Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: moda
Visualizzazione post con etichetta moda. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta moda. Mostra tutti i post

lunedì 16 giugno 2014

10 stili e subculture di ragazze giapponesi che hanno fatto un'epoca

moda strana in Giappone
Chi non vorrebbe almeno una volta nella vita visitare il Giappone! Una nazione dalla cultura che personalmente mi ha sempre affascinato: dove possiamo trovare stravaganze di ogni genere, dal vecchietto ingrippato che compra indumenti intimi femminili, ai treni che toccano i 500 km orari.
Per quel che concerne la moda giapponese di solito ci fanno pensare al kimono, yukata, o le uniformi scolastiche marinare. Per quelle persone che amano le tendenze, oggi vedremo 10 stili e subculture di ragazze giapponesi che hanno fatto un'epoca.



1 - Sukeban - I sukeban erano delle bande di ragazze in Giappone degli anni 70'. I componenti avevo dei capelli colorati e voluminosi. Spesso erano delle studentesse mediocri, che commettevano atti di violenza e di taccheggio.








2 - Takenokozoku - Lo stile fu popolare alla fine degli anni '70 e i primi anni '80, consisteva di neon colorati accessori come perline, fischietti, archi e targhette. I loro abiti erano sciolti e larghi, e di solito rosa shocking o azzurro o viola.




3 - Yanki and Bosozoku - I Yanki and Bosozoku erano bande di motociclisti  diventati popolari in Giappone nei primi anni '60. Negli anni '70,  uscirono alla ribalta anche le bande formate  da ragazze motocicliste. Al momento, è stato stimato dalla polizia che almeno 26.000 cittadini giapponesi sono stati coinvolti in questa gang di motociclisti.

4- Kogal - L'origine di questa parola non è chiara, la moda è nata negli anni 90' tra le ragazze di età compresa 15 - 20 anni. I modelli copiati sono le ragazze occidentali, ma avendo come icona le pop star nipponiche quali: Namie Amuro, Ayumi Hamasaki.

5 - Ganguro - Una delle loro prerogative è quelle di essere abbronzate tutto l'anno. Ganguro significa letteralmente "Black Face". Il Ganguro indossano zeppe, mini abiti, hanno i capelli ossigenati, inchiostro nero utilizzato per l'eyeliner ( contorno degli occhi).


6 - Manba - Lo stile Manba  ha molte somiglianze con Ganguro. ll nome deriva dalla parola Yamanba, nome di una strega, in un racconto popolare giapponese.


7 - Kigurumin - La subcultura del Kigurumin ha avuto una vita breve appena un anno dal 2003 - 2004. Le ragazze indossavano costumi di Pikachu, Hamtaro, o Winnie the Pooh.






8 - Nagomu Gal - Nagomu era un'etichetta discografica indipendente creata nel 1983. L'etichetta ha avuto un grande seguito di fan.  Nagomu Gals, apparso sulla rivista Takarajima. Nagomu Gals l'abbigliamento vintage. Spesso indossavano t - shirt a maniche lunghe, scarpe di gomma con la suola spessa e calzettoni.

9 - Lolita - Lolita è uno delle più popolari nuove sottoculture giapponesi, ora anche in altri paesi  di mezzo mondo. La moda  Lolita  ha iniziato a diventare popolare alla fine degli anni '90, e come lo stile Nagomu, è stata influenzata dalla musica. Lolita si ispira anche l'abbigliamento del periodo rococò.

10 - Decora - Decora è uno street style giapponese ancora popolare. Nel 1997, la rivista Fruit nacque proprio grazie a questa nuova tendenza. Le ragazze indossano una quantità smisurata di accessori in plastica e mollette, gonne, calze colorate al neon.

Queste erano i più eccentrici stili di moda targate Nippon - 10 stile e subculture di ragazze giapponesi che hanno fatto un'epoca

giovedì 1 agosto 2013

Nel 2013 l'uomo con la barba è più trendy

 Nel 2013 l'uomo con la barba è più trendy, un connubio che c'è sempre stato da quando l'essere umano ha preso parte alla  vita in questo pianeta. Cosa rappresenta un uomo con la barba per gli altri individui? Cultura, trascuratezza, mascolinità, serietà, tristezza, apatia, appartenenza a una comunità, etnia, religione, o solamente essere se stesso.

Come per un taglio di capelli anche la barba è unica, anzi ancora più personale.  Il fotografo Joseph D.R. OLeary ha fotografato 130 ritratti di uomini barbuti, ciascuna delle sue immagini cattura  lo spirito delle barbe e ciò che rappresenta per  gli uomini che la possiedono. Si passa dalla barba incolta di un boscaiolo a quella di un uomo scarno e tatuato, alla barba bionda di un musicista, alla barba bianca di un lord scozzese con il suo kilt, ma ognuna di loro ha la sua storia.

 Avere la barba è un modo di essere per differenziarsi dalla massa, per far crescere una bella barba ci vuole costanza, molte volte ella è sinonimo di un desiderio ancora non realizzato. Un uomo è più di tendenza in base alla sua barba e alla cura della sua bellezza, che all'abbigliamento che andrà a indossare. Pensate solo a 2 secoli fa praticamente tutti gli uomini portavano almeno i baffi, poi c'è stato un momento che il maschio ha voluto radersi e avere il viso liscio.

Ma ora la barba è trendy, persino nelle sfilate fashion di Milano e Firenze abbiamo visto i modelli esibirla, chi incolta, chi accompagnata da capelli lunghi. Ora è arrivato il tuo momento quando inizi a fartela crescere?


foto: via [sxc.hu]