Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: lista
Visualizzazione post con etichetta lista. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta lista. Mostra tutti i post

lunedì 21 febbraio 2022

16 FATTI STORICI, CULTURALI E GEOGRAFICI DELL'UCRAINA

 


 
Il destino dell'Ucraina. Il futuro dell'Europa
, un libro uscito il 18 febbraio 2022, ci spiega l'escalation che ha portato la Russia ad attaccare la sua storica piccola sorella. Perciò visto che in questi  settimane si sta parlando molto dell'Ucraina vediamo 16 FATTI STORICI, CULTURALI E GEOGRAFICi che non tutti conosco su questa nazione.

FATTI STORICI

1. Le civiltà ucraine nasce circa 4800 a.C, grazie alle popolazioni nomade dei Trypillian e Sciti.

2. Nel corso della sua storia, l'Ucraina ha visto molti popoli stranieri padroneggiare nella sua terra. Tra cui i mongoli, ottomani e il Commonwealth polacco-lituano, con le comunità cosacche che tentavano di vivere in modo indipendente in alcune aree dell'Ucraina. 

3. Durante il XVIII e il XIX secolo, tuttavia, l'Ucraina fu divisa tra l'Impero asburgico e l'Impero russo. . Nel 1918 l'Ucraina fu annessa all'Unione Sovietica, uno status che avrebbe caratterizzato la loro esistenza per tutto il XX secolo. Sebbene la lotta dell'Ucraina nel corso della storia sia stata estremamente dura, le influenze culturali, dall'architettura asburgica ai monumenti sovietici, conferiscono al paese una ricchezza di profondità ed espressione.

4. In Ucraina è possibile trovare numerosi siti archeologici d'epoca dell'uomo di Neanderthal.

5. La prima costituzione del mondo fu redatta e introdotta nel 1710 dall'ucraino Hetman Pylyp Orlyk. Il documento mirava a introdurre la separazione dei poteri. Ha delineato le responsabilità ei diritti sia dei cittadini che del governo.

6. Nel 1986, l'Ucraina ancora appartenente all'Unione Sovietica passò alle cronache per il disastro di Chernobyl situato nel nord del Paese.  Il disastro ha portato all'abbandono di intere città, oggi diventate città fantasma. 


 

 FATTI GEOGRAFICI 

 7. Con una superficie di 603.628 kmq, l'Ucraina è il paese più grande d'Europa. Il suo territorio è quasi tre volte più grande del Regno Unito . Lo stato è diviso in 24 oblast (contee

8. L'Ucraina si trova al centro dell'Europa

9. L'aspettativa di vita media per le persone ucraine è di 71 anni

10. L'Ucraina è al quarto posto al mondo per livello di alfabetizzazione

11. La lingua ucraina è l'unica lingua ufficiale in Ucraina. È interessante notare che la lingua ucraina è stata classificata come la terza lingua più bella, nel 1934, dietro al francese e al persiano; è stato anche valutato il 2 ° più melodioso, dietro l'italiano.

12 Con i suoi 105,5 metri sotto terra, Arsenalna è la stazione metropolitana più profonda la mondo. La stazione è situata lungo la line di Sviatoshynsko-Brovarska, presso Kiev. La costruzione avvenne nel 1960 durante la guerra fredda. Tra i motivi della sua profondità: la minaccia di bombe nucleari.

FATTI CULTURALI 

13. A differenza di molte culture in tutto il mondo, gli ucraini indossano le fedi nuziali sulla mano destra e non sulla sinistra.

14. Kiev è ampiamente considerata la capitale spirituale del paese. I pellegrini percorrono regolarmente lunghe distanze per visitare la chiesa di Sofia Kyivska e il monastero dalle cupole dorate di San Michele.

15. Il 23 giugno in Ucraina si festeggia l'Ivana Kupala Day: delle coppie saltando su un fuoco, il quale rappresenta un rituale di purificazione. Se la coppia che salta non perde la presa dell'altro, allora il loro amore è destinato a durare tutta la vita.

16. La tradizione popolare delle uova di Pasqua ha origine in Ucraina. In origine, le uova erano modellate usando cera e colorante



mercoledì 9 febbraio 2022

6 DONNE che hanno detto no al NAZISMO


 

Abbiamo già parlato di alcune delle donne incredibili che hanno contribuito a far cadere il regime di Hitler. Ma quella era solo la punta dell'iceberg: ecco altre 6 donne coraggiose che hanno combattuto contro i nazisti.

1 Zoya Kosmodemyanskaya


Kosmodemyanskaya era una studentessa delle superiori a Mosca quando la Germania invase l'Unione Sovietica nel 1941. Zoya si offrì volontaria per unirsi a un gruppo di guerriglia sulla scia dell'operazione Barbarossa.

Il 27 novembre 1941, una squadra fu inviata per bruciare il villaggio di Petrisheva, ma il loro capo fu catturato e ucciso e il resto dell'unità si ritirò. La notte successiva, Zoya rientrò da sola a Petrisheva e fu catturata dopo che il proprietario di una rimessa chiamò i tedeschi. I tedeschi la torturarono p, fu spogliata e fatta camminare scalza tutta la notte.La mattina successiva fu impiccata.

2Sophie Scholl



Nel 1935, Scholl era uno studentessa nel sud della Germania. La ragazza non comprendeva  l'odio nazista verso i non ariani e particolare ebrei. Nel 1937, i suoi fratelli furono imprigionati per l'appartenenza al Movimento giovanile tedesco, che si oppose pubblicamente al nazismo. 

Tra la fine del 1942 e l'inizio del 1943, la Rosa Bianca  (così venne chiamata), scrisse sei diversi volantini contro la guerra e li distribuì in tutta Monaco. Il 18 febbraio 1943, pochi giorni dopo la caduta della Sesta Armata a Stalingrado, Sophie e suo fratello Hans furono arrestati e interrogati. 

3Magda Trocme


Dalla conquista della Francia nel 1940 fino alla fine della guerra, Magda e suo marito, il pastore protestante Andre Trocme, esortarono altri leader religiosi locali ad accogliere gli ebrei fuggiti nella Francia centro-meridionale, e ne passarono circa 5 mila.

4Lisa Fittko


Nata in Ucraina, presso una città vicino al confine con l'Ungheria, la famiglia di Fittko si trasferì a Berlino quando era una ragazzina. Lei la sua famiglia distribuivano volantini di propaganda antinazista. A causa di un saluto non  ricambiato in una manifestazione nazista con Hitler, fu sulla lista di proscrizione della Gestapo

 Ben presto finì sulla lista di proscrizione della Gestapo dopo non aver ricambiato il saluto di Hitler a una manifestazione nazista. Fuggita a Praga dove sposò un compagno ribelle, Hans Fittko. Nel 1939, la coppia fuggì a Parigi. Con lo scoppio della guerra iniziarono a falsificare passaporti per far scappare più persone possibili. Nel 1941 loro stessi salparono su una nave diretta a Cuba.

                

5   Andree De Jongh

Infermiera belga, de Jongh lavrò presso la Croce Rossa quando i tedeschi invasero il Belgio. Nei due anni successivi riuscì a rimpatriare 400 soldati britannici catturati dai tedeschi. Catturata le stessa nel gennaio 1943, fu brutalmente torturata dalla Gestapo. Trascorse gli ultimi 2 anni della guerra nei campi di concentramento di Ravensbruck e Mauthausen, dove però sopravvisse fino alla liberazione.


6Irena Sendler


Quando i nazisti invasero la città nel 1939, Irena lavorava come amministratrice nel Dipartimento per l'assistenza sociale di Varsavia, aiutando i senzatetto e gli orfani a dare cibo e riparo.

Sendler decise di fornire cibo, medicine e denaro a tutti gli ebrei che ne avessero bisogno. Quando i nazisti innalzarono il ghetto di Varsavia, Irena travestita da infermiera metteva in salvo dei bambini, sotto falsi nomi. Ne riuscì a salvare 2500.

Il 20 ottobre 1943, la Gestapo capì i piani della donna arrestandola . Fu tortura dalla polizia tedesca che le fratturò i piedi e le gambe, con il fine di divulgare alcun nome. Un anno prima della sua morte, Irena è stata nominata per il Premio Nobel per la Pace 2007


lunedì 22 aprile 2019

50 Peculiarità che appartengono a ogni singolo stato degli Usa

Da sempre gli Stati Uniti hanno catalizzato l'attenzione di tante persone grazie alle sue mille sfaccettature e peculiarità e differenze tra i 50 stati membri. Grazie a un Reader's Digest, un blog americano andrò a elencarne alcune (50) davvero sorprendenti!

Alabama: L'unico stato americano la cui bevanda ufficiale è un drink alcolico, il  Conecuh Ridge Alabama Fine Whisky, originariamente distillata dal leggendario moonshiner Clyde May).

Alaska: L'Alaska è famosa per le sue foreste incontaminate, per la pesca, l'estrazione del petrolio; ora anche per la coltivazione della peonia, che dal 2000 al 2014 viene coltivato da più di 200 fattorie.

Arizona: L'Arizona riesce a produrre ogni anno talmente tanto cotone da poter creare due magliette per ogni americano.

Arkansas: Famosa per il commercio di diamanti, l'Arkansas è l'unico stato in cui i turisti possono cercare diamanti nei fiumi e sono autorizzati a tenersi il bottino.

California: Se fosse una nazione, la California sarebbe l'ottava potenza economica del mondo, superando l'Italia, la stessa Russia e l'India.

Colorado: È uno dei due soli stati americani ad avere la forma di un "rettangolo" perfetto l'altro Stato è il Wyoming.

Connecticut: Il primo paese ad aver avuto la prima rubrica telefonica nella città di New Heaven ,nel febbraio 1878, contenente solo 50 nomi.

Delaware: Lo stato con le leggi più generose in materia di proprietà delle società.

Florida: Vanta uno scoperta eccezionale: nel 2016 sono stati ritrovati i resti di una civiltà umana di 8000 anni fa, sepolti in una torbiera qui. I corpi erano così ben conservati che si è potuto studiare il DNA di una donna.

Georgia: Poco fuori Atlanta, la comunità di Serenbe è diventata un prototipo di riferimento urbano e sociale, inoltre ciascuna delle oltre 200 case ha un portico.

Hawaii: L'unico stato coperto interamente dal proprio fuso orario, le Hawaii-Aleutine, inoltre, non adottano l'ora legale.

Idaho: Per l'inizio del nuovo anno è tradizione a Boise far cadere una patata d'acciaio alta circa 27 metri.

Illinois: Nel 1887, gli ingegneri iniziarono a invertire il flusso del fiume Chicago per impedire all'inquinamento di contaminare l'approvvigionamento idrico della città. L'inversione fu completata nel 1900.

Indiana: Alle 8 di sera del 31 marzo 1880, Wabash divenne la prima città al mondo ad essere illuminata dall'elettricità.

Iowa: La palla da baseball costruita più grande al mondo risiede ad Alexander, un villaggio nella Contea di Franklin. Il suo inventore, Micheal Carmichael l'ha dipinta ogni giorno per 34 anni. La palla pesa una tonnellata e mezzo.

Kansas: È lo stato a essersi dimostrato con la forma geografica più piatta di tutti, più piatto di uno stesso pancake. 

Kentucky: I sotterranei di Fort Knox custodiscono una delle più grandi scorte di oro del paese.

Lousiana: Nel 1998 l'ultimo touch -down della squadra di casa della Louisiana State University portò ai fan al bacano più totale, al punto da essere registrato come un terremoto sismico locale.

Maine: Il Maine ha la peculiarità di essere il singolo stato ad avere il nome con una sola sillaba. Inoltre è l'unico stato ad avere una pigna invece di un fiore.

Maryland: È lo stato più ricco degli Usa per reddito familiare medio.

Massachussets.  Sedici delle prime 25 città degli Stati Uniti più ventose si trovano qui.

Michigan: Il Great Lake State offre il rimborso del riciclaggio più alto degli Usa: 10 centesimi per bottiglia o lattina.

Minnesota: Questa terra può vantare ben 10.000 mila laghi.

Mississipi: Dopo la guerra civile, in Mississipi cambiò il look dei cowboy.

Missouri: È la terra dove è nato il Dottor Pepper, lo zucchero filato e il tè freddo.

Montana: Qualche tempo fa la temperatura a Loma scese fino a -54 gradi e a + 49 gradi in sole 24 ore: questa è la più grande escursione termica mai registrata.

Nebraska: Circa l'80% della popolazione mondiale di antigone canadensis (gru canadesi) si trova sul fiume Platte del Nebraska.

Nevada: Dal 1951 al 1992, una striscia di terra a circa 65 miglia a nord-ovest di Las Vegas fu utilizzata per centinaia di test di armi nucleari.

New Hampshire: Le targhe di questo stato recanti lo slogan 'Live Free or Die' sono prodotte da detenuti.

New Jersey: Quando si parla dello stato del New Jersey, devi ricordare due cose: cavalli e divorzi. Il New Jersey ha più cavalli per miglio quadrato di qualsiasi altro stato.

New Mexico: Secondo la legge dello stato del New Mexico, agli "idioti" non è permesso votare. Lo statuto non fornisce una definizione chiara a cui si riferisca tale norma.

New York: Due volte all'anno, il sole al tramonto si allinea perfettamente con la griglia di Manhattan, illuminando le strade est-ovest del quartiere con un bagliore dai colori arancioni.

North Carolina: Una tenuta di Biltmore, ad Asheville vanta la più grande casa privata del paese, con più di quattro acri di superficie e 250 camere (di cui 35 camere da letto e 43 bagni).

North Dakota: Nel 2007, in Nord Dakota si è svolto un evento particolare: quasi 9000 persone hanno creato simultaneamente 9000 angioletti di neve.

Ohio: La metà dei presidenti che morirono ancora in carica del proprio mandato provenivano dall'Ohio.

Oklaoma: L'unico pasto ufficiale dello stato dell'Oklaoma consiste in un pranzo che non ha fine: pane fritto di mais, maiale alla griglia, zucca, biscotti, salsiccia e sugo, grana, mais, fragole (frutto ufficiale), bistecca di pollo fritto, torta di noci e piselli.

Oregon: Secondo un sondaggio, in Oregon  le persone sono le più veloci a parlare al telefono rispetto a tutti gli altri abitanti degli Usa.

Pennsylvania: Sulla Costituzione americana la parola Pennsylvania è distinta in una n in una sezione e due n in un'altra.

Rhode Island: Il più piccolo stato degli USA ha il nome ufficiale più lungo: State of Rhode Island e Providence Plantations. 

South Carolina: L'Angel Oak Tree è un albero situato vicino a Charleston. L'albero ha qualche migliaio di anni è copre un'ombra di circa 17.000 metri quadrati.

South Dakota: Sembra che gli abitanti del South Dakota patiscono più di tutti gli altri americani l'insonnia. 

Tennessee: Nella città di Chattanooga, capoluogo della contea di Hamilton si trova il più grande acquario d'acqua dolce del mondo.

Texas: La frase "Do not casino with Texas" è nata nel 1985 come lo slogan per una campagna destinata a combattere il littering: un crescente malcostume che vede i rifiuti gettati o abbandonati con noncuranza nelle aree pubbliche.

Utah: La Cava dei Dinosauri di Cleveland-Lloyd detiene la più alta concentrazione di resti dell'era giurassica mai ritrovata. Più di 12.000 ossa di dinosauro (e un uovo!).

Vermont: Se hai deciso di andare in Vermont, non puoi non visitare la Haskell Free Library and Opera House: nel quale si trova un Teatro dell'Opera e una biblioteca. Il Teatro dell'Opera aprì il 7 giugno 1904 e fu volutamente costruito sul confine tra Canada e gli Stati Uniti. 

Virginia: In Virginia sono tutti o quasi patriotici: Gli abitanti sono dediti all'impegno militare e civile.

Washington: Nella città di Everett, nella contea di Snohomish si trova lo stabilimento Boeing di Everett, una struttura dedicata all'assemblaggio di aeromobili. L'edificio più grande del mondo può contenere settantacinque campi di calcio.

West Virginia: Nel 1776, un gruppo di residenti chiese al Congresso continentale di creare una quattordicesima colonia chiamata Westsylvania, comprese parti della West Virginia e delle aree circostanti; la richiesta fu ignorata.

Wisconsin: Questo stato vanta una particolarità, ad aver un museo dedicato alla scatole antiche di latta.

Wyoming: Strano ma vero in tutto lo stato ci sono solo due scale mobili.

venerdì 5 febbraio 2016

I 7 posti al mondo con il più alto numero di suicidi





Al mondo ci sono posti adatti a fare ogni genere di cosa, qualcuno purtroppo decide di utilizzarli per porre fine alla propria vita. Vediamo quali sono questi luoghi maledetti con il più alto numero di suicidi.





                   Luoghi raccapriccianti per morire 

1 - Nanjing Yangtze River Bridge:  Situato in Cina nella moderna città di Nanjing esiste un ponte dove a cadenza quotidiana le persone preferiscono buttarsi giù invece di ammirare il panorama.

2 - Golden Gate Bridge: Qualche anno fa avevo visto un documentario in merito al Golden Bridge famoso non solo per la sua lunghezza, ma per le migliaia di persone che si sono suicidate. Il governo sta variando il piano di costruire una barriera per risolvere il problema

3 -  Aokigahara Forest: Conosciuta come la 'foresta dei suicidi', Aokigahara è la foresta la più famosa in tutto il Giappone per il numero di persone che decidono di togliersi la vita.

4 - Cascate del Niagara: In un secolo ci sono stati oltre 3.000 suicidi, persone che si sono gettate nel vuoto di loro spontanea volontà.

5 - Beachy Head: In Inghilterra nel Sussex a Eastbourne alcune persone hanno deciso di rimanere per sempre gettandosi dal promontorio calcareo del Beachy Head.

6 - Metropolitana di Londra: La metropolitana di Londra ha il più alto numero di suicidi sulle rotaie dell'Unione Europea. Qualche anno fa nella mia breve permanenza a  Londra quando prendevo la metro avevo come una sorta di vertigini, poiché tra le rotaie e la linea gialla c'erano sono almeno 3 metri di dislivello, la sensazione guardano in basso era terribile.

7 - Nusle  Bridge: Oltre 400 persone hanno perso la vita saltando dal grande ponte di Praga. A differenza di altri ponti dove la vista è spettacolare, qua al contrario, siamo di fronte a una colata di cemento e un quartiere buio e sporco.

NB: Da notare che il ponte sembra essere uno dei luoghi ideali per suicidarsi

Foto: Attribution: Donar Reiskoffer

This file is licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license.

domenica 24 gennaio 2016

Le Rock band più terribili di tutti i tempi secondo Ranker

Certe band proprio non li digerisco...mi rimangono sullo stomaco. Più di una volta mi sono promesso di ascoltarle senza pregiudizi, nulla da fare, è più forte di me!  Non importa se queste sono state delle rock band affermate e famose in tutto il mondo, come si dice i gusti sono gusti. A molte di loro preferisco ascoltare il rumore bianco del phon, almeno mi rilassa. Ad ogni modo, devo dire che alcuni dei nomi presenti nella lista della band più brutte stilata dagli utenti di Ranker non per tutti i gruppi mi trova d'accordo. Voi, invece cosa né pensate?

Le rock band più terribili della storia: Ranker ha deciso così


  1. Nickelback -  Giuro non li avrei mai inseriti in questa lista, forse un po troppo commerciali per essere definiti Grunge, ma non si meritavano di stare all'interno di questo calderone.
  2. Creed - Un'altra sorpresa vedere anche i Creed tra le band più terribili di tutti i tempi
  3. Limp Bizkit - Più che altro odiosi, ma non pessimi a livello musicale.
  4. Good Charlotte -  Diciamo che sono d'accordo oltre il 50%.
  5. Hoobstank - In effetti questi oltre The Reason e Out Control non hanno fatto tanto, inoltre, il cantante è abbastanza osceno live.
  6. Kid Rock  -  Direi abbastanza insulsi.
  7. 30 Odd Foot of Grunts -  Negli 80' Russel Crowe formò una band assieme a degli amici 'Roman Antix', poi divenne 30 Odd Foot of Grunts. Tutto sommato ha fatto bene a cambiare mestiere!
  8. N'Snc - Tipico esempio di gruppo che ha fatto i big money ma per me e Ranker rimarranno ugualmente terribili.
  9. Maroon 5 - Non stravedo per loro, ma non dovrebbero comparire in questa lista.
  10. Chumbawamba - Questi facevano davvero schifo.
  11. Bullet for my Valentine -  Ancora peggio di questa lista.
  12. My Chemical Romance -  Band per ragazzine isteriche.
  13. Papa Roach - Non percepiti e affondati.
  14. Smash Mouth - Indifferenti, potevano anche non essere stati votati.
  15. The Mr. T .Experience - I Green Day dei poveri. Per onestà intellettuale bisogna dire che, il loro primo album è uscito ben quattro anni prima di quello di debutto di Billy Joe e soci, che al tempo erano sotto contratto anche loro con l'etichetta Lookout. 


sabato 26 dicembre 2015

Le 13 canzoni di Zucchero più belle di sempre


Lo scorso 25 settembre Zucchero ha festeggiato i 60 anni di età così mi è sembrato giusto rendere omaggio ad uno dei cantautori italiani più apprezzati all'estero. Negli oltre quattro decenni di carriera artistica Adelmo Fornaciari ha pubblicato 24 album tra cui 14 in studio. Ovviamente tra le centinaia di canzoni scritte da Zucchero, come per ogni artista, ognuno di noi ha le proprie preferenze. Le 13 canzoni di Zucchero più belle di sempre: perché tredici e non dieci qualcuno potrebbe dire? Perché 10 mi sembrava limitativo nei confronti della  immensa collezione di canzoni composte dall'artista emiliano. Ovvio anche il numero 13 lascerà sicuramente fuori alcune hit.


Ad ogni modo c'è un merito che universalmente viene riconosciuto a Zucchero è quello di aver trapiantato anche in Italia il blues dal lontano Missisipi in versione più scanzonata. Tra le sue peculiarità: una voce calda come il whisky.

                                 Zucchero: il bluesman italiano



Prima di stilare la nostra lista, un po di biografia. Adelmo Fornaciari in arte Zucchero è nato a Reggio Emilia il 25 settembre del 1955. Il suo pregio è quello di essere riuscito a fondere il genere melodico della canzone italiana con un blues melodico e innovativo. Nella sua carriera artistica ha venduto oltre 60 milioni di dischi in tutto il mondo. All'inizio degli anni 70 dopo aver lasciato l'università inizia a intraprendere il cammino musicale formando vari gruppi tra cui i 'Duca, il trio Amici del mare'. Ma è negli anni 80' che Zucchero conosce il successo, benché nel 1982 esordisce al Festival di Sanremo nella categoria giovani classificandosi penultimo con 'Una notte che vola via' prima di Vasco Rossi, ultimo con Vado al massimo!. Nel 1983 pubblica il suo primo album Un po di Zucchero, che però non convince a livello di vendite. Deluso dalle aspettative del suo primo album vola in California per cercare di affinare il suo stile, in questo periodo compone il suo primo vero successo Donne. Poi il resto è diventato storia fino ai giorni d'oggi!

Le 13 canzoni di Zucchero più belle di sempre

Bene dopo aver scritto alcune dovute informazioni, vediamo le migliori hit di Zucchero Fornaciari.

1-  Cosi Celeste - Sesto estratto dell'album Spirito Divino (1995)

2 - Canzone triste/Un piccolo aiuto - Pubblicato nel 1986 , rispettivamente, sono estratti dagli album Rispetto e Zucchero & The Randy Jackson Band

3 -  Diamante -  Singolo scritto in collaborazione con Francesco De Gregori nel 1989, brano inserito nell'album Oro.

4 -  Senza un donna -  Una delle hit più famose di Adelmo Fornaciari, vera poesia a 360°. Consiglio di andare ad ascoltare la versione live all'Arena di Verona, da brividi.

5 -  Come al sole all'improvviso -  Pubblicato nell'album Rispetto del 1986.

6 -  Menta e Rosmarino -  L'ho inserita perché c'è Natalia Estrada; ve la ricordate? Però c'è pure Mietta! Scherzo è molto bella.

7 -  Con le mani  - Il 1987 fu un anno prolifico e di soddisfazioni per Zucchero grazie anche alla  hit Con le mani dal sound blues!

8  - Diavolo in me -  Uno dei singoli più conosciuti all'estero di Zucchero conosciuto anche come I've got the devil in me e A devil in me.

9 - Il Volo - Ti prego no : ti prego non lo sai! Sogno qualcosa di buono che mi illumini il mondo proprio come te. Singolo estratto dall'album Spirito divino (1995).

10  - Overdose d'amore -  Pubblicato esclusivamente per il mercato tedesco inserito nell'album Oro e incenso e mirra.

11-  Per colpa di chi -  Ennesimo singolo estratto dal fortunato album Spirito Divino.

12 -  Ridammi il Sole -  Singolo inserito nel quinto album di Zucchero Miserere, dove si trova la famosa Miserere cantata con Pavarotti.

13 -È un peccato morir - Non è stato facile decidere la 13 esima canzone, perché ho lasciato fuori canzoni come 'Rispetto, Bacco perbacco,  Chocabeck, Baila, Vedo nero. 


foto credit Jeangagnon/ commonwikimedia

venerdì 8 novembre 2013

Le migliori 35 città negli Usa per i giovani, San Francisco il top

Da una  recente statistica è stata resa nota una classifica delle  migliori 35 città  negli Usa per i giovani e under 40. Una classifica voluta per incentivare i ragazzi a essere dipendenti perché anche negli Usa il 36 per cento  di età compresa tra 18 e 31 anni  attualmente vivono a casa con mamma e papà.

In questa carrellata che vedremo a breve, non manca neanche la possibilità di trovare un lavoro in poco tempo. La cosa strana che tra le big city compare solo New York al  25 esimo posto, di Los Angels neanche l'ombra.

Le migliori 35 città  negli Usa per i giovani- Di seguito nello specifico vedremo la e prime 5 realtà

  1. Portland: La più grande città dell'Oregon detiene  il primo posto in questa speciale classifica grazie al suo ottimo mercato del lavoro, i servizi a basso costo e una vivace scena musicale per i giovani e appassionati. Inoltre è famosa per la sua attitudine imprenditoriale, ottimo trampolino di lancio per i giovani  che hanno un'idea da sviluppare.
  2. Austin:  La città del Texas  è rimasta fedele al suo moto ''"Keep Austin Strano'', conosciuta nel mondo per la sua musica live, Austin ha mantenuto la sua economicità, nonostante la sua crescente popolarità. Ottima la rete di servizi pubblici, cibo economico, birra a buon mercato, incredibile percentuale di coffee-shop, e oasi  di single fanno di Austin un vero paradiso. ''Mi  viene  voglia di trasferirmi''!
  3. San Francisco: Una delle città più belle americane, gli stipendi sono i più alti rispetto alla media nazionale (79.000 dollari). La disoccupazione è relativamente bassa e il trasporto pubblico non è costoso. San Francisco è conosciuta  per la sua arte e la scena culinaria. Interessante anche la scena musicale.
  4. Seattle:  Anche se l'affitto non è sempre un affare a Seattle, il mercato del lavoro della città è incredibilmente facile da trovare. Cibo economico messicano e cinese, eccellente trasporto pubblico e chilometri di piste ciclabili protette. E se siete alla ricerca di un amore, la città del grunge potrebbe essere il posto giusto per trovarlo: Seattle è uscita come terza città per numero dei single su Facebook.
  5. Minneapolis: Potrebbe essere fredda come il Polo Nord  per più della metà dell'anno, ma se riuscite a sopravvivere qui agli inverni, il resto della tua vita potrebbe regalarti delle belle soddisfazioni.  Minneapolis è un luogo perfetto per gli spostamenti su due ruote.

Per vedere la lista completa potete seguire questo link.

foto: via[wikimedia]

giovedì 5 settembre 2013

4 posti fuori dal comune dove vivono queste persone


Nei secoli molte persone sono rimaste affascinate da altri esseri umani che vivono in luoghi inconsueti, sfidando ogni adattamento. Per alcuni una questione di sopravvivenza, per altri fuggire dalla realtà che li circonda. In questo articolo vi elencherò: 4 posti fuori dal comune dove vivono queste persone

In un guardaroba -   Un uomo di 57 anni in Giappone si lamentava di trovare il suo frigorifero sempre vuoto dopo che ogni volta andava a fare la spesa. Ormai esasperato da quell'intruso decise di mettere una telecamera di sorveglianza che inviava le foto al suo telefono cellulare. Quando la polizia osservò le foto notò una persona alloggiare e nascosto nel vano superiore di un armadio di stoccaggio. La ladra è stata accusata per violazione di domicilio.


In una stanza accanto al corpo del marito defunto - Una donna in Michigan ha vissuto con il corpo del suo compagno defunto per ben di 18 mesi,  il motivo perché si sentiva sola. IL corpo del compagno continuava a stare seduto di fronte alla TV e la donna nella sua poca lucidità a fargli compagnia.


In un centro commerciale - Nel 2003, Michael T e molti dei suoi amici artisti hanno occupato uno spazio inutilizzato in un centro commerciale a Isola Rhode. Gli amici riuscirono a utilizzare 2 tonnellate materiale nel centro commerciale e costruire un monolocale. La stanza aveva l'energia elettrica ed era completamente arredata. Per i  servizi sanitari utilizzavano i  bagni del centro commerciale. Ben 4 furono gli anni che il gruppo non fu mai scovato dalla sorveglianza.

Scuola bus -  Una bambina di 11 anni e un bambino di 5 vivevano in un bus abbandonato. I loro genitori erano in carcere perché colpevoli di aver sottratto del denaro alle vittime dell'uragano Ike. L'autobus aveva elettricità, acqua corrente, un condizionatore d'aria, e bagno.


foto: via[sxc]

lunedì 2 settembre 2013

5 persone che hanno trovato una ingente somma ma l'hanno restituita

Immaginate di camminare per strada e trovare una borsa o un portafoglio, dentro con vostro stupore e felicità c'è una ingente somma. Che fate? Guardate all'interno della borsa alla ricerca di  un documento di identità per restituirla al proprietario, oppure la consegnate alla questura più vicina? Eppure una vocina che rimbomba nella tua testa ti dice '' Non fare lo stupido, si furbo,  ora ti appartiene può cambiare la tua vita''. Il problema è solo uno, quanto forte sarà il rimorso della vostra coscienza, o  se proprio non vi interessa.

Di seguito vediamo: 5 persone che hanno trovato una ingente somma ma l'hanno restituita.

 Clochard - Una donna 62 enne senza fissa dimora donna a  Calgary in Canada ha trovato una borsa con  10.000 dollari in contanti. Benché avesse bisogno  di soldi  ha preferito restituire l'intera somma. Il gesto della donna ben presto ha fatto notizia in tutto il paese, ma non ha voluto far conoscere il suo nome e rimanere anonima.

Tassista - Un tassista di Las Vegas di  nome Adam W stava pulendo il suo taxi prima di iniziare il suo turno di mattina, quando si è imbattuto in un borsello nero nel sedile posteriore. Dentro una maxi somma di 221.510 dollari  in contanti. In seguito a chiesto a un suo collega che aveva fatto il turno precedente se avesse dimenticato qualcosa. Dopo un' ora è stato trovato il proprietario del borsello che aveva vinto tutti quei soldi al casinò. Il tassista ha ricevuto come ringraziamento una mancia di 2000 dollari.


Un dipendete del cinema - Durante la pulizia tra le poltrone del cinema un ragazzo di  19-anni  Christopher M ha trovato un sacchetto che conteneva 24 mila dollari in contanti. Invece di intascare la somma ha riferito dell'accaduto al suo  manager, che ha fatto sì  di restituire la busta al  legittimo proprietario. Il denaro apparteneva a  una certa Rose Marie  che stava guardando un film, quando il sacchetto è caduto dalla sua borsa sul pavimento. La busta conteneva gli incassi 24 mila dollari che non aveva ancora potuto depositare. Al ragazzo gli è stato offerto un premio in denaro, ma ha rifiutato.


Un insegnante disoccupato - Candace in Texas, stava guidando la sua macchina quando vide una borsa sul ciglio della strada. All'inizio aveva scambiato la borsa per un pannolino sporco, invece  al suo interno c'erano 20 mila dollari in contanti. Notando tra i soldi raggruppati un logo di una filiale locale, ha deciso di consegnare il tutto a un cassiere di quella banca, che come ringraziamento gli ha regalato una carta per fare acquisti del valore di 500 dollari.


Un bambino di 10 anni - Tyler un bambino di Kansas city stava passando la notte al KC Hilton  un hotel aeroportuale con i suoi genitori, quando improvvisamente ha gridato ad alta voce: "Ho trovato dei soldi". Suo padre, Cody , si avvicinò per vedere la scoperta del figlio. Preoccupato che potesse essere  denaro sporco proveniente da traffico di  droga, ha consegnato il denaro alla security  sicurezza dell'hotel, che questi a loro volta lo consegnarono alla polizia. La somma corrispondeva a 10 mila dollari.


foto: via[sxc]

mercoledì 21 agosto 2013

5 persone che affermano di essere sopravvissute a un aborto

5 persone che affermano di essere sopravvissute all'aborto della loro madre.  Una dichiarazione che se fosse vera potrebbe cambiare del tutto la delicata questione che da anni divide i pensieri delle persone. Ad ogni modo quello che conta: è l'unica differenza tra l'aborto e  un aborto fallito, che porta normalmente alla nascita prematura di un bambino.

Di seguito le storie di 5 persone che dicono di essere sopravvissuto a un aborto.

 Melissa Ohden -

Sua madre biologica decise di interrompere la gravidanza attraverso un aborto salino al quinto mese. Un aborto salino è diverso dalla maggior parte degli aborti in quanto richiede più tempo. Probabilmente la donna credeva di essere incinta meno di 5 mesi. Il fatto che Melissa è sopravvissuta e ha pesato  circa  3 chili.

Gianna Jenses -

Ora attivista anche lei nata dopo un tentativo di aborto salino.  A causa della soluzione salina le causò la paralisi motoria, solo dopo i 3 anni iniziò se pur con difficoltà a superare questo handicap.


 Josiah Presley -

Josiah è un giovane uomo che vive in Oklahoma  molto coinvolto in un movimento chiamato Abolitionism (abolizionismo) . Josiah ha un sacco di ragioni per opporsi, infatti anche lui nato dopo un aborto fallito in Corea che gli ha lasciato un braccio monco.


Brandi Lozier -

Brandi Lozier è nativa della Louisiana sua madre naturale aveva programmato di interrompere la gravidanza ancora con  procedura della soluzione salina a quattro mesi di gravidanza. Mentre lo staff medico era intento a togliere il feto morto, la bambina alzò un braccio e fu portata in rianimazione.


Dr. Imre Teglasy -

La storia del dottor Teglasy è unica  in quanto è sopravvissuto a  un aborto prima che ci fossero le procedure standardizzate per procedere. La madre voleva abortire nonostante le proteste del marito ha tentato di farlo da sola, ma non ebbe successo. Ora Imre Teglasy ha un  dottorato in letteratura ed è un avvocato per le donne gravide in crisi.


foto: via[sxc]

martedì 20 agosto 2013

I 5 pirati più cattivi della storia

Grazie  a Johnny Depp e altri attori i pirati  sono tornati a essere dei personaggi leggendari nella cultura moderna. Vediamo i  5 pirati più cattivi della storia.

Un elenco di uomini indicibilmente violenti, assassini di massa e spesso schiavisti. Erano pirati i corsari veri e non le caricature che vediamo oggi in TV. Magari la loro anima starà ancora navigando all'interno di un veliero che racchiude: morte e terrore dei secoli passati.


- Francois l'Olonese

Francois l'Olonese è stato uno dei corsari più famosi della storia, di lui si ricorda l'attitudine e il piacere a torturare i prigionieri che quasi sempre faceva a pezzi con il suo pugnale. Era un anti spagnolo convinto.


- Jean Lafitte

Un altro pirata francese che organizzò nella sua carriera da corsaro un traffico di schiavi. Per lo più la sua esistenza ha avuto sede in Lousiana. Quando il governatore dello stato americano offrì 300 dollari per la sua cattura, Lafitte rispose offrendo una ricompensa di 1000 dollari per quella del governatore.


- Benjamin Hornigold

Finalmente in questa lista criminale anche un pirata inglese,  tutti noi sappiamo come nel 1700 e 1800 l'Inghilterra aveva una delle flotte più potenti al mondo. Hornigold a differenza di altri colleghi era meno cruento. 


Bartholomew Roberts

Noto semplicemente come Black Bart è stato un pirata gallese più famosi. Il suo compito era quello di catturare schiavi. Nel 1720 catturò il governatore della Martinica e lo fece impiccare a un albero della sua nave.


Barbarossa

Probabilmente questo è il pirata più famoso che sia mai esistito. In onore delle sue scorrerie sono stati girati vari film e scritti dei libri.



foto inizio articolo: [wikimedia common]

martedì 23 luglio 2013

La musica preferita da Barack Obama

Qual è la musica preferita del Presidente Obama? In una intervista alla radio WIZF di Cincinnati il Presidente degli Stati Uniti aveva affermato che i suoi gusti musicali si sono raffinati all'Università. Ascolti fatti da artisti e brani che riflettono la variegata coalizioni di elettori che l'hanno votato per la seconda volta consecutiva al timone del sogno americano. Stevie Wonder, James Brown, Rolling Stones, Bob Dylan, sono i nomi che ancora si trovano nella lista del suo Ipod.

Tra le new entry ecco il rapper Jay-Z (un altro che avrà votato per lui sicuramente). Nel 2012 Obama aveva aderito a Spotify, e aveva anche  pubblicato la sua prima playlist musicale che inseriva prima e dopo i suoi comizi della campagna elettorale.

La compilation era divisa tra nuove stelle del firmamento musicale e classici: (Arcade Fire, Florence + the Machine), country Americana (Sugarland, Dierks Bentley),(Earth Wind & Fire, Aretha Franklin, Al Green). Alcune canzoni sono state inserite per i loro testi di pace e uguaglianza.

Per quanto riguarda le canzoni che hanno accompagnato la vita di Barack Obama anche nella sua sfera privata sono riuscito a trovare una lista composta da 10 motivi:

BARACK OBAMA
1. Ready or Not  - Fugees (1996)
2. What's Going On - Marvin Gaye (1971)
3. I'm On Fire - Bruce Springsteen (1985)
4. Gimme Shelter - Rolling Stones (1969)
5. Sinnerman - Nina Simone (1965)
6. Touch the Sky - Kanye West (2006)
7. You'd Be So Easy to Love - Frank Sinatra (rec. 1961)
8. Think - Aretha Franklin (1968)
9. City of Blinding Lights - U2 (2004)
10. Yes We Can will.i.am (2008)







foto: via[wikimedia commons], autore Pete Souza

giovedì 4 luglio 2013

4 cose che l'uomo moderno deve essere capace di fare

Essere un uomo ai giorni d'oggi non è facile, è ancora più difficile, riuscire a differenziarsi dalla massa e da quella cultura stereotipa che cataloga le persone come dei numeri. Successivamente elencherò 4 cose che l'uomo moderno deve essere capace di fare. Per dovere di cronaca, questo post è stato ispirato dall'articolo originale intitolato: 4 Things Every Modern Man Should Be Able to Do dal blog Cracked.


4 - Accendere il fuoco

Dalla serie iniziamo subito con l'arte di arrangiarsi con una delle attività e prime cose che l'uomo ha imparato  '' Accendere il fuoco.'' Grazie al fuoco l'uomo già nella preistoria ha potuto sopravvivere ai  freddi inverni, ha imparato a scaldare la carne, e proteggersi dalle bestie feroci. Non importa dove ti trovi che sia un bosco, un cortile o un'altra location, se non riesci ad accendere un fuoco senza preavviso, per molti sei considerato uno senza speranza.


3 - Correre senza fermarsi per un chilometro

Il titolo originale riporta ''Running mile'', quindi qualcosa in più del nostro chilometro.  Nella scuola elementare e medie, la maggior parte di noi ha dovuto sopportare a noiosissimi esercizi attitudinali e giri di campo per tutta l'ora di ginnastica. Sinceramente non capisco cosa centra ''Correre senza fermarsi per un chilometro '' nelle 4 cose che l'uomo moderno deve essere capace di fare.



2-  Cambiare la ruota della macchina

Per qualche persona cambiare un pneumatico, o meglio la ruota della propria macchina è fantascienza. Non si sa da dove incominciare. Ma un uomo moderno deve essere in grado di fare questo. Quello che conta è non farsi prendere dal panico: prendere il manuale dal cruscotto è seguire  la procedura -   allentare i dadi, mettere il cric sotto il telaio, girare la manovella fino a quando la ruota si alza. Tutto qui?


1-  Dividere il conto al ristorante

Non c'è niente di sbagliato se chiedi alla tua partner di dividere il conto al ristorante o da qualunque altra parte, purché non sei stato tu a invitarla. E' una questione di rispetto e di parità. Lo stesso quando si esce con gli amici, non è giusto che uno paga la stessa quota degli altri senza aver bevuto nulla.  Quindi sono finiti i tempi di far finta di prendere il portafoglio e non cacciare un euro.


foto: inizio articolo [leonardo]

giovedì 27 giugno 2013

10 personaggi diventati famosi dopo la morte

casa abitata da Van Gogh a CuesmesNon tutte le persone hanno cercato insistentemente la fama, ma come sempre accade il loro talento è stato scoperto dopo la morte. Il successo è una cosa volubile, sfuggente, gioca con i sentimenti. Di seguito vediamo: 10 personaggi diventati famosi dopo la morte


1. Johannes Vermeer (1632-1675)

Il famoso artista olandese noto per i suoi dipinti di vita domestica e della classe media è stato un pittore prettamente locale poco conosciuto, e mai ricco. Sua moglie attribuì la sua prematura scomparsa allo stress di natura finanziaria. A distanza di secoli Johannes Vermeer è riconosciuto come uno  dei grandi maestri della pittura olandese. Nel 2004 un suo quadro fu valutato 30 milioni  di dollari. Il dipinto è il famoso ''Young Woman Seated at the Virginal''



2. Johann Sebastian Bach, the composer (1685-1750)

Sarebbe fuorviante dire che Johann Sebastian Bach morì prima diventare  famoso, eppure egli durante la sua vita fu acclamato per il suo talento come organista. Fu grazie a Felix Mendelssohn, quasi 80 anni dopo la sua morte che il pubblico iniziò ad amare Bach sopratutto come compositore. Mendelssohn rintrodusse una musica sacra di Bach ''La passione secondo Matteo.'' Ora è considerato come uno dei maggiori compositori del periodo barocco, se non uno dei più grandi compositori di tutti i tempi.

3. Henry David Thoreau (1817-1862)

Nonostante la pubblicazione di "Walden" (La vita nei boschi), ha portato allo scrittore americano,un modesto successo. I suoi scritti politici hanno avuto un impatto limitato durante la sua vita. Thoreau si guadagnava da vivere lavorando in una fabbrica di matite, e collaborando con qualche giornale locale.  Ma quasi tre decenni dopo la sua morte, Henry Stephens Salt scrisse la biografia di Thoreau, che regalò a Thoreau una grande fama postuma.


4. Herman Melville (1819-1891)

Scrittore e critico letterario americano di New York City,  la sua carriera non è mai decollata del tutto. Il suo capolavoro Moby Dick  fu riscoperto grazie a una biografia di un insegnante di nome Raymond Weaver.  Moby Dick ai giorni nostri è considerato come una delle opere fondamentali della letteratura mondiale.


5. Gregor Mendel (1822-1884)

Naturalista, matematico è considerato come il pioniere della moderna genetica per le sue teorie sui caratteri ereditari.


6. Emily Dickinson (1830-1886)

Lei è stata un grande poetessa, ma nella sua vita riuscì a pubblicare solo 10 poemi. Mentre invece fu una scrittrice prolifica. I suoi lavori amava condividerli con amici e parenti. A metà della sua vita la poetessa ha vissuto in totale isolamento, ma nessuno è sicuro che questo fosse stato il suo volere. Dopo la sua morte sua sorella Lavina ha scoperto 40 volumi rilegati a mano con quasi 1.800 delle sue poesie.

7. Vincent van Gogh (1853-1890)

Lui forse di tutta questa lista è l'esempio più eclatante. Una vita fatti di stenti e frustrazioni, incompreso sin da quando era piccolo. Anche se era conosciuto da altri artisti per il suo talento, ha vissuto un'esistenza di stenti e per lo più sconosciuto al grande pubblico. A soli 37 anni è morto sparandosi un colpo di pistola nella solitudine più totale.

 8. Franz Kafka (1883-1924) 

Nato a Praga, scrittore Franz Kafka è cresciuto in una famiglia ebrea della classe media,  ha continuato a studiare legge e lavorava nel settore assicurativo. Benché fosse uno scrittore prolifico , poche delle sue opere sono state pubblicate quando era vivo. Nel 1923, si trasferisce a Berlino per dedicare anima e corpo alla sua unica passione: la scrittura.  Ma morì di tubercolosi poco dopo - non sapendo purtroppo quanto le sue opere in seguito ebbero un enorme impatto sulle future generazioni di scrittori e studiosi.


9. Vivian Maier (1926-2009)

Nata a New York e cresciuta in Francia, Vivian Maier si trasferì a Chicago nel 1956, dove ha trascorso gran parte della sua vita come baby sitter. Ma  quando poteva girava per le strade a fotografare le persone e le loro espressioni. Nessuno conosceva la sua passione segreta. Maier avrebbe lasciato dopo la sua morte più di 100 mila negativi, oltre ad altre forme di media.

10. Stieg Larsson (1954-2004)

E' stato uno scrittore e giornalista scrittore svedese. Nel 2008 quattro anni  dopo la sua morte è stato il secondo scrittore più venduto. Nel 2010 la sua trilogia Millenium ha venduto oltre 27 milioni di copie in 40 paesi.


foto: inizio articolo [wikimedia commons] - autore Jean-Pol GRANDMONT

venerdì 21 giugno 2013

Le prime 10 donne più malvagie della storia - Parte 2




Ieri abbiamo elencato le prime 5 evil woman di sempre. Oggi terminiamo il nostro articolo aggiungendo le ultime 5 che non hanno nulla da invidiare come diavoleria alle altre perfide colleghe. Un viaggio dal sapore horror che ci condurrà a conoscere:  Le prime 10 donne più malvagie della storia - Parte 2


5- Mary Ann Cotton  (nata 1822 - 1873)

Al quinto posto ecco una donna inglese Mary Ann Cotton, un'altra  fredda serial killer che uccise le sue vittime per scopo di lucro, anticipando di 30 anni Belle Gunnes anch'essa spietata killer per fini economici. Mary Ann si sposò molto giovane all'età di 20 anni con William Mowbray. Gli sposini si trasferirono Plymouth, nel Devon, la coppia ebbe 5 figli, 4 di loro morirono di febbre gastrica e dolori lancinanti allo stomaco. 

In seguito dopo questa tragedia, William e Mary decisero di tornare nel loro paese al nord -est dell'Inghilterra dove ebbero altri 3 figli. Ma ancora una volta il destino o qualcosa di più maligno fu spietato e tutte e 3 i figli morirono. Pochi anni dopo anche William morì dello stesso disturbo di febbre gastrica. Mary ereditò 35 sterline per la scomparsa prematura del marito  

Qualche mese più tardi la donna si sposò con un certo George Ward uno dei suoi pazienti presso l'ospedale dove lavorava  la serial killer. Dopo neanche un anno benché George era ancora malato morì all'improvviso. Mary Ann ancora una volta, fu la destinataria dei soldi dell'assicurazione della morte del marito. Ma la donna continuò a fare collezione di mariti infatti,  si sposò ancora per ben altre 2 volte e stessa sorte per i nuovi consorti '' deceduti di febbre gastrica''

 Infine non contenta del suo genocidio uccise altri 2 amanti. L'arma con cui mieteva vittime era sempre la stessa, Mary somministrava dell'arsenico nelle bevande. All'epoca l'arsenico era facilmente reperibile in drogheria. Il 24 marzo del 1873 con prove schiaccianti Mary Ann Cotton fu impiccata nel carcere di Durham County dal boia  William Calcraft. 



4. Ilse Koch: (nata 1906 - 1967)

Moglie del comandante e capo di concentramento  Buchenwälder. La donna era considerata una strega, precisamente la strega di Buchenwälder. Ilse amava torturare i prigionieri e scuoiava i loro tatuaggi per farne paralumi. A cena voleva che la sua tavola fosse imbandita di pelle di teschi umani mummificati. Nel 1949 dopo un primo rilascio fu condannata a carcere a vita. Nel 1967 si tolse la vita impiccandosi nella sua cella.


3. Irma Grese: ( nata 1923 - 1945)

Anche lei come Ilse Koch faceva parte e guardia dei campi di concentramento nazista, quali: Ravensbruck, Auschwitz e Bergen-Belsen. Amava fare ogni forma di tortura ai deportati ebrei. In base alle testimonianze di alcuni superstiti slegò cani feroci contro di loro, stuprò donne, e uccise molti prigionieri.  Ad appena 22 anni fu impiccata come criminale di guerra.



2 -  Katherine Knight: 1955

La prima donna australiana ad essere condannata a vita senza nessuna condizionale. Le sue relazioni sentimentali sono sempre state violente. Tra i suoi crimini  frantumo tutti  i denti di  un ex marito. Nel 2000 uccise il suo nuovo compagno Joh Pricey con 37 coltellate, poi il corpo fu scuoiato  e messo a cuocere insieme a verdure e sugo. Il succulento menù era per i figli, che presto dovevano rincasare per la cena, e avrebbero mangiato delle parti del loro padre.

1- Elizabeth Bathory: ( 1560 - 1614)

Il suo sopranome era quello della Contessa Dracula. E' considerata come la serial killer più famosa in Ungheria. Si calcola che con altro 4 aguzzini abbia ucciso 300 giovani donne. A seguito di riti esoterici dediti alla magia nera e sadismo, e strane sparizioni di giovani aristocratiche denunciate dalla chiesa cattolica l'imperatore Mattia ordinò un'indagine sulla nobildonna.

 Quello che trovarono le guardia al castello fu sconcertante: ragazze torturate, cadaveri dilaniati, e altre ancora vive con parti del corpo mutilate. La sentenza fu tremenda - murata viva con un foro per ricevere il cibo, ma 4 anni dopo si lasciò morire di fame. Per gli altri collaboratori la pena di morte fu violenta:  alla fedele domestica le furono amputate le dita e bruciata via, Fizko decapitato e gettato anch'egli nel fuoco, Dorko arso vivo. Katalyna Beniezky la meno cattiva del gruppo fu condannata a una morte mite.



foto: via[ wikimedia commons]