Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: lifestyle
Visualizzazione post con etichetta lifestyle. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta lifestyle. Mostra tutti i post

domenica 13 settembre 2015

Crescita personale dopo i 40 anni: prendere il volo da soli



Avere 40 anni è senz'altro un'età importante, proprio in questo dato periodo della vita tante persone hanno la necessità di una crescita personale e sognano una vita migliore. Sono più di 600 mila i risultati su Google sull'argomento 'cambiare vita a 40 anni'. Questo è un dato di fatto, dimostra ancora una volta, che sempre più individui hanno in comune, il bisogno e desiderio di un cambiamento all'interno della loro vita.

L'attuale generazione dei 40enni è spesso protagonista (certe volte non per loro volontà): di una prolungata permanenza in casa dei genitori, di un rapporto con il partner caratterizzato di sole uscite serali, senza aver mai avuto la possibilità di una convivenza. Oppure, il conflitto all'interno della coppia di avere un figlio. Ma poi gli anni passano, è una persona a 40 anni si ritrova di botto oltre i 45 anni a dover lottare con i punti interrogativi e rimpianti. In certi individui l'impossibilità di riuscire a cambiare la propria esistenza può essere l'inizio di una forma di depressione.


Quando la famiglia è troppo opprimente

A parte il lavoro, un'altro ostacolo insormontabile per molti è riuscire a prendere il volo da soli senza l'aiuto, o meglio senza avere il timore di condizionamenti da parte della famiglia. Uno stretto e soffocante legame con i parenti può lasciare segni di nevrosi e frustrazione personale, ma che nel contempo, difficilmente il soggetto avrà il coraggio di uscire fuori dalla cerchia familiare, poiché troppo ancorato a degli arcaici schemi familiari. Questo succede spesso ancora al sud d'Italia e isole. 

La domanda è cosa fare? La risposta non è così semplice, ma è obbligo proteggete i propri spazi ed interessi, imparare a dire no ai componenti di quella cerchia familiare. D'altronde a 40 anni è l'età giusta per pensare con la propria mente. Inoltre è importante cercare di guardare con sincerità all'interno di se stessi e desiderare di costruire un'altra vita al di fuori della famiglia. Solo il desiderio e la volontà di cambiamento potranno avere l'input per capire se né vale davvero la pena e iniziare il percorso di una crescita personale. In caso di un forte blocco, perché è difficile per qualcuno uscire dai doveri familiari, ebbene ,il consiglio è quello di intraprendere delle sedute di psicoterapia ad indirizzo sistematico - relazionale. 

martedì 8 settembre 2015

La lista definitiva su 30 cose da fare prima di avere 30 anni



A fine agosto abbiamo parlato su 10 cose da fare prima di compiere 30 anni. In questo post vogliamo ampliare la nostra lista grazie a un suggerimento di un lettore. In pratica focalizzarsi su 30 cose da fare antecedentemente il terzo decennio di vita. Prima di continuare, ricordo che fino alle decima posizione mi limiterò a ricopiare l'elenco del vecchio articolo.

La lista definitiva prima di compiere 30 anni

1) Vivere un anno all'estero.  

2) Imparare a cucinare.

3) Coltivare le tue passioni.

4) Leggere un libro.

5) Migliora i tuoi rapporti personali.

6) Lavoro stagionale.

7) Trascorrere del tempo in mezzo alla natura.

8) Relazioni personali.

9) Imparare a suonare uno strumento musicale.

10) Ti amo.

11) Prendere parte a una maratona: È un modo per sfidare te stesso e la tua forza di volontà. Non conta se arriverai primo o tra gli ultimi; quello che conta e dire ' C'ero anch'io!'

12 ) Acquistare un biglietto per un festival musicale - Buttati dentro la mischia e vivi almeno una volta una serata prima dei tuoi 30 anni circondato da migliaia di giovani. Fatti coinvolgere dal ritmo della musica.

13) Pioggia di meteoriti - Quando sarà l'occasione soffermarti a guardare una pioggia di meteoriti, ma ancora più semplicemente guarda le stelle.

14) Fare immersioni subacquee - Almeno provaci, sott'acqua esiste un meraviglioso mondo tutto da scoprire.

15) Mangiare qualcosa che ti fa schifo - Perché non provare ad assaggiare qualcosa che ti fa venire il voltastomaco come lombrichi o vermi. Ovviamente cucinati, vuoi vedere che magari sono anche buoni.

16) Mangiare in un ristorante di lusso - Dal cibo disgustoso passa a un ristorante da favola dove per una sera ti sentirai come Briatore.

17 - Volontariato - Partecipa a qualche associazione di volontariato con l'unico fine di aiutare gli altri.

18) Inviare il curriculum presso il lavoro dei tuoi sogni -  Prima di compiere i 30 anni è l'età giusta per provare ad ambire al lavoro dei tuoi sogni. Forse non verrai scelto, oppure potrebbe essere l'occasione giusta.

19) Viaggiare e ancora viaggiare - Viaggia (meglio da solo) vai alla scoperta di nuove terre e culture.

20) Essere l'opposto degli altri  - Non seguire la massa cerca sempre di pensare con la tua testa.

21) Fare un corso di life coaching  Segui il link se vuoi sapere il perché

22) Impara a perdonare - Non è facile, ma quando lo fai vivi meglio.

23) Curare le tue finanze - Inizia ad avere una tua indipendenza economica

24) Trascorrere del tempo solo con te stesso - C'è differenza nel sentirti solo e avere il bisogno di esserlo, aiuta a crescere e trovare finalmente delle risposte. Si perché è quando rimani in silenzio e spegni l'audio che ti accorgi di chi ci tiene veramente a te.

25) Impara a fare la spesa. Non è scontato per niente andando a fare di persona la spesa inizi a capire come gira l'economia.

26) Impara la geografia - Troppe persone non conoscono neanche il nome della capitale dell'Islanda. Eviti in primo luogo di fare figuracce quando incontri uno straniero.

27) La manovra di Heimlich - Potrebbe capitare di salvare qualche vita.

28) Utilizza Google in maniera efficace - Facebook non è l'unico programma che esiste su Internet. Imparando ad utilizzare Google vedrai aprire un universo.

29) Utilizzare i trasporti pubblici -  Perché questo punto? Perché noi italiani in genere preferiamo il mezzo privato a quello pubblico, sai quanto meno inquinamento.

30) Non essere egoista con il partner - Ansia da prestazione? Lascia perdere, pensa più che altro ad accontentare le fantasie del tuo partner. 

domenica 6 settembre 2015

Perché le persone pagano un corso di life coaching



Uno dei mercati in forte espansione è sicuramente quello del life coach poiché sempre più persone ambiscono a migliorare la propria situazione professionale, costruire un 'business plan' vincente, affrontare i problemi di natura affettiva e relazioni . Life coach è un termine americano, tradotto letteralmente come 'allenatore alla vita', malgrado questa trasposizione possa suonare abbastanza male nella nostra lingua.

Quindi come spesso accade una persona è disposta a pagare pur di apprendere delle nuove nozioni e avere delle specifiche soluzioni ai propri quesiti: vita professionale, spirituale, prosperità intesa nel senso meno materiale della cosa. Un bravo coach ti aiuta effettivamente a vedere ciò che le tue credenze non vogliono farti vedere, e quindi migliora di fatto la propria situazione. Il primo blocco per tante persone è quello della religione, che volente è riuscita nel corso dei secoli a plasmare la mente di milioni di persone. Solo 50 anni fa, il life coach per antonomasia era il sacerdote, che forte e rappresentante di Cristo si credeva fosse essere l'unico ad avere in tasca e la verità assoluta.

Per fortuna questa assurda credenza nel corso degli ultimo 20 anni è iniziata a scemare, ora le persone tramite Internet cercano corsi di life coaching e si affidano a dei veri professionisti quasi sempre con una laurea in Psicologia o Scienze della Formazione. Tuttavia, per chi vuole intraprendere questa professione esistono delle lezioni mirate per diventare un 'allenatore della vita'.


Blocco di crescita personale: cerco un aiuto da un life coaching a pagamento

In questo viaggio chiamato vita può accadere nel corso della propria esistenza, che una persona si senta bloccata e ha bisogno di un cambiamento personale e nuova prosperità di vita. Un corso di life coaching è in grado di fornire alcune risposte che prima erano solamente degli spettri nella tua mente. Il consiglio è quello di seguire delle lezioni mediante un programma accreditato. In generale si definisce un buon  life coach quando:
  • Non ha preconcetti su di te
  • Ti rendi conto che esiste una sostanziale differenza parlare dei tuoi problemi a un amico oppure a un professionista. I primi hanno sempre la tendenza a essere condizionati dalle proprie esperienze personali e convinzioni. Il secondo, cerca una soluzione al problema.
  • Un coach è concentrato a portare a termine il suo obbiettivo
  • Con il tuo consulente personale ti sentirai libero e onesto al 100% senza paura di inclinare nessun rapporto professionale.

mercoledì 2 settembre 2015

Avere 40 anni oggi: 5 utili consigli


Un giorno ti alzerai e ti sentirai strano, sei diventato un quarantenne a tutti gli effetti: 'benvenuto nel club'. Una strada o percorso del tutto differente da quando avevi 20 anni o ancora trentenne. Eppure in tanti dicono che 40 anni è l'età migliore per un uomo e una donna, probabilmente è vero, ma ciò che determina la leggerezza e l'euforia di avere addosso quattro decenni di vita è lo 'stare bene con te stesso'. Avere 40 anni oggi è un universo opposto di quando le persone lo erano a inizio 900' o ancor meglio secoli prima. La gente fino a poco tempo fa a questa età aveva un aspetto vecchio, mi ricordo che io stesso da bambino vedevo un quarantenne come una sorta di Matusalemme. La vita va avanti e un giorno sentirai un ragazzino 'darti del voi', ma che è successo? Vuoi vedere che anch'io ora ho 40 anni!



Per chi ha superato questa soglia fatidica, ditemi, cosa consigliereste a un nuovo arrivato nel club avere 40 anni Bella domanda. Per favore non rispondete come ho letto vorrei la pancia piatta.




Avere 40 anni oggi: 5 utili consigli

1) Imparare a vivere la tua via - Se ancora non l'hai fatto, 40 anni è l'età ideale per iniziare a prenderti le tue responsabilità, ma senza stressarti.

2) Non portare rancore - Nutrire del rancore per qualcuno non fa altro che attirare negatività alla tua persona. Non c'è cosa peggiore che concentrare le proprie energie per coloro che ci hanno deluso, evidentemente in quella persona avevi riposto troppa fiducia. 

3) Fare attività fisica -  A 40 anni il nostro corpo è ancora giovane, ma può patire qualche acciacco in più rispetto a uno di 20 anni. Mantieniti informa, non parlo di massacrarti in palestra, mi riferisco di fare ogni giorno una camminata veloce di almeno 25 minuti.

4) Organizza un viaggio almeno una volta all'anno - Un consiglio valido per tutte l'età, quindi anche per chi ha compiuto i 40 anni è quello di organizzare un viaggio assieme al tuo partner, amico o da solo. Non trascorrere un anno intero della tua vita sempre nello stesso luogo. Non importa se il tuo viaggio vedrà come prossima destinazione un'altra provincia della tua regione, oppure in un'altra parte del mondo. L'importante è muoversi, conoscere altri colori e paesaggi.

5) Guarda pochi TG - Hanno il potere di farci stare male e di essere pilotati da qualcuno o un partito. Alcuni TG oggi sono costruiti per offuscare la mente delle persone e la verità. Informazione libera ... c'è sempre Internet, ma non i post che vedi su Facebook.

Mi piacerebbe conoscere altri consigli proprio da te che quest'anno o da poco hai spento le 40 candeline.

lunedì 31 agosto 2015

10 cose da fare prima di compiere 30 anni



Arrivare a 30 anni è sicuramente un traguardo importante per ogni uomo. Qualcuno magari ha già dei figli e una famiglia, altri costretti a vivere ancora in casa dei genitori. Ti sei mai chiesto o hai ma provato a stilare una lista su 10 cosa da fare prima di compiere 30 anni? 'Boh potresti rispondermi, che mi frega non programmo il futuro'. Se magari invece fossi interessato, ecco un elenco di cose che potresti fare alla soglia del tuo terzo decennio di vita.

1) Vivere un anno all'estero  - Un'esperienza che consiglio vivamente di fare a tutti quanti, imparare una nuova lingua e una differente cultura non può che migliorarti come persona e aprire le porte per essere indipendenti.

2) Imparare a Cucinare - Cucinare è molto simile alla meditazione, se fatto con passione e determinazione ti sentirai orgoglioso di te stesso.

3) Coltivare le tue passioni - Mai abbandonare le proprie passioni che sono alla base della nostra vita

4) Leggi un libro - Sembra strano eppure tante persone nei loro primi 30 anni di vita non hanno mai avuto la costanza di leggere un libro intero.

5) Migliora i tuo rapporti personali - È bello sapere che possiamo contare su qualche amico di vecchia data, ma è essenziale ampliare la sfera dei rapporti personali

6) Lavoro par time - Se hai il tempo e la volontà candidati per un lavoro part- time o stagionale, trovare un'occupazione anche temporanea ti insegnerà un sacco di cose.

7) Trascorri del tempo in mezzo alla natura -  Fidati, guardare le stelle di notte nella più completa quiete, passeggiare in un bosco nel silenzio più completo non è una cosa scontata. 

8) Relazione - Prima di mettere la testa apposto se ancora non hai trovato la tua anima gemella, lascia da parte la timidezza interagisci con più partner.

9) Impara a suonare uno strumento musicale -Una persona senza musica è solo a metà, imparare a suonare uno strumento ti apre la mente, ti fa considerare cose che prima ignoravi.

10) Ti amo - Suona strano eppure ci sono tante persone che nei loro primi 30 anni di vita non hanno mai avuto il coraggio di dire ti amo.

lunedì 24 agosto 2015

14 ragioni per bere a casa



Ormai bere un drink in un locale è diventato quasi un lusso. Non voglio neanche dare la colpa ai proprietari (a parte qualcuno), ma è evidente che una serie di costrizioni e spese portano i gestori a innalzare i costi. Ecco perché sempre più persone decidono di bere a casa. Certo ordinare un cocktail seduti a un bancone è trendy, quale miglior posto se non un bar (non bettola) è luogo ideale per ampliare la sfera dei rapporti personali. Ma dal rovescia della medaglia 'no money, no party'. Perciò organizzare una pizza e una bevuta in casa con amici potrebbe essere una valida alternativa. 

Bene vediamo le 14 ragioni per bere a casa su consiglio degli utenti di ranker

1) Economico - Come abbiamo già detto se una birra al bar la paghi almeno 3€ al supermarket una di qualità non supera le 2 euro. Ovviamente dipende anche dalla marca.

2) Non hai bisogno di avere qualcuno che ti accompagna a casa nel caso abbia alzato il gomito.

3) I drink che bevete al bar gli potete trovare anche al supermarket.

4) Troverai sempre un posto a sedere

5) Non devi chiedere permesso a nessuno.

6) Non devi gridare per ordinare un altro drink.

7) Puoi stare sicuro, il bagno è sempre libero.

8) Puoi anche rimanere in mutande.

9) Non devi preoccuparti per il budget.

10) Nessuna ti giudicherà per come sei.

11) Non dovrai sopportare nessun ubriaco che ti racconta la triste storia della sua vita.

12) Eviti i buttafuori.

13) Avrai modo di mangiare non solo bere.

14) Il miglior bar si trova nel tuo freezer.

giovedì 21 maggio 2015

Come imparare in un minuto una cosa che ti sarà utile per il resto della vita



Il nostro cervello è simile a un universo sconfinato al punto che se stimolato è capace di apprendere nuove nozioni quotidianamente, forse ancora meglio: in un minuto possiamo imparare qualcosa che ci sarà utile per il resto della vita. Grazie a un sito americano  ti voglio elencare alcuni elementi che possono essere imparati nel giro di 60 secondi e utili per tutta la vita.

Come imparare in un minuto una cosa che ti sarà utile per il resto della vita

1)Pollice sollevato: Tieni il pollice sollevato quando vedi una macchina a dedita a distanza. Se il tuo pollice copre mezza auto fate le dovute distanze: l'auto è lontana da te circa 25 metri (2,5x 10).

2) Problemi di insonnia - Lascia perdere l'arcaico metodo di contare le pecore, c'è né uno probabilmente più efficace di un certo Dottor Andrew Weil, famoso per i suoi libri che riguardano la salute. Il metodo è chiamato 4-7-8. Inspira per 4 secondi. Trattieni il respiro per altri 7 secondi. Espira per 8 secondi. Ripeti la sequenza per 3 volte. In meno di un minuto dovresti essere addormentato.

3) In aereo - Quando ci si trova in aero e questo perde quota, spesso si verifica un forte dolore alle orecchie. Il metodo più semplice per bloccare il dolore è quello di tappare il naso con le dita, chiudere la bocca e soffiare forte. Entro 5 secondi il fastidio si dovrebbe alleviare.


4) Sinonimi su Word -  Stai scrivendo una articolo e vorresti cambiare la parola chiave. Bene su Word è possibile trovare altre parole correlate e sinonimi. Digita la parola che vuoi cambiare > selezionala con il mouse > ora con la tastiera clicca shift + F7 > nella barra a destra vedrai una serie di sinonimi

5) You Tube - Capita spesso di aprire un video su You Tube è un messaggio ti dice che quel contenuto è stato chiuso nel tuo paese. Per fortuna esiste un piccolo trucco. Sostituisci questo codice con quest'altro www<dot>youtube<dot>com/watch?v=S**wcLmlk - www<dot>youtube<dot>com/v/S**wcLmlk



6) Bibita -  Se dovete versare una bibita magari un'aranciata dalla classica scatola, ricorda che il liquido deve essere versato come da foto!

Di esempi ce ne sono a centinaia io mi sono limitato a elencarti i più semplici

domenica 17 maggio 2015

A quale età un uomo comincia a sentirsi vecchio?



Sant'Agostino diceva '' Il tempo non esiste è solo una dimensione dell'anima''. Una'affermazione condivisibile in parte secondo me, perché gli anni ti lasciano i segni nel corpo. Siamo delle macchine, ma per fortuna possiamo regalare e ricevere delle emozioni. Sentimenti che certe volte possono essere positivi altri un po meno, fino a cadere nella completa depressione. Ti sei mai chiesto a quale età un uomo comincia a sentirsi vecchio?

sabato 14 marzo 2015

Cattive abitudini? Ecco una semplice guida su come liberarsene



Ciò che fai ogni giorno è guidato dalle abitudini più che dal comando di un pensiero. Le abitudini anche quelle cattive, sono come uno schermo protettivo, un modo di essere: un sistema per fare una certa cosa in maniera sbrigativa senza far elaborare dati al nostro cervello. Perciò quando torni dal lavoro o da fare la spesa: lascerai le chiavi di casa sempre nello stesso punto; guai se le posi da un'altra parte, ti ci vorrebbe l'investigatore privato per ritrovarle. La notte quando ti togli i pantaloni, magari invece di piegarli in una sedia li lasci sopra una scrivania. Di esempi e abitudini c'è ne sono per tutti i gusti.

Avere un'abitudine non vuol dire essere scontati

Che tu lo voglia o meno: le abitudini fanno parte dell'uomo da quando questo è apparso sulla terra. Esse ci danno maggiore sicurezza nelle cose che facciamo riducendo il rischio di decidere. Però non tutte le abitudini migliorano la nostra vita, di alcune dovremo proprio liberarcene. Qua casca l'asino come si fa a liberarsene? Come tutte le cose: per migliorare ci vuole dell'esercizio (quindi pratica) e buona forza di volontà! La disciplina è faticosa, le abitudini non ci fanno stancare per niente. Eppure pensaci bene se hai un lavoro e non ti hanno ancora licenziato - forse perché la mattina arrivi sempre in orario. Oppure se hai tutti i denti - magari perché ci tieni e li lavi come ti alzi, dopo aver fatto colazione, dopo pranzo e prima di coricare. Anche qua potrei citartene tante di sane abitudini che ti aiutano a migliorare la vita di tutti i giorni.

Quindi devi farti una semplice domanda '' Quel modo di fare o abitudine mi aiuta a migliorare e raggiungere il mio obbiettivo o mi sta solo ostacolando?'' Se la risposta è negativa, bene cerca di cambiare rotta, magari è arrivato il momento di lasciare da parte quella cattiva abitudine. Ricorda che se per anni hai fatto sempre la stessa cosa, difficilmente quella potrà cambiare in meglio e neanche in peggio ... rimane immobile. L'esercizio che voglio consigliarti è abbastanza semplice scrivi in un blocco note o su Word queste domande
  • Qual è quella cosa se la facessi assiduamente migliorerebbe la mia carriera professionale?
  • Qual è quella cosa se la facessi assiduamente migliorerebbe i rapporti personali con gli altri e con il mio partner?
  • Qual è quella cosa se la facessi assiduamente migliorerebbe il mio benessere interiore ed esteriore.
Come vedi le domande interessano i 3 campi fondamentali della vita di una persona
  1. Lavoro 
  2. Relazioni
  3. Salute
Quando hai trovato le risposte dedica del tempo per introdurre queste nuove abitudini nelle tue giornate. Ma non focalizzare l'attenzione su come cancellare la cattiva abitudine, ma invece: su come deve essere sostituita. Per esempio mangi troppo caramelle che ti cariano i denti. Modo corretto '' Ogni volta che mi viene voglia di mangiare una caramelle bevo un bicchiere d'acqua''. Perciò per ogni cattiva abitudine (tra parentesi) scrivi la soluzione su come hai intenzione di sostituirla. 

  •  '' Ogni volta che ho sete bevo un bicchiere di coca cola'' - Sostituiscilo con ''Ogni volta che ho sete bevo un bicchiere di acqua''. 
  • ''Ogni volta che sono nervosa mi mangio le unghie'' - Sostituiscilo con ''Ogni volta che sono nervosa faccio 6 respiri profondi con la pancia o 5 flessioni''.
Come dicono gli esperti occorrono 28 giorni per abituarci a un nuovo comportamento. Se avete utilizzato il nuovo modo di fare per 28 giorni di seguito, questa diverrà una nuova abitudine.

mercoledì 26 novembre 2014

Le 5 buone notizie degli ultimi giorni che ti faranno vedere il mondo meno brutto

Contrariamente a quanto si pensa nel mondo accadono anche delle cose belle. Quindi basta con fatti sconcertanti: non è questione di essere menefreghista ma avere voglia di sorridere. 5 buone notizie degli ultimi giorni che ti faranno vedere il mondo più bello.

1 -  Inventato il cucchiaio da Google che stabilizza il tremore per il morbo di Parkinson: Grazie a questa nuova tecnologia  e studi clinici, i cucchiai Liftware hanno ridotto il tremore della mano che tiene l'utensile, piatto o della ciotola del 76 per cento. Per chi fosse interessato può conoscere di più a questo link: Google's latest: A spoon that steadies tremors

2 - Cade da un burrone e viene salvato dopo 3 giorni: Un uomo di nome Jeffrey Darling a seguito di un'escursione ha perso l'orientamento cadendo in un burrone nel nord - ovest del New Messico. Miracolosamente malgrado il volo di alcune decine di metri è riuscito a salvarsi ma ha riportato la frattura di entrambe le gambe. Per tre giorni ha provato invano a chiamare i soccorsi, come se bastasse la batteria del suo cellulare si è scaricata definitivamente. Quando ormai si pensava al peggio è stato trovato da un automobilista che aveva fermato la macchina per fare dei bisogni.

3 - Bambino di appena 4 anni salva il papà: Grant Groenwald stava tagliando la legna nella sua casa di Bear Lake Township, Michigan, quando un grosso tronco gli è caduto addosso lasciandolo immobile a terra. L'uomo ha chiesto al figlio di portare la motosega, il bambino incredibilmente è riuscito a tagliare il tronco liberando il padre.

4 -  Bimbo cade dentro a un condotto sotterraneo viene salvato da un teenager - Ad Atlanta un bambino di 3 anni  è caduto dentro un un condotto sotterraneo. Un ragazzo di 14 anni che giocava nella vicinanze a basket con degli amici ha visto la scena. Senza farsi prendere dal panico ha usato una corda lunga 15 metri per scendere e recuperare il bambino. Il resto è finito nei migliori dei modi. 

5 - Dallas café: il ristorante che assume ex giovani carcerati: Questa volta i coltelli vengono usati da questi ragazzi per tagliare la carne o le patate e non più per affettare altre persone. L'iniziativa e l'apertura del ristorante è nata grazie a uno chef di Dallas che tramite delle donazione ( crowdfunding ) è riuscito a raccogliere 1 milione di dollari. Lo staff è composto principalmente da ragazzi e giovani uomini che in precedenza facevano parte di in un centro di detenzione per i minorenni non violenti.

mercoledì 5 novembre 2014

31 detti, cose bizzarre come; Hippopotomonstrosesquippedaliophobia





In una giornata piovosa vi racconto invece qualcosa di divertente o meglio di bizzarro intorno al mondo. Ogni popolo ha una sua peculiarità un modo di essere. Per esempio certi detti sono impossibili da tradurli letteralmente: chiedete per esempio a un inglese di tradurre finte braccia ( ora non me ne venivano altri), questo capirà di un uomo con delle protesi. Oppure mai compare una scatola di preservativi in Danimarca - toccherebbe dire mi da un Svangerskabsforebyggende middel


31 detti, cose bizzarre e usi nel mondo

1) In Giappone, Ronald McDonald si chiama Donald McDonald a causa della mancanza del un suono chiaro "r" in giapponese.

2) Il 7% degli americani prega Dio per trovare un parcheggia

3) Hippopotomonstrosesquippedaliophobia è la fobia delle parole lunghe

4) In spagnolo, la parola "esposas vuol dire manette. Tipico esempio di false friend

5) Più di 2 milioni di keniani  corrono di notte nudi

6) Nel 2011 una  donna ha comprato una ''non visibile'' opera d'arte per 10 mila dollari

7) Per il suo 120 ° compleanno, la donna più anziana mai registrata ha detto: "Ho solo una ruga e mi ci sono seduta sopra

8) È possibile cambiare la lingua su Facebook per "Pirata".

9) Il contratto del giocatore Ronaldinho si è concluso dopo essere stato visto sorseggiare una Pepsi in conferenza stampa.

10) Svangerskabsforebyggende middel è preservativo in danese

11) Se digitate nel motore di ricerca di Google askew la pagina si inclina leggermente verso destra!

12) La gamba amputata del generale messicano Santa Anna ha avuto un funerale di stato

13) Il 55% degli americani pensano di essere più intelligenti rispetto alla media americana

14)  Più uno smartphone è tecnologico più una persona rimane seduta nel water a frugarlo

15) Paris Syndrome è una malattia sopratutto dei giapponesi che dopo aver visto Parigi si aspettavano altro

16) Nel Dorset, Minnesota, un bambino di 3 anni, è stato eletto come sindaco

17) Nella mitologia greca, si credeva che i capelli rossi trasformavano una persona in vampiro quando moriva

18) Dei lavoratori edili in Brasile hanno cementato una macchina su un marciapiede dopo che il suo conducente ha rifiutato di spostarla

19) Un americano su quattro pensa che il sole gira intorno alla terra

20) Quando il Montenegro è diventato indipendente dalla Jugoslavia, il suo nome di dominio Internet è passato da .YU a .me

21) Il nome scientifico per il gorilla di pianura occidentale è Gorilla gorilla gorilla

22) Nel 2007, una coppia bosniaca  conosciuta online ha scoperto solo dopo divorziati che entrambi avevano dei nomi falsi.

23) La matita  deriva da una parola latina che significa "pene piccolo''

24) Una volta Charlie Chaplin  ha perso in un concorso di Charlie Chaplin sosia

25) Originariamente West Side Story fu chiamato East Side Story

26) Il fondatore di Match.com ha perso la sua ragazza con un uomo che ha incontrato su Match.com

27) La parola "scuola" deriva dal greco antico  "tempo libero''.

28) La CIA controlla più di 5 milioni di tweet al giorno

29) La maggior parte delle persone non distingue un vino costoso da uno economico

30) Odd e Even sono dei nomi popolari in Norvegia

31) Negli Usa vedere un gruppo di corvi è chiamato  murder  "omicidio"

Questa era la prima parte dei 31 detti, cose bizzarre e usi nel mondo

venerdì 19 settembre 2014

17 cose che non conoscevate sul matrimonio

Domani mi sposo! Davvero, che bella notizia ... aspetta era una frase ad effetto sentita nei film per introdurre l'argomento di oggi, il matrimonio. Già un giorno che per chi l'ha vissuto è difficile da dimenticare. Ma pensate di conoscere tutto su questo evento?  Tipo che in Francia è possibile sposare una persona morta! Se non siete certi, vi invito a seguire:  17 cose che non conoscevate sul matrimonio

mercoledì 17 settembre 2014

22 cose che non dovreste mai fare da nudi

Probabilmente qualcuno dopo aver letto solamente il titolo potrebbe mandarmi a quel paese. Eppure ogni tanto è giusto mostrare la propria ironia, poi se ci pensate da nudi non possiamo fare mica tutto, non tanto per il pudore ( forse anche quello), ma perché andremo a menomazioni importanti a seconda del movimento. Quindi, il post non tratterrà l'argomento del tipo uscire senza vestiti, ma qualcosa di più specifico. Per esempio provate saltare un ostacolo come mamma vi ha fatto ( almeno per i maschietti), credo che ci sia l'eventualità di ammaccare una propria biglia. Quindi eccoci pronti a elencare 22 cose che non dovreste mai fare da nudi.

martedì 11 marzo 2014

Chiedere scusa, riga a sinistra, radersi la testa, non essere ateo, non sorridere. Ecco 5 cose che piacciono alle persone

Noi tutti desideriamo essere accettati dagli altri per quello che siamo, ma a volte questo non basta, dobbiamo cambiare qualcosa della nostra persona. Forse è la tendenza di una vita che non ci appartiene a obbligarci a fare delle scelte per non rimanere soli.

La scienza stessa elenca in particolare 5 cose apparentemente insignificanti che piacciono alle persone

flickr.com/photos/craigmurphy/4243800969/sizes/m/in/photostream/5-  Chiedere scusa per tutto anche senza avere nessuna colpa -  Avete mai detto a qualcuno mi dispiace o meglio chiesto scusa, eppure in cuor vostro sapete che non avete la minima colpa. Le vostre scuse sono uscite dalla vostra bocca solo perché non volevate avere il muso del vostro partner. Non ha senso, allora perché la gente lo fa? Perché la società esige sempre delle scuse? Lo studio ha rilevato che discolparsi  senza una giusta causa aumenta il livello di attendibilità. In fin dei conti è una azione disonesta, dal momento che stai ricevendo perdono per l'ammissione di un errore non hai fatto. Oppure è per fare fessi e contenti chi pretende le scuse.

4-  Riga dei capelli alla sinistra: Ok questo suona come ridicolo, eppure è una cosa che piace alle persone. Prima di tutto, facciamo un piccolo esperimento. Pensa alcuni attori di Hollywood e ai loro capelli: Brad Pitt. Jon Hamm. O John F. Kennedy. Notate qualcosa che gli accomuna? Fate una ricerca su Google Immagini Probabilmente vedrete la loro pettinatura e riga dei capelli alla sinistra. 

John e Catherine Walter, rispettivamente un fisico nucleare e antropologo culturale hanno deciso di esaminare questo fenomeno .Le loro ricerche hanno portato alla teoria dei capelli. Secondo questa teoria il modo in cui una persona è pettinata, ha un effetto diretto su ipotesi altrui circa la sua personalità. Quindi per quegli uomini con la riga a sinistra,  si suppone di conoscere un maschio più sensibile, effeminato, e nerd.  D'altra parte, le donne "tradizionalmente pettinate con la riga a destra  (come Margaret Thatcher e Hillary Clinton), possono essere percepite come autoritarie e mascolino.

3 - Radersi la testa: La tanto temuta calvizia per noi maschietti ci porta a ponderare alcune decisioni difficili per l'uomo medio. Come nascondere o modificare il nostro look? Magari facendoci crescere almeno un paio di baffi, alla fine la scelta perfetta, e radersi la testa  e diventare completamente calvo. In base a una serie di test l'università della Pennsylvania ha preso un campione di tre differenti uomini: con i capelli, diradati e rasati. In pratica le persone che osservavano le foto hanno valutato come più autorevole e forte l'uomo con la testa rasata. 

2- Non dire che sei ateo anche in presenza di altri atei.: L'ateismo è in aumento. I sondaggi dicono che il numero di queste persone non timorate di Dio ha raggiunto oltre mezzo miliardo in tutto il mondo.  In America è meglio non essere atei perché si è visti tipo le streghe di Salem.Nel campo lavorativo va ancora peggio. Alcuni datori di lavoro hanno dichiarato di  non essere disposti ad assumere un ateo, perché non si fidano.



1- Non sorridere se sei un ragazzo:  L'uomo felice e sorridente e meno attraente di uno che non sorride mai, questo secondo un campione di donne intervistate. Ma per gli uomini è l'esatto opposto preferiscono le donne felici.  Tutto risale alle stesse norme per  i capelli - a livello inconscio, tendiamo di giudicare  un uomo sorridente come un comportamento "più femminile e meno dominante".

giovedì 17 ottobre 2013

Le calzature Vince Camuto


Vince Camuto è un marchio  che ha fatto il suo ingresso nel mondo della moda grazie a delle linee di calzature. I prodotti della Vince Camuto sono realizzati seguendo precisi standard di qualità, stile ed innovazione, tutti i capi sono lavorati con applicazioni di lusso, in uno stile che riesce ad essere contemporaneamente sexy, elegante e moderno.

Le scarpe di Vince Camuto sono pensate per ogni tipo di occasione, che sia di giorno o di sera e vanno al casual all’elegante, ci sono modelli adatti ad ogni tipo di situazione.
Le calzature prodotte dall’azienda Camuto sono conosciute in tutto il mondo come simbolo di eleganza e raffinatezza e, molto spesso, vengono indossate da famosi personaggi del cinema e della musica. Il punto di forza di queste calzature è la versatilità, un paio di scarpe Vince Camuto è indossabile in ogni occasione, da quelle più easy fino a serate speciali dove è richiesto un tocco in più di eleganza.

I modelli sono diversi, in vendita si possono trovare scarpe basse e molto comode, che possono essere indossate tutti i giorni  ma, anche queste, sono disegnate e realizzate con fantasie, decorazioni ed uno stile molto particolare, che le rende uniche ed eleganti anche senza l’aggiunta del tacco, come possiamo vedere sul sito; poi ci sono i modelli con il tacco, questo può essere di diverse dimensioni e misure, qualsiasi donna, in ogni situazione, troverà il tipo di scarpa che cerca.

Da qualcuno Vince Camuto viene definito il Re Mida del tacco 12, poiché tutti i modelli che realizza riscuotono sempre ampio successo tra le clientela, il talendo di questo designer italo-americano è indubbio. Nel corso degli anni Camuto ha collaborato con diverse personalità di spicco per realizzare modelli sempre più belli e ricercati, tra le varie collaborazioni possiamo ricordare quelle con Jessica Simpson e Tory Burch.

Oggi, l’azienda Vince Camuto è tra le leader del settore calzature, grazie alla progettazione, produzione, distribuzione e vendita di scarpe da donna di alta qualità. L’interesse di questo stilista è creare sempre delle scarpe adatte ad ogni tipo di donna, dalla ragazza sbarazzina a madri e donne adulte.

Nel corso degli anni la produzione di questo marchio si è ampliata ed adesso produce anche borse, occhiali, gioielli, cappelli, guanti, cinture ed altre linee di accessori.

martedì 17 settembre 2013

In base a una ricerca inglese meglio nascondere i tatuaggi se cerchi lavoro

Vita dura per chi è un cultore dei tatuaggi. Una ricerca inglese condotta in Scozia ha rilevato chi cerca lavoro deve nascondere i tatuaggi poiché presenta un'immagine non positiva al colloquio di fronte al suo nuovo capo.

Non di rado ho sentito di persone che sono dovute ricorrere al chirurgo per togliere i disegni, ho scritte sul proprio corpo perché era un handicap per cercare lavoro, in quanto riduce la possibilità di essere assunti. Queste informazioni sono stare rese note dal  British Sociological Association conference on work employment and society di Warwick, in Inghilterra.


Il test è stato condotto in base a un questionario presentati a dei manager che operano in settori quali: banche, alberghiero, pubblica amministrazione, librerie e istituti penitenziari. Le risposte degli intervistati sono state pressoché identiche malgrado il campione degli interessati fosse da un'età compresa dai 30 e i 60 anni. La risposta è stata:  la persona che presenta un tattoo in una parte visibile del corpo da il segno di essere un individuo non curato o un delinquente.

Ma il discorso è più complesso in quanto non è tanto il manager in questione a non volere che l'intervistato ha un tatuaggio, ma bensì potrebbe creare fastidio al cliente. Purtroppo ha detto il professor Andrew R. Timming, artefice di questa ricerca - esiste la mentalità radicata di chi ha un tatuaggio debba essere per forza un drogato o un delinquente.

Ma allora cosa dovrebbero dire i personaggi pubblici come calciatori, che quasi tutti presentano vistosi tatto nella braccia o le stars di Hollywood? Proprio vero il medioevo per molte persone  non è mai passato del tutto.


foto: via[sxc.hu]


mercoledì 11 settembre 2013

I love anni 80: McMillan una famiglia anti tech tornata indietro di 27 anni

A qualcuno gli anni '80 sono rimasti nel cuore tanto che una famiglia canadese i McMillan hanno deciso di vivere come nel 1986, tornando indietro di 27 anni. Una decisione alquanto bizzarra. Nel 1986 il capo famiglia aveva 26 anni e ora vuole che anche i suoi figli  Trey, 5, e Denton, 2 crescano senza le nuove tecnologie del secondo millennio: internet, iPhone, Pad.

Perciò nella loro casa non troverete mai una connessione a internet veloce, anzi non ci sarà alcuna connessione al web, ma solo un telefono fisso  In base al loro credo vogliono insegnare ai propri figli che la vita non è fatta solo di smartphone e tv con schermo ultrapiatto, ma di una sana partita in cortile calciando un pallone.

Per loro molte persone sono diventate dei tech - dipendenti per questo non vogliono che anche i loro figli lo diventino. i McMallin preferiscono fare file chilometriche in banca invece che online e stare seduti comodamente a casa, hanno ancora la loro macchina fotografica a rullini, invece di inviare gli scatti su Twitter o Instagram. 

Recentemente hanno fatto un tour negli States preferendo le mappe cartacee al navigatore. Niente cellulare che vibra nelle tasche. La sera Tv via cavo è una birra ghiacciata, senza dimenticare lui Blair McMillan aspetto con baffi allo sparviero e capelli corti ai lati ma lunghi dietro. De gustibus...