Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: persone
Visualizzazione post con etichetta persone. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta persone. Mostra tutti i post

giovedì 19 novembre 2015

6 persone che hanno reso un mondo migliore



In questo giorni drammatici è lecito chiedersi quando potremo vivere in pace come gli altri. Ma in questo post preferisco parlare di un altro tipo di persone che grazie alle loro gesta hanno reso questo pianeta un posto migliore di come loro l'hanno lasciato. Troppo spesso ci dimentichiamo che il bene è più grande del male, ma fa meno rumore e clamore. Quindi vorrei proporre una lista di personaggi che hanno fatto del bene e hanno cercato con tutte le loro forze di costruire un mondo migliore.

1 -  Francesco d'Assisi - Mi è sembrato doveroso iniziare con San Francesco non per questioni religiose ma bensì perché ha trascorso la sua vita alla continua ricerca dell'operosità a aiuto verso gli altri.

2 - Leo Tolstoy - Dopo la morte di suo fratello per tubercolosi, Leo Tolstoy iniziò il suo impegno nel sociale, intraprendendo anni più tardi la corrente dell'anarchismo cristiano e filosofico in cui ogni persona è uguale al cospetto di Dio.

3 - Marie Curie  - Fu la prima persona a vincere due premi nobel. Perché la si ricorda? Per aver contribuito in maniera determinante sulla ricerca ai 'fenomeni radioattivi'.

4 -  Johannes Gutenberg -  Ha inventato la stampa, o meglio a lui dobbiamo l'inizio della tecnica della stampa moderna.

5 - Maria Montessori - Difficile spiegare in poche righe l'importanza di questa signora.

6 - Nikola Tesla - È stato il pioniere del moderno sistema elettrico a corrente, compreso i motori elettrici a corrente alternata

mercoledì 26 novembre 2014

Le 5 buone notizie degli ultimi giorni che ti faranno vedere il mondo meno brutto

Contrariamente a quanto si pensa nel mondo accadono anche delle cose belle. Quindi basta con fatti sconcertanti: non è questione di essere menefreghista ma avere voglia di sorridere. 5 buone notizie degli ultimi giorni che ti faranno vedere il mondo più bello.

1 -  Inventato il cucchiaio da Google che stabilizza il tremore per il morbo di Parkinson: Grazie a questa nuova tecnologia  e studi clinici, i cucchiai Liftware hanno ridotto il tremore della mano che tiene l'utensile, piatto o della ciotola del 76 per cento. Per chi fosse interessato può conoscere di più a questo link: Google's latest: A spoon that steadies tremors

2 - Cade da un burrone e viene salvato dopo 3 giorni: Un uomo di nome Jeffrey Darling a seguito di un'escursione ha perso l'orientamento cadendo in un burrone nel nord - ovest del New Messico. Miracolosamente malgrado il volo di alcune decine di metri è riuscito a salvarsi ma ha riportato la frattura di entrambe le gambe. Per tre giorni ha provato invano a chiamare i soccorsi, come se bastasse la batteria del suo cellulare si è scaricata definitivamente. Quando ormai si pensava al peggio è stato trovato da un automobilista che aveva fermato la macchina per fare dei bisogni.

3 - Bambino di appena 4 anni salva il papà: Grant Groenwald stava tagliando la legna nella sua casa di Bear Lake Township, Michigan, quando un grosso tronco gli è caduto addosso lasciandolo immobile a terra. L'uomo ha chiesto al figlio di portare la motosega, il bambino incredibilmente è riuscito a tagliare il tronco liberando il padre.

4 -  Bimbo cade dentro a un condotto sotterraneo viene salvato da un teenager - Ad Atlanta un bambino di 3 anni  è caduto dentro un un condotto sotterraneo. Un ragazzo di 14 anni che giocava nella vicinanze a basket con degli amici ha visto la scena. Senza farsi prendere dal panico ha usato una corda lunga 15 metri per scendere e recuperare il bambino. Il resto è finito nei migliori dei modi. 

5 - Dallas café: il ristorante che assume ex giovani carcerati: Questa volta i coltelli vengono usati da questi ragazzi per tagliare la carne o le patate e non più per affettare altre persone. L'iniziativa e l'apertura del ristorante è nata grazie a uno chef di Dallas che tramite delle donazione ( crowdfunding ) è riuscito a raccogliere 1 milione di dollari. Lo staff è composto principalmente da ragazzi e giovani uomini che in precedenza facevano parte di in un centro di detenzione per i minorenni non violenti.

domenica 24 agosto 2014

Basta secchiate gelate, vip date mano al portafoglio

Ice bucket challenge continua a conquistare sempre più vip, tutti a gettare sopra la propria testa delle secchiate gelate. C'è chi come Bill Gates non si è accontentato della semplice bacinella d'acqua fredda, il boss di Microsoft ha progettato un sistema a carrucole, talmente minuzioso che mi ha dato fastidio. Ma mi ha fatto venire prurito per non scendere a volgarità l'Ice bucket challenge di Marika Fruscio, un vero show di miss maglietta bagnata

venerdì 22 agosto 2014

15 persone famose che probabilmente morirono vergini

Il post avrebbe dovuto avere un altro numero 16, perché la lista stilata da ranker delle persone famose che forse morirono vergini comprendeva anche Maria Teresa di Calcutta, che grazie al suo percorso spirituale mi è sembra  evidente di escludere in quanto scontata della sua purezza. Poiché questo post che come altri ha la sua buona parte d'ironia, tipo 9 politici con uno strano background Per gli altri 15 invece tra un dubbio e un presentimento ecco i nomi.


15 persone famose che probabilmente morirono vergini

1) Adolf Hitler - Benché sposato con Eva Braun, molti sospettano che il furher morì illibato. I racconti parlano che Hitler non dormì mai con la consorte. Eppure aveva contratto la sifilide ... ma attenzione si ritiene che fosse dell'altra sponda.

2) Isaac Newton - Mai sposato, Newton era una persona che amava la solitudine. 

3) Andy Warhol - A parte le sue esperienze con altri uomini, in un'intervista del 1980, e nei suoi diari, Andy Warhol sosteneva di essere ancora vergine. 

4 - Nikola Tesla - Scienziato e grande innovatore, Tesla morì vergine. Lui stesso si era astenuto di volerlo fare, in quanto era convinto che quello lo avrebbe distratto dal suo lavoro.

5 -  Elisabetta I d'Inghilterra  - La  Regina Elisabetta I era conosciuta come la "Regina Vergine". L'ultima ereditiera del lascito dei Tudor.

6 - J. Edgar Hoover - J. Edgar Hoover non si sposò mai, e visse con la madre per gran parte della sua vita  Molti ipotizzano che Hoover era  segretamente 'diverso'o che sia morto vergine.

7 - Lewis Carroll -  Autore di Alice in Wonderland, mai sposato -  Lewis Carroll non è certo che abbia avuto rapporti con le donne. Alcuni ipotizzano che Carroll preferissi i più giovani.  Infatti, dopo la sua morte fu trovata una collezione di foto di giovani ragazzi senza vestiti.

8 - Giovanna d'Arco - Giovanna d'Arco non ha mai nascosto il segreto di essere vergine, infatti era conosciuta come '' la vergine warrior''. La sua astensione al peccato originale fu dovuto a una rigida base religiosa.

9 -  Hans Christian Andersen -  Quel che è certo, la sua vita era dedita a scrivere fiabe e novelle. Non si è mai sposato, è mai visto  insieme a una donna o un uomo.

10  - Giacomo Leopardi -  Di lui non avevo dubbi, un'anima davvero tormentata. Un amico del poeta, Antonio Ranieri, ha dichiarato che Leopardi è morto con la sua intatta sua verginità.

11- Henry James - L'autore Henry James probabilmente era omosessuale, morto vergine perché soffriva di impotenza.

12-  Herbert Spencer-  Il filosofo Herbert Spencer, autore del libro L'uomo contro lo stato soffriva di una terribile scoliosi, che probabilmente l'ha fatto morire vergine.

13 - Henry Cavendish - Lo scienziato Henry Cavendish era un uomo timido che non amava socializzare. Si crede che possa essere morto vergine.

14 - Joseph Cornell Artista sperimentale e regista, Joseph Cornell ebbe una vita sentimentale travagliata con troppi amori platonici e mai corrisposti, si crede che sia morto illibato.

15 - Joseph MerrickNoto come Elephant Man, Joseph Merrick, nacque con diverse gravi malformazioni segnandole una vita solitaria e di frustrazione. Il resto appare più che scontato.
 

 

venerdì 21 febbraio 2014

10 incredibili persone che hanno trascorso anni in totale isolamento

Tascorrere anni o un periodo di totale isolamento per alcuni individui è una scelta, per altri una necessità ponderata dal bisogno di stare solo con se stesso e quello che gli circonda. Certo molti sono stati costretti perché detenuti, quindi obbligati a scontare una pena. Quindi il nostro post sulle 10 incredibili persone e la loro solitudine descriverà:   eremiti mistici o eccentrici solitari. Storie a volte concluse in modo tragico, ma sempre avvincente.





10 incredibili persone che hanno trascorso anni in totale isolamento

10 - John Bigg - Bigg è stato uno dei carnefici  del monarca Carlo I. Quando la monarchia in Inghilterra  fu restaurata nel 1660 Bigg forse per paura o per senso di colpa, andò a vivere in una grotta sotterranea  sino alla fine dei suoi giorni. A dispetto del suo sopranome Bigg, l'uomo dai vestiti ritrovati era di media statura. John Bigg era un seguace di Oliver Cromwell.

9 - Dorothy Paget -  È stata una proprietaria inglese di cavalli e una scrittrice in gioventù. In seguito Paget spendeva le sue giornata a mangiare e fumare 100 sigarette al giorno. Era solita indossare un cappotto blu maculato che assomigliava a una tenda e un berretto. Amava la solitudine tanto che quando viaggiava in treno si chiudeva tutto il tragitto in bagno. Per 54 anni Paget ha vissuto come un reclusa nella sua casa di Chalfont Saint Giles. Come era immaginabile una mattina presto fu trovata morta accasciata su un calendario di trotto. 

8 - Kevin Tust - Kevin è stato un cacciatore solitario anche  nel senso usuale della parola.  Ha trascorso decenni da solo per mesi e mesi: nel deserto della Fiordland, sulla costa occidentale della Nuova Zelanda cercando di fotografare le alci canadesi.


7 - Blanche Monnier - Una storia assurda spendendo 25 anni rinchiusa in una stanza completamente buia, mezza morta di fame, nuda e sdraiata su un materasso coperto di pidocchi e propri escrementi. I suoi unici compagni erano i ratti. La sua colpa? Amare qualcuno sotto-status sociale o forse per ostinazione della sua famiglia. Non importa la conclusione,  Blanche Monnier è stata vittima di una terribile ingiustizia, e  l'amore, nonostante l'aforisma popolare, questa volta ha fatto solo del male. La sua scoperta avvenne il 23 maggio, 1901 dopo che il procuratore di Parigi ricevette una lettera anonima, che descriveva di una donna  tenuta prigioniera in una casa situata al  "21 rue de la Visitation", in un quartiere ricco di Poiters. Blanche Monnier in gioventù era stata una ragazza attraente, e corteggiata da molti uomini della città. Ma con grande delusione della sua famiglia di ceto alto-borghese, il suo cuore apparteneva a un giovane avvocato  di poca fama. L'avvocato morì 16 anni prima che Blanche fu salvata. La madre di Blanche fu rinchiusa in carcere, dove morì di infarto subito dopo aver realizzato il vero orrore che aveva commesso.

6 - Il 5° duca di Portland - Benché apparteneva alla nobiltà inglese, rimane misteriosa  la sua solitudine . Il duca abitava in una stanza nella sua tenuta privata, a Welbeck Abbey. La sua vasta rete di locali sotterranei e passaggi forse sono state costruite in modo da aiutarlo a condurre una doppia vita. Nelle occasioni estremamente rare, quando si faceva vedere in pubblico era solito usare tre cappotti e un cappello a cilindro di grandi dimensioni, nascondendosi  dietro un enorme ombrello. A  Londra  passava attraverso un tunnel a Baker Street  scoperto solo recentemente.

5 - John Slater - Andò a vivere in una grotta di fronte all'oceano sulla costa occidentale della Scozia, dove  rimase per quattro mesi ogni anno per 10 anni. Non c'è da sorprendersi che sua moglie si rifiutava di andare con lui, tanto poi da chiedere il  divorzio. Slater disse che in solitudine puoi stare in armonia con il pianeta.

4 - Mary Molesworth -  Mary Molesworth era una bellissima attrice in Irlanda nel 18° secolo. La donna attirò l'attenzione di un colonnello di nome Rochfort, un uomo conosciuto per il suo  terribile carattere, Mary non voleva sposarlo, ma fu costretta da suo padre. Trascurata e tenuta da sola del conte di  Gaulstown inizio a passare del tempo con il fratello del conte, Arthur, e sua moglie, Sarah. Successivamente il Conte fu informato che la moglie aveva  una relazione con suo fratello durante le sue frequenti assenze.
 Da quel giorno Mary fu tenuta sotto stretta sorveglianza. Sedici anni trascorsi rinchiusi nella tenuta Gaulstown.

3 - Christopher Knight - Christopher Knight descritto da compagni di liceo come un ragazzo tranquillo, intelligente, e nerd. Laureatosi nel 1984 mostrò un certo  interesse per i computer prima di camminare per i boschi del Maine. Nei seguenti 27 anni, ha detto di aver incontrato per i boschi una sola volta un essere umano.

2- William Beckford - Beckford era l'unico figlio legittimo di un mercante inglese che aveva fatto fortuna con il traffico di zucchero. Dopo aver ereditato tutto nel 1770, si dice che lo stesso Lord Byron aveva  fatto riferimento a lui come "il figlio più ricco d'Inghilterra." Eppure era un emarginato sociale che vive da solo in una torre, in pochi anni riuscì a sperperare la sua enorme fortuna. L'uomo era solito collezionare libri rari, oggetti di arredo e opere d'arte. Tra i suoi lasciti Fonthill  una incredibile costruzione neo-gotica. Ma interessato più dalla bellezza estetica la costruzione crollò dopo due anni.

1 - Tommy Silverstein - Tommy Silverstein è stato dei criminali più violenti degli Usa. Arrestato per rapina a mano armata nel 1977, la sua condanna fu allungata  a vita senza condizionale, dopo aver ucciso due dei suoi compagni. E 'stato messo in status "nessun contatto umano", a seguito dell'uccisione di una guardia del Marion nel 1983.  Silverstein fu lasciato in isolamento per più di 30 anni, un record per il sistema carcerario federale. Nella sua detenzione  trascorse del tempo in isolamento ad Atlanta, prima di essere spostato e rinchiuso  nelle viscere di Leavenworth per 18 anni. Infinea ADX Florence, dove Silverstein vive in una cella, dietro una porta insonorizzata per 23 ore al giorno. Mangia da solo e ha un'ora di ricreazione solitaria all'interno di pochi metri quadrati.

mercoledì 11 settembre 2013

I love anni 80: McMillan una famiglia anti tech tornata indietro di 27 anni

A qualcuno gli anni '80 sono rimasti nel cuore tanto che una famiglia canadese i McMillan hanno deciso di vivere come nel 1986, tornando indietro di 27 anni. Una decisione alquanto bizzarra. Nel 1986 il capo famiglia aveva 26 anni e ora vuole che anche i suoi figli  Trey, 5, e Denton, 2 crescano senza le nuove tecnologie del secondo millennio: internet, iPhone, Pad.

Perciò nella loro casa non troverete mai una connessione a internet veloce, anzi non ci sarà alcuna connessione al web, ma solo un telefono fisso  In base al loro credo vogliono insegnare ai propri figli che la vita non è fatta solo di smartphone e tv con schermo ultrapiatto, ma di una sana partita in cortile calciando un pallone.

Per loro molte persone sono diventate dei tech - dipendenti per questo non vogliono che anche i loro figli lo diventino. i McMallin preferiscono fare file chilometriche in banca invece che online e stare seduti comodamente a casa, hanno ancora la loro macchina fotografica a rullini, invece di inviare gli scatti su Twitter o Instagram. 

Recentemente hanno fatto un tour negli States preferendo le mappe cartacee al navigatore. Niente cellulare che vibra nelle tasche. La sera Tv via cavo è una birra ghiacciata, senza dimenticare lui Blair McMillan aspetto con baffi allo sparviero e capelli corti ai lati ma lunghi dietro. De gustibus...



giovedì 5 settembre 2013

4 posti fuori dal comune dove vivono queste persone


Nei secoli molte persone sono rimaste affascinate da altri esseri umani che vivono in luoghi inconsueti, sfidando ogni adattamento. Per alcuni una questione di sopravvivenza, per altri fuggire dalla realtà che li circonda. In questo articolo vi elencherò: 4 posti fuori dal comune dove vivono queste persone

In un guardaroba -   Un uomo di 57 anni in Giappone si lamentava di trovare il suo frigorifero sempre vuoto dopo che ogni volta andava a fare la spesa. Ormai esasperato da quell'intruso decise di mettere una telecamera di sorveglianza che inviava le foto al suo telefono cellulare. Quando la polizia osservò le foto notò una persona alloggiare e nascosto nel vano superiore di un armadio di stoccaggio. La ladra è stata accusata per violazione di domicilio.


In una stanza accanto al corpo del marito defunto - Una donna in Michigan ha vissuto con il corpo del suo compagno defunto per ben di 18 mesi,  il motivo perché si sentiva sola. IL corpo del compagno continuava a stare seduto di fronte alla TV e la donna nella sua poca lucidità a fargli compagnia.


In un centro commerciale - Nel 2003, Michael T e molti dei suoi amici artisti hanno occupato uno spazio inutilizzato in un centro commerciale a Isola Rhode. Gli amici riuscirono a utilizzare 2 tonnellate materiale nel centro commerciale e costruire un monolocale. La stanza aveva l'energia elettrica ed era completamente arredata. Per i  servizi sanitari utilizzavano i  bagni del centro commerciale. Ben 4 furono gli anni che il gruppo non fu mai scovato dalla sorveglianza.

Scuola bus -  Una bambina di 11 anni e un bambino di 5 vivevano in un bus abbandonato. I loro genitori erano in carcere perché colpevoli di aver sottratto del denaro alle vittime dell'uragano Ike. L'autobus aveva elettricità, acqua corrente, un condizionatore d'aria, e bagno.


foto: via[sxc]

mercoledì 21 agosto 2013

5 persone che affermano di essere sopravvissute a un aborto

5 persone che affermano di essere sopravvissute all'aborto della loro madre.  Una dichiarazione che se fosse vera potrebbe cambiare del tutto la delicata questione che da anni divide i pensieri delle persone. Ad ogni modo quello che conta: è l'unica differenza tra l'aborto e  un aborto fallito, che porta normalmente alla nascita prematura di un bambino.

Di seguito le storie di 5 persone che dicono di essere sopravvissuto a un aborto.

 Melissa Ohden -

Sua madre biologica decise di interrompere la gravidanza attraverso un aborto salino al quinto mese. Un aborto salino è diverso dalla maggior parte degli aborti in quanto richiede più tempo. Probabilmente la donna credeva di essere incinta meno di 5 mesi. Il fatto che Melissa è sopravvissuta e ha pesato  circa  3 chili.

Gianna Jenses -

Ora attivista anche lei nata dopo un tentativo di aborto salino.  A causa della soluzione salina le causò la paralisi motoria, solo dopo i 3 anni iniziò se pur con difficoltà a superare questo handicap.


 Josiah Presley -

Josiah è un giovane uomo che vive in Oklahoma  molto coinvolto in un movimento chiamato Abolitionism (abolizionismo) . Josiah ha un sacco di ragioni per opporsi, infatti anche lui nato dopo un aborto fallito in Corea che gli ha lasciato un braccio monco.


Brandi Lozier -

Brandi Lozier è nativa della Louisiana sua madre naturale aveva programmato di interrompere la gravidanza ancora con  procedura della soluzione salina a quattro mesi di gravidanza. Mentre lo staff medico era intento a togliere il feto morto, la bambina alzò un braccio e fu portata in rianimazione.


Dr. Imre Teglasy -

La storia del dottor Teglasy è unica  in quanto è sopravvissuto a  un aborto prima che ci fossero le procedure standardizzate per procedere. La madre voleva abortire nonostante le proteste del marito ha tentato di farlo da sola, ma non ebbe successo. Ora Imre Teglasy ha un  dottorato in letteratura ed è un avvocato per le donne gravide in crisi.


foto: via[sxc]

martedì 19 marzo 2013

Nel 2022 ci sarà il primo reality show con degli esseri umani su Marte

Lontano, lontano, dove il sogno non è più un 'utopia, essere ospiti per qualche tempo oltre i confini del mondo, ma dove il Polo sud?
Un disegno un 'idea bizzarra e fuori dal comune di un olandese e ingegnere meccanico Bas Landsorp,  il quale è intenzionato a fare tra 9 anni esattamente nel 2022,  il primo reality show con degli esseri umani su Marte.

Bas Landsorp probabilmente riuscisse in questa impresa sarebbe ricordato nei libri di storia. Ebbene un reality show, un grande fratello in un altro pianeta. A quanto pare a questa fantascientifica proposta hanno già risposto ben 8000 persone.

Un viaggio se dovrebbe andare in porto per i partecipanti, con la possibilità di non ritorno tra noi comuni abitanti di questa terra. L'olandese per il suo ambizioso progetto si sta accordando con il boss e ideatore del Grande Fratello Paul Romer. Pensate gli spettatori incollati alla TV che assisterebbero ad  un avvenimento del genere il doppio di quelli per la finale di Coppa del Mondo 2010 tra Spagna e Olanda.

Per partecipare alla trasmissione Mars One (così  chiamata), è necessario avere compiuto la maggiore età, godere di ottima salute, e redigere un questionario che sicuramente composto da domande fuori dal comune.

I 24 eletti poi saranno sottoposti a 8 anni di un duro allenamento. Ma i preparativi per accogliere i fortunati prescelti avranno inizio nel 2016, infatti in quell'anno verranno inviati 2500 kg di cibo su Marte. Due anni dopo nel 2018 un robot farà un sopralluogo nel pianeta per capire il punto migliore dove installare la base. Infine tra il 2020 e 2021 altri robot avranno il compito di costruire e installare la base.  Abbastanza semplice non vi sembra?

Ma una  domanda nasce spontanea. Quanti anni prima i coinquilini del Grande Fratello su  Marte dovrebbero partire per arrivare in orario all'appuntamento?


foto: via[tech.co/mars]

lunedì 11 marzo 2013

Passeggeri in aereo fotografati attraverso la piccola finestra che li separa dal mondo esterno- foto

Anche dal terminal dell'aeroporto è difficile distinguere le persone  che si apprestano a  prendere in fila  l'aereo, ma se   hai una buona vista, e con un po' di pratica  puoi vedere le facce dei passeggeri  attraverso il finestrino dell'aereo che in  attesa  aspettano il decollo o sono appena atterrate. Espressioni di persone  che mostrano una certa  ansia  di scendere e sgranchirsi le gambe.

Il  fotografo John Schabel grazie ai suoi scatti  ha voluto cogliere proprio questo, i viaggiatori nello spazio di tempo dopo il soggiorno e prima del decollo. Le foto sono state fatte   tra il 1994 e il 1996, Schabel ha  usato una macchina fotografica Nikon 35mm caricata con una pellicola  bianco e nero, e di 500 mm

 Le sue immagini sono casuali , i passeggeri  ignari di essere fotografati  sono divisi dal mondo esterno: da   una piccola finestra che diventa una cornice. Le foto mostrano persone  concentrate, a cui ci viene da chiedere  "A cosa stavano pensando? Dove stavano andando?  Quale sentimento e stato d'animo  naviga nel loro cuore?  Tristezza  di lasciare la famiglia per andare all'estero per lavoro? Felici di vedere il loro partner alla fine del loro volo?  

Come sappiamo ogni singola persona ha un storia differente da un altro individuo, ognuno seduto e sognate in quella piccola finestrella di aereo aspettando che il loro destino venga compiuto e la vita continui.

Passengers John Schabel photographs 1

Passengers John Schabel photographs 2

13123_44.45.tif

Passengers John Schabel photographs 3

foto: via [visualnews.com]

web site: John Schabel 

domenica 9 settembre 2012

Dove morire o essere detenuto è la stessa cosa: Carcere di massima sicurezza Alaska



Ieri su You Tube mentre guardavo un documentario su Federico II di Svevia, non ho ancora capito perché tra i suggerimenti il canale multimediale abbia inserito questo: Carcere duro Alaska, così ho fatto mente locale a un leggendario film "A trenta secondi dalla fine", dove la trama si svolge proprio tra i ghiacci dell'Alaska in un carcere anche quello di massima sicurezza. 

Ma il documentario è  altra cosa, le interviste ai detenuti, uomini che faranno tutta la loro esistenza dentro quell'abisso, carcerati con condanne di 85 e  99 anni. Il documentario fa parte di una della 6 puntate realizzate da Discovery Channel,  qua si imbatte in un tema delicato e scottante, le condizioni: fisiche e psichiche di queste persone che vengono detenute dentro un vero e proprio incubo. Alcune immagini sono state davvero forti ... detenuti giovani appena arrivati che per farsi un nome sfidano e fanno rissa con  quelli veterani costretti all'ergastolo. A me è sembrato chi deve scontare una detenzione corta uscirà da questa galera peggio di prima. Uomini del cosìddetto 1 livello costretti in una cella d'isolamento per 23 ore al giorno.

Spring Creek Correctional Centre, in Alaska, tristemente noto per essere la prigione più infida, al Pendleton Correctional Facility, spietata struttura ad alta sicurezza. Disciplina è l'unica regola che pretende la polizia carceraria, ma dove neanche le telecamere della prigione non possono arrivare esiste un tragico e violento mondo fatto di quotidianità, uomini come bestie e contro tutto e tutti.

lunedì 3 settembre 2012

Sapete quali sono le 10 persone più intelligenti al mondo? Ecco la lista

Il 50% della popolazione umana ha un punteggio intellettivo compreso tra 90 e 110, ma il 2,5% supera questo punteggio toccando il 130%, lo 0,50 è considerato un genio superando il 140% . Dunque chi sarebbero questi 10 nomi illustri?

1) Judit Polgár, la migliore giocatrice donna mai esistita della storia degli scacchi
2) Christopher Hirata, fisico della NASA da bambino era un  prodigio
3) Terrence Tao, il più giovane professore  dell’università UCLA
4) James Woods, attore pluripremiato che ha lasciato senza rimpianti il MIT di Boston dopo aver seminato risultati eccezionali
5) Stephen W. Hawking, il celebre matematico, fisico e cosmologo bloccato dall’atrofia muscolare progressiva
6) Kim Ung-Yong il suo IQ da 210 punti è il più alto mai registrato
7) Paul Allen, co-fondatore di Microsoft
8) Rick Rosner, autore televisivo (ma nella vita ha fatto di tutto)
9) Garry Kasparov, il miglior scacchista della storia
10) Sir Andrew Wiles, matematico britannico