli uomini.

lunedì 12 agosto 2013

Il 666 non è più il numero della bestia, registratevi il 616

''Six, six, six the number of the beast'', questo è il ritornello di una canzone appartenente a una delle metal band più famose al mondo gli Iron Maiden. Perché questa citazione? Perché in questo post parleremo che il 666 non è il numero della bestia ma il 616.

666 ", il numero spesso citato della bibbia come il numero di Satana,  a quanto pare, non è il marchio della bestia, come la maggior parte delle persone ha sempre creduto. Nel 2005 fu di nuovo tradotto un frammento di papiro rappresentante la più antica trascrizione esistente dell'apocalisse e risalente a circa 1700 anni, ebbene l'antico e misterioso libro ha documentato che il numero della bestia è il 616. Quindi Dickinson e soci aggiornate il vostro testo in Six, One, Six, the number of the beast.

Questa rivelazione di fatto potrebbe cambiare uno dei misteri più arcani che si cela nella storia: il Diavolo. Il brandello che rimane del testo scritto in greco nel tardo 3° secolo contiene alcuni passi della Rivelazione di Giovanni del Nuovo Testamento, è stato ritrovato nei pressi di un'antica discarica a Ossirinco nell'Alto Egitto. Anche altri preziosi documenti, grazie alle più moderne tecniche di decifrazione, hanno svelato parti  indecifrabili di papiri del mondo classico.

David Parker docente di Critica e Paleografia dei Testi Neotestamentari all'Università di Birmingham ha confermato che il numero tradotto dal manoscritto è il 616, benché il 666 è più affascinante e misterioso.

Ora come faranno scrittori, musicisti che del 666 ne avevano fatto la loro fortuna, dovranno per caso cambiare tutto il copione ? 



















foto: via[wikipediaorg]

martedì 21 maggio 2013

Mistero a Pechino : un uomo nudo che corre con un crocefisso gigante - Qual'è il messaggio?

La foto di un uomo nudo che corre con un crocefisso gigante nelle strade di Pechino sta facendo il giro del web. E' solo un video fatto per ridere su You Tube, oppure l'uomo voleva dare qualche messaggio subliminale ... tipo fine del mondo?

Certo che è un  mistero da decifrare questa immagine: una figura di un uomo nudo che corre come se fosse spaventato in preda al panico, per giunta portando in spalla una croce gigante.
Alcuni pensano che il motivo di questa fuga sia dovuto alla persecuzione dei cristiani in Cina, non fosse che l'uomo era prigioniero di fanatici ed è riuscito a scappare in una cerimonia, una sorta caccia alle streghe.


Il gruppo dei diritti umani  con sede in Texas ha dichiarato che gli episodi di persecuzione ai cristiani nel mondo è aumentata del 42% tra il 2011 e il 2012. In Cina ci sono almeno 70 milioni di cristiani, collocandosi al 7° posto come più grande popolazione cristiana nel mondo.

In aprile sempre in Cina, era apparsa la foto di una donna nuda che in seguiva  un uomo anch'egli nudo con una bambola gonfiabile ... un immagine di 2 persone senza vestiti all'interno di una metropoli che non dorme mai.

Ma tornando all'uomo nudo che corre con un  crocefisso gigante, voi cosa ne pensate? E' tornata l'inquisizione, dove questa volta saranno i cristiani a essere bruciati, e non più  a giudicare se ci sono eretici che hanno fatto il patto con il demonio.














foto: via[huffingtonpost]

domenica 19 maggio 2013

I 5 Papi della storia più famosi nel bene e nel male


Qualche mese fa il mondo cattolico è stato partecipe di un evento epocale, successo solo un'altra volta nella storia del Vaticano, Benedetto XVI, il capo della chiesa di Roma ha dato le sue dimissioni in un momento particolare per il destino della  chiesa, coinvolta sempre più spesso in scandali sessuali  che vedevano protagonisti vescovi e sacerdoti.

Ma alla base della decisione del Papa di lasciare il timone della chiesa, a quanto sembra la scelta è stata ponderata per la sua età avanzata ( ma c'è da crederci?). Così tra Pontefici che si sono succeduti ,  secondo degli esperti della storia della chiesa di Roma si è potuta stilare una sorte di Grammy Award dei  5 Papi più famosi nel bene e nel male 




Papa Leone I (440 -461)
foto: via [Wikipedia]


Papa Leone I nato in Toscana nel 390 dc, nel suo pontificato riuscì a convincere il feroce Attila nel 452 a non invadere più la penisola.  Il Pontefice,era un uomo scaltro e arguto, ma possedeva una dote rara in quel periodo di oscurantismo: la saggezza.  L'unno a quanto sembra ne rimase colpito e decise di intraprendere  un'altra destinazione. Papa Leone morì nel 461. Milletrecento anni dopo Benedetto XIV lo innalzò alla dignità di dottore della chiesa.



Papa Sergio III (860-911)
foto: via[Wikipedia]
File:SergiusIII.jpg

Nato a Roma nell'870 visse  in quel periodo denominato oscurantismo papale (saeculum obscurum) Epoca in cui successe a Papa Leone V in tragiche e misteriose conseguenze. Accreditato per la creazione della "pornocrazia", dove nel clero giravano molte cortigiane amanti degli stessi vescovi e Papa.




Papa Benedetto IX (1012-1056)

foto via[ Wikipedia]


Fu il 145° Pontefice della chiesa di Roma, Benedetto  IX è ricordato sopratutto  per essere stato eletto Papa in tre circostanze. Si dice che Benedetto fu fatto Papa la prima volta a soli 12 anni.



Papa Innocenzo II (1160-1216)
foto:via[ Wikipedia]
File:Inocenc III.jpg

Innocenzo convocò il quarto Concilio Lateranense, che comprendeva 71 decreti e mirava a risolvere le dispute per il potere tra i feudatari sulle terre. Il suo sogno era quello di poter far rinascere il Sacro Romano Impero.


Pope Julius II (1503-1513)
foto: via[Wikipedia]
File:Pope Julius II.jpg

Soprannominato "Il Papa guerriero," Giulio II è uno dei Pontefici più famosi non solo del rinascimento, ma dell'intera storia del papato. Fu lui  a istituire    la Guardia Svizzera, il corpo militarizzato  del Vaticano.

martedì 2 ottobre 2012

Gerusalemme: scritta blasfema sul monastero del Monte Sion - Gesù figlio di ...


Gerusalemme - Una scritta offensiva alla figura di Gesù il lingua   ebraica sul portone del monastero francescano di Sion a Gerusalemme.  Parole molto pesanti che dicono Gesù figlio di.... che toccano la sensibilità dei cristiani ma di tutte quei fedeli di ogni altra religione che ha rispetto in credenze diverse.

Solidarietà ai religiosi e a i credenti cristiani è arrivata da decine di  rabbini  europei e israeliani che altro non potevano fare.

sabato 22 settembre 2012

Ci sono voluti 2000 anni per scoprire che Gesù era sposato

Una rivelazione bomba che potrebbe cambiare per sempre la cristianità "Gesù era sposato".  Ma chi lo afferma?  La profezia è stata data grazie a un piccolo frammento di papiro dall'Egitto, scritto in copto antico . Secondo la BBC, Harvard Divinity professor Karen King  in una conferenza tenutasi  a Roma, ha svelato quanto scritto nel papiro, in cui si legge: "Gesù disse loro: 'mia moglie'", che ipotizza  che il messia sia stato marito  di  Maria Maddalena.

 

domenica 16 settembre 2012

Dalai Lama su Facebook:La realtà del mondo oggi è che la religione non è più sufficiente.


Lunedì 10 settembre sua Santità Dalai Lama ha condiviso una ennesima perla di saggezza su Facebook per i suoi   4.362.081  milioni di fans nella sua pagina ufficiale. Trovo che sia davvero pregevole che una figura così carismatica come il Dalai Lama possa utilizzare due dei maggiori viatici sul web: Facebook e Twitter per parlare in modo globale a tutti quanti.


Nel suo  post ha fatto riferimento alla religione che non è più sufficiente per le persone. E' il momento di cambiare e che la stessa religione  possa adeguarsi al presente senza rimanere ancora immersa nel passato fatta da quelle  idee remote.


Grandi religioni del mondo, con la loro enfasi sull'amore, compassione, pazienza, tolleranza e perdono possono  promuovere valori interiori. Ma la realtà del mondo oggi è che l'etica di messa a terra nella religione non è più sufficiente. Ecco perché sono sempre più convinto che è giunto il momento di trovare un modo di pensare la spiritualità e l'etica di là di religione complessivamente

.