Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: londra
Visualizzazione post con etichetta londra. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta londra. Mostra tutti i post

mercoledì 16 agosto 2017

11 Curiosità che riguardano il Big Ben



A partire da lunedì prossimo, il Big Ben rimarrà in silenzio fino al 2021: questo sarà il periodo più lungo della storia della Torre di Londra senza battere i suoi ritocchi! Elizabeth Tower, il nome ufficiale delle Torre dedicata alla regina si riposerà per l'imminente ristrutturazione. Ad ogni modo, ci saranno delle riaperture eccezionali in concomitanza con i festeggiamenti del Capodanno e del Remembrance  Sunday: giorno di commemorazione della fine della Prima Guerra Mondiale e dei caduti di tutti i conflitti bellici. Perciò mi è sembrato lecito andare alla ricerca di qualche curiosità che riguarda la Torre più famosa del mondo!


11 Curiosità che riguardano il Big Ben

1) Campana - In molti sono ignari che il Big Ben di Londra non è la torre ma la campana al suo interno.

2 ) La torre dove si trova Big Ben conosciuta come "Elizabeth Tower", fu completata nel 1859.

3) Sopra i tamburi che battono i quarto d'ora sono stati incisi dei testi: 'Il Signore è la mia guida è con il tuo potere, nessun piede deve scivolare'.

4) La Campana Liberty e quella del Big Ben sono state costruite dalla stessa fonderia.

5) Durante la Seconda Guerra Mondiale furono spente le luci del Big Ben, in modo che gli aerei bombardieri tedeschi non potessero utilizzarlo per riferimento!

6)  Il penny, la moneta inglese viene usata per regolare il tempo nella torre dell'orologio di Londra.

7) Se il Big Ben sarebbe stato costruito ai giorni nostri, il costo ammonterebbe a $ 222.000.

8) Per 2 anni durante la Prima Guerra Mondiale, le campane del Big Ben furono lasciate in silenzio e l'orologio non fu illuminato di notte per evitare di guidare gli attacchi degli Zeppelins tedeschi.

9) L'azienda che ha in appalto la manodopera del Big Ben è reperibile 24 ore al giorno.

10) Nel 1949, uno stormo di uccelli appollaiati su una lancetta dell'orologio, rallentò l'orario del Big Ben di 4,5 minuti.

11) The Elezabeth Tower è stata edificata come la Torre di Pisa.


domenica 5 luglio 2015

5 stazioni fantasma abbandonate a Londra





Sei un patito di Londra? Oggi ti porterò alla scoperta di 5 stazioni fantasma abbandonate della capitale del Regno Unito. Luoghi talmente oscuri e solitari che non ci sono dubbi, c'è qualcosa di inquietante che infesta quei siti. Prima rete sotterranea al mondo, negli ultimi 150 anni è riuscita in modo indelebile a scalfire la psiche dei britannici e visitatori. Porte d'acciaio che nascondono delle vere storie horror, serial killer che da dietro guardavano le persone passare e aspettavano la loro preda (mi sono spinto un po oltre). Lontano dal rumore della metropoli, tuttavia continuano a esercitare uno strano potere sulle persone. Ecco le 5 stazioni fantasma (ghosts station) di Londra.

1) Aldwych - Una delle più celebri stazioni fantasma della metropolitana di Londra. Inaugurata nel 1907 è stata chiusa il 30 settembre 1994. Aldwych venne utilizzata anche per set cinematografici. Tra qui il terribile horror Creep - Il chirurgo e un Lupo mannaro americano a Londra. Fu chiusa per gli eccessi costi di mantenimento dello scalo e per il moderato numero di passeggeri.

2) Lord's - Aperta nel lontano 1868 con il nome di St. John's Wood Road sulla Metropolitan & St. John's Wood Railway è nota per le sue frequenti attività paranormali. Nel 1939 la stazione fu battezzata come Lord's.

3) Down Street - Quante volte avrete sentito questo nome, situata a Myfair nelle centralissima città di Westminster. Inaugurata nel 1907 lo scalo apparteneva alla Piccadilly Line. A causa il poco flusso dei passeggeri i treni erano soventi non fermarsi. La chiusura definitiva avvenne nel 1932. Nella seconda guerra mondiale Down Street fu convertita in rifugio antiaereo.

4) Tower of London - Da non confonderla con la Torre di Londra, il complesso edificato nel medioevo che nel corso dei secoli divenne prigione per alcuni sovrani tra cui: Giovanni di Scozia e Anna Bolena. Tower of London anch'essa è una stazione fantasma, aperta nel 1882 fu chiusa solo due anni dopo in sostituzione con la Mark Lane, chiusa anche quest'ultima nel 1967.

5) Marlborough Road - Nata nel 1869 fu chiusa nel 1939 per aumentare la capacità del flusso passeggeri della Metropolitan Line.


foto: commons.wikimedia.org

lunedì 6 aprile 2015

Anche tu ami Londra? Ecco 12 curiosità che pochi conoscono



Londra è la città europea più amata dagli italiani: almeno una volta nella vita vi consiglio di andare a vederla. Dipendentemente dal suo fascino ci sono delle curiosità che poche persone conoscono. Tipo molti sono convinti che il Big Ben è una torre, mentre invece è la campana al suo interno. non per altro tradotto letteralmente vuol dire proprio grande campana!

12 curiosità che pochi conoscono su Londra

1) Nel 1814 furono persi 388 mila galloni di birra che allagarono mezza Londra.

2) Per essere un tassista dei famosi taxi Cab) di colore nero si ipotizza che il conducente debba conoscere più di 25 mila strade e 50 mila punti di interesse.

3) Nella metropolitana londinese (tube) dimorano circa mezzo milione di topi.

4) Nel 16°secolo una legge proibiva ai mariti di picchiare le mogli dopo le 21 di sera per non disturbare i vicini di casa.

5) Nel 18°secolo si poteva entrare gratis allo zoo se si dava in pasto ai leoni il proprio cane o gatto.

6) Il traffico al centro di Londra si muove ancora alla stessa velocità di fine 800

7) Nel 1891 fu progettata nella capitale britannica Londra una torre per superare in altezza la Torre Eiffel. Ma non venne mai completata, è demolita nel 1907.

8) Nel periodo della rivoluzione americana i londinesi avevano lo stesso accento di quello degli americani.

9) A Londra è illegale morire nelle Case del Parlamento.

10) Nel 1916 Harrods vendeva nello store londinese un kit di benvenuto per i clienti con dentro: della morfina, cocaina e aghi.

11) Nonostante il nome: la metà della metropolitana di Londra è stata costruita non sottoterra.

12) Il famoso simbolo di Londra il Big Ben non è una torre, ma il nome della campana al suo interno. ( Grande campana).


sabato 15 febbraio 2014

Londra Richmond Park foto come dipinti di cervi nella nebbia

Come un cacciatore in agguato nella foresta,ma questa volta era a Londra, la fotografa londinese Sirli Raitma  è riuscita con le sue foto a riprendere dei cervi nella nebbia al Richmond Park. Immagini che sembrano dipinti del 1700 quando i lord inglesi andavano a caccia alla volpe.

Sirli è stata brava a trovare i  tempi giusti, e quella sensibilità artistica nel riprendere una scena speciale all'interno del parco reale di Richmond. Il resto ci ha pensato la natura e il clima di una giornata di nebbia a Londra.

Quando la fotografa vide due cervi duellare nel parco riusci a immortalare ogni cosa,  poi quelle creature pacificamente scomparivano  attraverso la riserva naturale, e quegli alberi secolari. Immagini che rappresentano quella quiete serena della natura. La nebbia sottile poi fitta è una tavolozza naturale di colori marroni e verdi, che rappresentano quei paesaggi dal mix di  alberi e abitanti del parco, confondendosi in composizioni visivamente complesse.


Photos © Sirli Raitma
Via[illusion]
Visita il suo sito Sirli Raitma's website 

martedì 14 maggio 2013

Secondo i più importanti blog culinari inglesi qua si mangiano i 10 migliori hamburgers di Londra

Visitare la capitale del Regno Unito e non aver mai fatto una sosta in un fast food ad assaporare un irresistibile hamburger circondato da uno squisito formaggio fondente, è un qualcosa di dissacrante non trovate?, Almeno che voi non siate vegetariani.


Surfando nel web alla ricerca   The best burger in London, sono riuscito a stilare una classifica in base più importanti  blog culinari inglesi   dove  si mangiano i 10 migliori hamburgers a Londra.  La classifica è data trovando il nome di quel fast food ( spesso un vero ristorante), segnalato in più blog.


L'hamburgers non ha conosciuto nessun segno di rallentamento negli ultimi anni malgrado la crisi, anzi  viene considerato come il trend culinario. Ma è giusto ricordare, come pochi mesi fa in alcuni supermarket famosi inglesi quali Tesco  Value hamburger,  si sia trovato all'interno dell'hamburger carne di cavallo fino a 29%, insieme a un sacco di altre cartilagine rivoltante di dubbia provenienza.


Ad ogni modo ecco la lista dove mangiare il miglior hamburger a Londra.


fonte:sxc.hu, autore - lockstockb
Buger


Dirty Burger -  Situato a Highgate Road al nord ovest di Londra, il vostro palato rimarrà felice di aver assaporato un  cheeseburger con solo il  15% di grassi,  condito da uno squisito  formaggio cremoso, e pomodoro fresco, lattuga croccante,  ketchup piccante, intorno una montagna di patate. Il tutto per 5,50 sterline.





Patt&Bun -   Dopo una serie di traslochi Patt&Bun ha trovato pianta stabile a James Street al numero 54 di Londra.  La sua cucina è in puro stile british, i suoi hamburgers sono chiamati    Ari Gold. Ma l'ingrediente di spicco è il formaggio.  Si possono mangiare anche bistecche e carne di agnello per 8 sterline.







Luck Chip -  Non c'è alcun dubbio anche qua il cliente sarà felice dopo aver assaporato il loro hamburger a partire da  6,50 sterline.  Indirizzo : Netil Market, 11-25 Westgate St, London E8 3RL








Honest Burgers - Honest Burgers merita essere inserito tra i primi posti nella  lista dei 10 migliori hamburgers a Londra.  Il fast food è situato a Brixton market. Ciò che mangerai da quel  piatto è maledettamente gustoso.









Meat Liquor Burger - Gli hamburgers del proprietario di  questo fast food  Mr Yianni sono leggendari. Per  7 pounds si potrà gustare , il bacon cheeseburger davvero sfizioso.










Bar Boulud - Alcuni hamburger verticali sono i più grandi, ma nessuno è più stabile o elegante di quelli   serviti da Boulud.  Senape di Digione e pancetta di maiale faranno il vostro  cheeseburger unico. Ma qua  gli hamburgers sono davvero di tanti gusti,sempre attorniati da  una tonnellata di patate fritte. Per un prezzo ragionevole di 12,75 pounds.  Indirizzo: 66 Knightsbridge, SW1X 7LA









Joe Allen -   Joe Allen è uno di quei fast food che gli amanti dell'hamburger e buongustai a Londra dovrebbero  conoscere.  Il ristorante  si trova al 13 Exter Street di Londra nella zona di Covent Garden.












Hawksmoor - Hawksmoor è un locale  famoso da tempo a Londra, per molti un vero  un santuario di carne e meritatamente inserito come uno dei migliori  posti dove mangiare hamburger a  Londra.  Tra i più deliziosi l'hamburger Kimchi con del gustoso formaggio made in Britain chiamato Ogleshield.  Indirizzo: Hawksmoor Spitalfields – 157 Commercial Street, E1 6BJ
Hawksmoor Seven Dials – 11 Langley Street, WC2H 9JG
Hawksmoor Guildhall - 10/12 Basinghall St, EC2V 5BQ







Goodman Burger - Panino ripieno  di ritagli di bistecche  per il prezzo di  13  sterline, per contorno  patatine, e un'altra scelta di condimenti. Il  panino è  di  grandi dimensioni .








Eletric Diner -  Il locale si trova al al 191 di Portobello Road.  Un  cheeseburger  che contiene due polpette e altre prelibatezze tutte da scoprire.




Foto indirizzi ristoranti: google maps

giovedì 11 aprile 2013

Alla faccia della crisi: Esauriti in 3 minuti i biglietti per l'atteso concerto dei Rolling Stone a Londra a Hyde Park

Alla faccia della crisi che telegiornali e mass  media continuano a parlarci quotidianamente, poi esce l'ultimo modello di iPhone  e  dalla prima  notte, in fila fuori dai negozi c'è la ressa per acquistare il nuovo melafonino a 600  euro. Ma i Rolling Stone hanno fatto di meglio anzi i loro fan,  in 3 minuti  sono esauriti i  biglietti per l'atteso concerto della band del 6  luglio per celebrare i 50 anni di carriera a Londra a  Hyde Park.

La vendita è iniziata nella mattinata del 5 aprile e nel tempo record di 3 minuti sono stati venduti 65 mila biglietti, praticamente 21666 al minuto. Sessantacinquemila corrisponde  all'intera capienza dello spazio riservato ai concerti all'interno del parco.  Il prezzo del biglietto sempre alla faccia della crisi decantata anche su Londra e d'intorni è costato 110 euro (95 sterline), ma potevano  arrivare anche a un massimo di 299 sterline (350 euro).  Scommettiamo che qualcuno  sarà disposto anche a spendere 1000 euro ai botteghini.



foto: Rolling Stone


martedì 9 aprile 2013

Gran Bretagna: Centinaia di persone si sono riversate per le strade per festeggiare la morte di Margaret Thatcher

Un proverbio dice: che il valore di una persona e di quanto si sia fatta volere bene nel corso della sua vita. lo si vede al momento della sua morte.

Per la scomparsa di Margaret Thatcher questo detto  calza a pennello benché al contrario. Ieri notte in quasi tutta la Gran Bretagna centinaia di persone si sono riversate per le strade  per festeggiare la morte di Margaret Thatcher. Che dire si sono viste scene di persone quasi impazziate che urlavano gioiose per la scomparsa ormai di una vecchia signora.

Come al solito ci sono stati i soliti manifestanti che hanno preferito con la scusa di festeggiare: fracassare vetrine di negozi e saccheggiarli. La macabra manifestazione organizzata dalla sinistra ha coinvolto quasi tutte le città del Regno Unito, nel sud di  Londra nel quartiere di Brixton due donne sono state arrestate perché intente a rubare in un negozio distrutto dalle persone scese in piazze.


E' stato così sino a tarda notte  per più tante persone,  giovani e vecchi che  hanno  voluto festeggiare pur sempre la morte di una persona malata da tempo. A  Brixton l'agitazione è stata attribuita alle profonde differenze razziali, in uno dei quartieri più popolosi della capitale dove è concentrato un alto numero di persone disoccupate.


Striscioni  portati  da giovani che non erano ancora nati quando la Lady di Ferro governò il paese, eppure con evidenti scritte di astio nei confronti dell'ex Primo Ministro britannico, celebre per le sue ferme battaglie negli anni'80 ai sindacati e manifestazioni dei lavoratori.

Anche al nord della Gran Bretagna in particolare  Glasgow e Leeds  le persone sono scese in piazze radunate grazie agli inviti mandati via Twitter e Facebook per celebrare  la morte della odiata Margaret. Nel mentre tappi di spumante si alzavano al cielo assieme a cori che urlavano ''La strega è morta', 'Maggie Maggie Maggie.''  

Infine  a Derry nell'Irlanda del Nord la polizia ha dovuto proteggersi da bombe molotov lanciate da persone scese in piazza per la notizia della scomparsa della loro amata Margaret Thatcher.

Tension: A photo posted on Twitter which is purported to show trouble which erupted last night in Bristol

Stand off: The celebration of Margaret Thatcher's death turned into a standoff between revellers and riot police who had been called to disperse the crowd

foto: via[dailymail.co.uk]

sabato 2 febbraio 2013

Il leggendario store di cd HMV di Londra è in crisi: i 190 dipendenti licenziati protestano su Twitter

 Londra è considerata da sempre la capitale della musica pop,   numerosi sono i negozi di musica dove si possono acquistare cd di nicchia, eppure da giorni era nell'aria una notizia che ha lasciato gli appassionati increduli:  Il leggendario store di cd HMV di Londra è in crisi.   

   Ewan Pinder  responsabile delle risorse umane della compagnia ha dovuto annunciare il licenziamento di 190 dipendenti, per risanare il bilancio amministrativo e patrimoniale dell'azienda.   Sappiamo che l'industria discografica è uno dei settori più in crisi, gli addetti ai lavori continuano a imputare tutto questo: alla gente che negli ultimi tempi compra sempre meno cd e preferisce scaricare e acquistare la musica online in formato digitale pronto per il proprio iPod

Tornando al quasi fallimento HMV, non si sono fatti attendere i messaggi di disappunto dei dipendenti licenziati sul profilo ufficiale dell'azienda su Twitter. Enigmatico è stato quello di una certa Rose che ha twittato:  "Stiamo twittando live mentre ci licenziano! Eccitante. "Ci sono oltre 60 di noi  che sono stati licenziati subito!"  "Esecuzione di massa,  di quei dipendenti fedeli che amavano il proprio lavoro  ."  Uno dei tweet più divertenti è stato: "Ho appena sentito il nostro Direttore del Marketing (che resterà) mi  chieder: 'come faccio a spegnere Twitter?'"  Ma la lista è davvero lunga.

 Per ben 20 minuti il profilo di Twitter di HMV è stato preso letteralmente d'assalto, una persona incaricata sulla gestione del profilo sul social network su direttive dell'amministrazione ha cancellato quei follower più accesi.  Rose una di quelli poi ha scritto sul suo profilo . "Ho voluto dimostrare il potere dei social media per coloro che rifiutavano di essere educati".


Quel che conta che 190 persone sono state licenziate e altre 4000 della stessa azienda sono a rischio. Inoltre  data la situazione instabile della compagnia non verranno accettati  i buoni regalo di Natale, lasciando un pugno di mosche chi l'aveva regalato ai propri cari.


foto via Guardian   by  Photograph: Chris Helgren/Reuters

lunedì 21 gennaio 2013

Da Amsterdan a Londra e San Francisco: queste sono le migliori città nel 2013 da visitare

In un  proverbio, o forse era un mantra, ricordo ancora una frase di un vecchio saggio che diceva più o meno così: che per arricchire lo spirito una persona dovrebbe fare almeno un viaggio all'anno, andare alla scoperta di città e  luoghi mai visitati prima anche da soli.  Tanti amano viaggiare, ma probabilmente non avere un budget sufficiente non consentirà  a qualcuno la fortuna di poter fare tutto questo.

Sul sito Forbers, un articolo propone 25 posti da visitare nel 2013   c'è ne sono di tutti i gusti da una passeggiata spirituale e solitaria tra  il Tibet e l'India, sino a visite culturali nei musei d Londra e Berlino e in California nella città di San Francisco.Ma ovviamente, almeno che una persona non è ricca la vedo davvero dura  poter viaggiare così tanto in un anno. Comunque di tutte le mete  proposte segnaliamo 3 città da visitare  almeno una volta nella vita.




Amsterdam

Quest'anno si preannuncia essere di enorme interesse Amsterdam, la capitale dei Paesi Bassi,  non c'è mai stato  un momento migliore, infatti  gli olandesi celebrano il 200 ° anniversario del Regno dei Paesi Bassi, e Amsterdam festeggia anche  un altro particolare compleanno: il 400 ° anniversario dalla costruzione dei suoi famosi canali, che ora sono stati  inseriti  come patrimonio mondiale dell'UNESCO. 

Tra gli altri eventi della  città il teatro Concertgebouw che celebra i suoi 125 anni inaugurato nel 1883,  il Museo Van Gogh riapre dopo otto mesi di lavori di restauro appena in tempo per omaggiare  il suo 40 ° anniversario (e il 160 compleanno dell'artista). Ma forse il piatto forte è la riapertura del  famoso museo Rijksmuseum , dopo ben  10 anni di lavori di ristrutturazione e ampliamento.


Londra
Londra è sempre la città più visitata del vecchio continente, metropoli in continuo fermento con frequenti avvenimenti. A marzo il  Victoria & Albert Museum ospita la prima retrospettiva internazionale della carriera dell'artista David Bowie. Nella mostra saranno esposti in vetrina, i testi scritti a mano agli strumenti di proprietà della superstar. Nel mese di febbraio ci sarà la   visita tanto attesa al The Shard  il  grattacielo più alto d'Europa.


San Francisco
Anche San Francisco propone una cartellone di tutto rispetto. La Città della Baia è stata scelta per ospitare la  34esima edizione della Coppa America. Tra gli eventi culturali il 5 marzo saranno accese le luci alla splendida creazione The Bay Light dell'artista internazionale Leo Villareal, per il 75 esimo anniversario dalla costruzione del ponte Golden Bridge.




 foto:Rijksmuseum via  forbers





mercoledì 4 aprile 2012

Una donna pugile dell'Afghanistan parteciperà alle olimpiadi di Londra 2012

Una sorpresa sapere che dalla chiusa Afghanistan  una donna parteciperà ai giochi olimpici che si svolgeranno a
Londra nei prossimi mesi. L'Afghanistan terra dove le donne ancora vengono recluse e maltrattate senza avere nessun diritto. Il nome di questa atleta è Sadaf Rahimi, una donna che della boxe sta facendo il suo scopo nella vita. Tutto il mondo la osserva non tanto perché una donna indossa i guantoni  e picchi più forte di un uomo, il mondo la osserva perché arriva dall'Afghanistan.

Pensate quanti pregiudizi ci saranno nei suoi confronti da parte di noi occidentali poi a Londra nella città più importante d'Europa e  più vicina agli Usa. La ragazza è alla ricerca di uno sponsor degno per partecipare alle olimpiadi, perché si è dovuta comprare a sue spese pure  i guantoni. A livello agonistico parte svantaggiata perché senza un vero team che la supporta ma ciò che l'alimenta è il sacro fuoco della passione per la boxe. Per lei già a partecipare a Londra 2012 è più che una vittoria, una piccola porta, una luce che si apre da quell'integralismo islamico. Per poter dire anch'io esisto al mondo intero.
Boxe - Sorpresa Afghanistan: Una Donna Pugile Alle Olimpiadi Di Londra

venerdì 9 settembre 2011

Londra una delle città europee più inquinate

In questi 2 ultimi post sembra che c'è l'ho contro Londra per riportare dei primati non certo simpatici della capitale britannica, ma io sto solo condividendo delle news come il mio blog è abituato fare.
Questa volta la metropoli è accusata di essere tra la città europee peggiori per inquinamento atmosferico, altre grandi città avevano fatto poco per affrontare questo problema
vedi la nostra Milano e Roma giudicate anche peggiori della capitale di sua maestà.
Anche Londra sembra che non abbia un piano preciso per come avere dell'aria più pulita, la qualità dell'aria cattiva in Europa provoca quasi 500.000 morti premature. 17 sono state le città esaminate in considerazione del tasso di fuliggine in qualità dei nuovi limiti europei per le particelle (PM10).
Jenny Bates, attivista Londra per Friends of the Earth." ha detto "E 'vergognoso che i londinesi siano ancora costretti a respirare aria sporca. Occorre un'azione urgente sia dal sindaco e governo del Regno Unito per aiutare i londinesi respirare più facilmente - e questo aiuterà anche a contrastare i cambiamenti climatici".

giovedì 8 settembre 2011

Londra la peggior città come servizio alberghiero


LONDRA, 7 settembre 2011
Per un campione di 1000 città valutate in Europa gli hotel di Londra hanno avuto il punteggio più basso tra i viaggiatori. Le statistiche sono state rese note dal famoso sito di viaggi: http://www.trivago.co.uk Londra dunque ha la peggiore reputazione come accomodation, un primato non confortante visto che nel 2012 la capitale britannica ospiterà le olimpiadi, e avrà un flusso di turisti davvero importante.

Naturalmente, alcuni fattori hanno determinato questa declassamento alle strutture alberghiere londinesi: come i prezzi e perché Londra è una città molto cara. Nei primi 5 posti di gradimento dei turisti ci sono 2 città italiane Bologna e Venezia, la città tedesca di Dresda è al top con 82,22 punti, Londra ne ha 10 in meno. Tra le città meglio piazzate della Gran Bretagna troviamo la capitale del Galles Cardiff, Belfast del nord Irlanda e Canterbury! Destinazioni scozzesi hanno ottenuto un buon punteggio come Edimburgo e Aberden