Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: india
Visualizzazione post con etichetta india. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta india. Mostra tutti i post

venerdì 8 maggio 2015

Come l'India vede le altre nazioni

L'India assieme alla Nigeria, Indonesia, Malesia e Twain è una realtà in forte espansione economica, terra di esperti e saggi conoscitori del mondo virtuale. Per dirne una ultimamente ogni volta che cerco qualche tutorial per il blog, trovo spesso delle guide fatte da ragazzi indiani. Ma l'argomento è un altro: vi siete mai chiesti come l'India vede le altre nazioni? Bene ecco alcune testimonianze da parte degli indiani. Dimenticavo non sperate di vedere un feedback positivo per l'Italia vista come il paese dall'economia schifosa!

domenica 17 novembre 2013

Nasce in India una nuova app smartphone antistupro

L'India da troppo tempo è più famosa per le violenze e abusi sulle donne, che per la sua immensa cultura, e monumenti opere che in ogni luogo sono sempre state vanto del loro paese. Per difendersi dagli aguzzini molte donne stanno ricorrendo alla tecnologia del momento, lo smartphone e GPS provvisti nel territorio indiano di una nuova app antistupro.

Di cosa si tratta? In pratica tele applicazione chiamata ''ICE ALERT'' attiva nel proprio device, al momento che viene utilizzata invia un messaggio di SOS in caso di pericolo, mentre invece un'altra app permette alla famiglia di monitorare gli spostamenti della propria parente. Qualcuno dirà addio privacy!

Soniya Rana vive a New Delhi ed è una di quelle donne che ha installato questa app nel suo telefonino intelligente. La ragazza ha detto di aver aggiornato il sistema con il numero di cellulare del padre, che ogni 15 minuti può vedere in modo dettagliato dove si trova anche se sale su un taxi nel cuore della notte.

A dire il vero in India esistono anche altre applicazioni rivolte alla incolumità delle donne, tra cui  SafeBridge, progettato dalla società Telerik India. Premendo il pulsante  Help Me viene inviato un messaggio che mostrerà l'esatta longitudine e  latitudine  alla persona che si è voluto connettersi in caso di bisogno. Come ha spiegato il presidente della società - l'invio di un SMS è più discreto di una chiamata. Dal 1971 gli stupri in India sono aumentati del 760%

giovedì 13 giugno 2013

Essere una donna indiana ai tempi d'oggi

Sempre più donne indiane lasciano il proprio paese alla ricerca di un futuro migliore, ma la maggior parte cade nella trappola della prostituzione.

Cosa vuol dire essere una donna indiana ai tempi d'oggi? Probabilmente essere sempre più vicine al pensiero occidentale. Il  Guardian è andato in India per descrivere la difficile situazione di molte donne che vivono nella povertà di alcune zone rurali.


False promesse

Le protagoniste sono 2 donne: Malti di 22 anni e Sita di 35 illuse da un buon posto di lavoro in Medio Oriente, invece segregate in una casa a New Dehli con altre 18 donne destinate a prostituirsi, ma per fortuna liberate dalla polizia dopo 4 mesi di prigionia. Purtroppo questo non è l'unico caso isolato in India,  si contano più di 3500 donne rapite come fine ultimo quello di farle prostituire.


Destinazione Golfo

Tre anni fa sono state 3400 le persone partite dalle regioni rurali e più povere del paese destinate al viaggio della speranza in Medio OrienteArabia Saudita, Bahrein ed Emirati Arabi, ma per molti diventato un purgatorio e mai arrivate, perché rimaste nelle grandi città come schiave del sesso. Ma purtroppo questa violenza fisica e psicologia avviene nello stesso Medio Oriente per le donne indiane che illuse di un lavoro da domestica si vedono costrette a lavorare nei bordelli.


Solitudine

C'è da dire che queste donne partono dai loro paesi senza nessuna costrizione, perché ingenuamente attratte da facili guadagni e forse conosco quello che andranno a fare. Ma inevitabilmente i loro protettori hanno una forte sudditanza psicologica nei loro confronti e le fanno diventare delle schiave del sesso.  Anche quando la polizia riesce a liberarle, ormai queste donne non sono più capaci di avere indietro la propria vita, vengono disprezzate dalla stessa famiglia e comunità. In pratica la loro dignità è perduta per sempre.



woman
foto: via sxc.hu

sabato 6 ottobre 2012

India: Rapa a zero la moglie e la appende ad un albero - Il motivo? perché era geloso


Un indiano con il dubbio poi la certezza di essere tradito dalla moglie l'ha rapata a zero e poi appesa a testa in giù con l'aiuto dei suoi fratelli.

Un uomo in India preda a un raptsus di gelosia sfociato dal dubbio che la moglie lo tradisse, l'ha voluta punire:  rapandola a zero e appendendola a testa in giù con le mani legate, diventando la donna stessa  l'appeso come nelle carte da gioco.  L'uomo si è fatto aiutare dai suoi fratelli, non ancora soddisfatto   della sua vendetta a cosparso il volto della moglie di polveri altamente irritanti e fastidiose.

giovedì 30 agosto 2012

Rabbia in India per il nome di un negozio chiamato Hitler

India - Il proprietario di un negozio ha dichiarato " Non pensavo che il nome del mio negozio potesse portare tutto questo clamore e sdegno".  La risposta non si è fatta attendere la comunità locale è sconvolta per il nome del negozio di abbigliamento Hitler. Ma il titolare Rajesh Shah dichiara ancora che non era a conoscenza che il nome poteva causare offesa in quanto deriva da un soprannome dato al nonno il primo proprietario del negozio.

Il 'Hitler'-store ha provocato indignazione tra i residenti e la piccola comunità ebraica Achmedabad nella provincia Gujarat. Incredibile ancora l'affermazione del titolare del negozio 'Francamente, fino al momento del  permesso del marchio, avevo solo sentito dire che Hitler era un uomo severo, ha detto al Times of India. 'E' stato solo di recente che abbiamo letto su Hitler su Internet. '

Ora ci chiediamo resterà ancora aperto questo particolare store o almeno chi di dovere farà cambiare il marchio del negozio al proprietario?