Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: crisi
Visualizzazione post con etichetta crisi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta crisi. Mostra tutti i post

domenica 1 dicembre 2013

Germania: Cercasi lavapiatti, si candidano in 250 dall'Italia con quasi 13mila visualizzazioni

In tempo di crisi anche un lavoro come lavapiatti nella fredda Germania è diventato oro. Così è accaduto qualche giorno fa che un annuncio di un ristorante tedesco che cercava un aiuto cuoco-lavapiatti, abbia avuto un boom di visualizzazioni (13 mila)  dai nostri connazionali, e ben 250 persone hanno inviato la propria candidatura.

L'annuncio è stato postato su Kijiji il portale in versione italiana offerto da eBay. Inoltre è da considerarsi un vero record se pensiamo che il lavoro prevede il trasferimento in Germania. Forse molti giovani  stanchi di questa disoccupazione record che ogni mese non da segnali di ripresa,  preferiscono anche un lavoro di sacrificio all'estero pur di avere una occupazione.

Le candidature sono pervenute ugualmente sia da uomini e donne, con esperienze passate nel settore del turismo. Probabilmente l'offerta è stata ancor più allettante poiché nell'annuncio c'era vitto e alloggio compreso per la figura del lavapiatti.

giovedì 3 ottobre 2013

Il teatro sta morendo Eduardo De Filippo cosa direbbe

Burattini e commedianti, piccoli e grandi  palcoscenici nessuno è immune, il teatro sta morendo, potesse tornare in vita Eduardo De Filippo cosa direbbe. C'è chi vuole preservare questo grande patrimonio della nostra cultura protestando e firmando petizioni, alcuni privati finanziando di tasca loro, ma non basta se le istituzioni non fanno qualcosa. E' come la storia della crisi degli ippodromi ... ma tutto tace.

L'elenco dei teatri che stanno chiudendo i battenti inizia a diventare lungo, non importa non c'è alcuna distinzione da nord a sud. Per citarne alcuni con grosse difficoltà ricordiamo l'Eliseo di Roma, il Sancarluccio di Napoli, a Bologna l'Arena del Sole, l'Archivolto di Genova e il Teatro Bellini e lo Stabile di Catania.

Ma ogni teatro ha la sua storia anche se non con  un nome famoso, è l'anima di quella città. Con la crisi le giovani compagnie non possono esibirsi nella loro regione e provano allora a cercare fortuna nei palcoscenici della capitale, che come sostegno chiede un affitto da pagare. Perciò diventa sempre più ardua per un giovane attore teatrale trovare spazio in questa giungla.

Lasciamo stare i dati statici già lo sapevamo che rispetto agli anni passati c'è stato un calo di spettatori in tutta la cultura (vedi gli stessi cinema), ma costretti a chiudere è un altro paio di maniche. Tutto da rifare nuovi sponsor da cercare e forse venire incontro ai veri appassionati con prezzo del biglietto più ragionevole.

La speranza è sempre quella che Natale a casa Cupiello abbia ancora il panettone per il nostro teatro italiano.

martedì 27 agosto 2013

Scuola: I libri usati tornano di moda il 50% degli studenti gli acquista regolarmente

I libri usati tornano di moda il 50% degli studenti gli acquista regolarmente. Per questo mese scolastico la scelta per i libri didattici sembra sempre più orientata nell'acquisto dei libri usati per la scuola. I dati sono stati resi noti  da Contribuenti.it.

Tra i fattori determinanti di questa scelta la crisi economica che grava sulle famiglie italiane, per molti sostenere un costo di 40, 50 euro per un libro scolastico è  abbastanza problematico. L'incremento è stato del 16%, in pratica l'anno scorso il 36% acquistava libri usati, quest'anno il 52%.

Il dato rilevante che ora anche gli studenti delle scuole medie inferiori scelgono di usare un libro di testo usato (le nozioni infatti non cambiano), troppo spesso gli editori o chi di dovere sono furbi a cambiare le copertine e qualche paragrafo all'interno del libro, ma il resto è identico all'edizione precedente.

Dove acquistare i libri usati?

In genere è possibile acquistare i libri usati nelle stesse librerie che hanno la peculiarità della compravendita, dove uno studente  può versare il suo libro e comprarne uno nuovo con la differenza. Oppure direttamente da privati e online nei siti  di annunci o nei mercatini cittadini.  Quindi viva il reciclo è il risparmio intelligente che fa sprecare altra carta.

giovedì 11 aprile 2013

Alla faccia della crisi: Esauriti in 3 minuti i biglietti per l'atteso concerto dei Rolling Stone a Londra a Hyde Park

Alla faccia della crisi che telegiornali e mass  media continuano a parlarci quotidianamente, poi esce l'ultimo modello di iPhone  e  dalla prima  notte, in fila fuori dai negozi c'è la ressa per acquistare il nuovo melafonino a 600  euro. Ma i Rolling Stone hanno fatto di meglio anzi i loro fan,  in 3 minuti  sono esauriti i  biglietti per l'atteso concerto della band del 6  luglio per celebrare i 50 anni di carriera a Londra a  Hyde Park.

La vendita è iniziata nella mattinata del 5 aprile e nel tempo record di 3 minuti sono stati venduti 65 mila biglietti, praticamente 21666 al minuto. Sessantacinquemila corrisponde  all'intera capienza dello spazio riservato ai concerti all'interno del parco.  Il prezzo del biglietto sempre alla faccia della crisi decantata anche su Londra e d'intorni è costato 110 euro (95 sterline), ma potevano  arrivare anche a un massimo di 299 sterline (350 euro).  Scommettiamo che qualcuno  sarà disposto anche a spendere 1000 euro ai botteghini.



foto: Rolling Stone


mercoledì 3 aprile 2013

Credit Sesame la migliore consulenza online grautita finaziaria di credito in meno di 2 minuti

In tempi che ci vedono in un forte disagio   finanziario, è naturale che le persone cerchino  di risparmiare dove possono. La gente di solito inizia tagliando con i prodotti  considerati futili , cercando qualche volta di  sostituire i  farmaci generici  con altri meno cari ( ma forse meno efficaci.), infine si prova a risparmiare acquistando  vestiti dal capannone del cinese di turno.

Ma siamo sicuri che tutto questo,  e magari  aggiungessimo nel nostro risparmio forzato, quello  di non prendere più il nostro   tradizionale cappuccino al bar, saremo in grado di ottenere dei risultati  concreti alle nostre tasche?

Una  guida su Howlifeworks, afferma  che le persone non capiscono che esiste  un modo relativamente semplice per risparmiare importanti somme di denaro  anche 400 al mese, senza  dover per forza  modificare il  proprio stile di vita o versare ingerenti somme di denaro in rate.

In seguito, continuando a leggere l'articolo avevo iniziato a percepire che l'autore volesse introdurre il lettore ad un nuovo metodo e sito  inerente alla gestione del credito personale.  Il sito in questione si chiama:  Credit Sesame :  un portale  specificamente progettato per permettere ai consumatori di rimanere sicuri dei loro prestiti , migliorare la propria  situazione finanziaria, e, soprattutto, ottenere le migliori tariffe sulle carte di credito, banca, auto, e altro ancora.

Credit Sesame  utilizza un sofisticato motore di analisi sviluppato da scienziati della Stanford University per rivedere e analizzare ogni  singolo debito dei consumatori, mutui per la casa, Un  motore  creato e uso dei consumatori a differenza di quello della banche.

    Sintetizzando il sito può essere così riassunto:
  E'completamente gratuito:
  Non  è richiesta  carta di credito necessaria
  Nessun periodo di prova
  Nessun trucco  una volta che ti iscrivi
  Nessun costo per utilizzare il servizio

Credit Sesame  garantisce che le informazioni finanziarie dell'utente saranno  usate solo dal suo sistema di analisi.
Il  loro programma si basa su  più di 5.000 scenari  valutando  istantaneamente migliaia di prestiti da tutte le principali banche, contro le condizioni di credito in corso. È quindi possibile esaminare ogni opzione di prestito è di pre-qualifica che il cliente  non troverebbero altrove.

È possibile ottenere un quadro completo della propria situazione  finanziaria  e del credito e debito  in meno di due minuti. Se c'è un affare migliore sembra  che Sesame lo troverà per i suoi clienti

foto: via [thesavvysquirrel]

mercoledì 20 febbraio 2013

Ippodromi sempre più uno spettro in Italia: noi non vogliamo che gli stessi cavalli lo diventino

Il cavallo è da sempre uno degli amici a quattro zampe più importante e fedele  per l'uomo. Egli è stato per millenni il più potente  trasporto, con la sua forza ha tirato aratri per la sopravvivenza della razza umana. Il cavallo è un animale sensibile,  simbolo e parte integrante della storia dell'umanità.  

Ormai da circa un anno gli ippodromi di mezza Italia  stanno chiudendo i battenti, tra cui quello di Tor di Valle situato in una zona storica della capitale.  Le cause sarebbero imputabili: al calo delle scommesse ippiche, superate dalle migliaia di agenzie di betting che in tutta Italia continuano a nascere come funghi, i tagli del governo di circa il 42% delle risorse ippiche portando il montepremi: da 193 milioni a 110 milioni.

Quando chiude un'azienda centinaia di lavoratori soccombono nella più totale  incertezza, è con loro le proprie famiglie. Nel caso di un ippodromo c'è anche una terza figura a pagare tutto questo: il cavallo. Leggendo vari articoli sulla crisi ippica in Italia una malinconia ha iniziato a pervadere il mio stato d'animo, il perché è abbastanza semplice, centinaia  (per essere positivi) di cavalli potrebbero finire al macello.

Gli stessi proprietari non potranno più mantenerli se non ci saranno più  gare di trotto da svolgere, alcuni cavalli saranno lasciati al loro destino: quello di  pascolare allo stato brado, altri ammazzati, questo è il termine giusto. In un blog ho letto che rischiano la macellazione tipo 15 mila equini.  Vedere gli occhi di questi poveri animali mi mette tristezza, sono intelligenti conoscono a cosa potrebbero andare incontro.

Ricordo ancora il celebre film degli anni '70 " Febbre da cavallo", con Montesano e Proietti, in quel periodo l'ippica era ancora uno sport popolare. Qualche settimana fa  Enrico Montesano , ha acquistato uno dei 500 purosangue dell'ippodromo Tor di Valle che sta chiudendo, l'attore ha chiamato il suo nuovo cavallo Pomata, nome in onore  nel suo celebre ruolo in quel epico film. Il mio appello, è quello di trovare altre persone che hanno l'opportunità di mantenere un cavallo appena sfrattato e a quasi morte certa. 

Spero chi di dovere come la Protezione animale, le associazioni ippiche possano trovare  una soluzione. Ad ogni modo anche se non darà un aiuto concreto il mio pensiero è rivolto anche a  tutte quelle persone che per anni hanno  lavorato negli ippodromi e ora si trovano a vedere quel cancello chiuso dinanzi ai loro occhi.  E' davvero triste ... ogni altra parola è vana.
Vorrei concludere con una citazione da il sito cavallimania.com

 "Non esistono animali che non sanno parlare, ma solo uomini che non sanno ascoltarli...tutti proveniamo da un linguaggio universale...che è quello della vita..."


foto via: [trool.it]

martedì 12 febbraio 2013

Cina: ha aperto il primo ristorante al mondo dove i camerieri sono dei veri robot

Vi ricordate il film "Io e Caterina" con Alberto Sordi, dove un insolito robot tuttofare sbrigava le  faccende del suo padrone. Bene, in Cina nella città  di Harbin situata al nord del paese, un ristorante  ha pensato bene di assumere del personale altamente specializzato, dei veri  robot.


Dunque un altro nuovo capitolo di intelligenze artificiali , le macchine o i cosiddetti  uomini latta forse  in breve tempo  sostituiranno gli uomini in carne e ossa.  Robot  cordiali che accolgono i clienti con un benvenuto e un arrivederci quando questi vanno via. I robot   amano cucinare, servire e intrattenere  gli ospiti mentre questi incuriositi  cenano.   A quanto pare  lo chef robot è in grado di cucinare dei  primi piatti come: la pasta, e gnocchi di patate, menu di riso, per secondo, patatine fritte.


Si calcola che in meno di dieci anni  l'uomo potrà vedere  dei veri  androidi  camminare nelle strade. Essi permetteranno  agli anziani di rimanere nelle loro case, offrendo compagnia e assistenza.  Robot che saranno in grado di sostituire la manodopera  o lavorare affianco agli esseri umani nelle fabbriche.

Tornando all'argomento principale, il ristorante può  contare su un totale di 20 robot.  I cyber camerieri e cuoco, sono stati progettati e costruiti da una ditta locale, la Harbin Haohai Società Robot. Ogni robot  è costato circa 47.000 dollari.  

Ovviamente il ristorante, grazie all'impiego di questo particolare personale ha  ottenuto grande attenzione in tutto il mondo, definendo questo progetto  come un grande   piano di marketing per l'esercizio commerciale. I prezzi sono davvero abbordabili per un pasto completo si spende circa 10 dollari. I clienti, fino ad ora, hanno detto di essersi ritenuti soddisfati del servizio.


robot-restaurant-3[2]


A 'waiter' robot holds an empty tray after serving meals to the customers

robot-restaurant-0[6]

foto via [visualnews.com]

venerdì 8 febbraio 2013

Il popolo degli Stati Uniti del nord è in fuga: esodo di massa

Sulla base di accurati  studi fatti dalla "United Van Lines" si e appreso che in 10 stati degli Usa del nord la popolazione tende sempre più a trasferirsi per lavoro al sud.


A causa di cambiamenti a lungo termine per l'economia degli Stati Uniti insieme con la recente recessione, molti  americani del nord, hanno dovuto  fare i bagagli e cercare  lavoro altrove.  Una società america la "United Van Lines" che trasporta merci da uno stato all'altro,  ha pubblicato il suo resoconto annuale, dichiarando  che  125.000 persone nel 2012 si sono trasferite in un altro stato.

 Lo stato del New Jersey ha la più alta percentuale di persone che si è  spostata alla ricerca di una nuova occupazione. Il New Jersey  da qualche tempo è stato colpito dalla deindustrializzazione, in quanto la produzione è passata  dal nord-est del paese  a sud e Occidente ", ad affermarlo è l'economista Michael Stoll, professore e presidente del Dipartimento di Politiche Pubbliche presso l'Università della California, Los Angeles. Inoltre nella nell'aerea di  New York, i costi  e gli affitti delle abitazioni sono davvero alti, costringendo le persone a cercare casa fuori dalla grande mela. 

Tra  le più grandi città metropolitana del Michigan: Detroit  ha  il più alto tasso di disoccupazione degli Stati Uniti, con una percentuale che si aggira intorno al 20%, più del doppio della media nazionale. 

Tra gli stati Nord-Est che più hanno risentito questo esodo di massa in prima posizione appaiono le regioni dei Grandi Laghi, tra cui Illinois (60%), a seguire, New York (58%), Michigan (58%), Maine (56%), Connecticut (56%) e Wisconsin (55%). A quanto sembra un altro fattore determinante che porta le popolazioni del Nord America a volersi trasferire al sud, sono le condizioni climatiche, avvolte proibitive in quelle zone nei mesi invernali. Tra l'altro nel Nord-Est e Midwest sono  concentrati molti residenti oltre i 65 anni,  che preferiscono trascorrere la loro pensione in stati più caldi e meno costosi.

Infine, tra lo stupore generale, lo stato dell'Oregon per quanto è situato al nord non ha risentito affatto dello spopolamento, anzi,  è il secondo stato americano  con il maggior afflusso di migrazione, ben il 61%. Strano a dirsi  perché  non è il tipico clima temperato per una fascia di persone in età di  pensionamento. Ciò che attira anziani e giovani a trasferirsi nella  città di  Portland  è il suo mix di crescita economica, la sicurezza nelle strade, l'ottima  pianificazione urbana, e un paesaggio scenico incredibile. All'interno della città si trovano tanti spazi verdi.

File:Fiume colombia.jpg

foto:Portland  fiume Colombia via wikipeda

sabato 2 febbraio 2013

Il leggendario store di cd HMV di Londra è in crisi: i 190 dipendenti licenziati protestano su Twitter

 Londra è considerata da sempre la capitale della musica pop,   numerosi sono i negozi di musica dove si possono acquistare cd di nicchia, eppure da giorni era nell'aria una notizia che ha lasciato gli appassionati increduli:  Il leggendario store di cd HMV di Londra è in crisi.   

   Ewan Pinder  responsabile delle risorse umane della compagnia ha dovuto annunciare il licenziamento di 190 dipendenti, per risanare il bilancio amministrativo e patrimoniale dell'azienda.   Sappiamo che l'industria discografica è uno dei settori più in crisi, gli addetti ai lavori continuano a imputare tutto questo: alla gente che negli ultimi tempi compra sempre meno cd e preferisce scaricare e acquistare la musica online in formato digitale pronto per il proprio iPod

Tornando al quasi fallimento HMV, non si sono fatti attendere i messaggi di disappunto dei dipendenti licenziati sul profilo ufficiale dell'azienda su Twitter. Enigmatico è stato quello di una certa Rose che ha twittato:  "Stiamo twittando live mentre ci licenziano! Eccitante. "Ci sono oltre 60 di noi  che sono stati licenziati subito!"  "Esecuzione di massa,  di quei dipendenti fedeli che amavano il proprio lavoro  ."  Uno dei tweet più divertenti è stato: "Ho appena sentito il nostro Direttore del Marketing (che resterà) mi  chieder: 'come faccio a spegnere Twitter?'"  Ma la lista è davvero lunga.

 Per ben 20 minuti il profilo di Twitter di HMV è stato preso letteralmente d'assalto, una persona incaricata sulla gestione del profilo sul social network su direttive dell'amministrazione ha cancellato quei follower più accesi.  Rose una di quelli poi ha scritto sul suo profilo . "Ho voluto dimostrare il potere dei social media per coloro che rifiutavano di essere educati".


Quel che conta che 190 persone sono state licenziate e altre 4000 della stessa azienda sono a rischio. Inoltre  data la situazione instabile della compagnia non verranno accettati  i buoni regalo di Natale, lasciando un pugno di mosche chi l'aveva regalato ai propri cari.


foto via Guardian   by  Photograph: Chris Helgren/Reuters

giovedì 11 ottobre 2012

AlterPaint: Il programma con cui realizzare le migliori copertine per il Diario di Facebook


Volete che il vostro Facebook sorprenda i vostri amici? Ci sono tanti programmi di editing fotografico per farlo,  uno in particolare mi è piaciuto davvero. Si chiama Alter Paint un'applicazione professionale e semplice da usare con bellissime foto per il Diario di Facebook.

Quello che occorre accedere al proprio account, in seguito  puoi inserire frasi d'effetto, e avere a disposizione  una grande galleria d'immagini, ridimensionarle con l'opportunità di fare un college con le foto e i tuoi ricordi. La foto nasce  per rappresentare la tua persona, la tua vena artistica e il tuo carattere.

Grazie alla efficacia opzione drag and drop avrai l'opportunità di vedere in Anteprima Live il tuo lavoro. Ancora con la  modalità drag and drop potrai gestire ogni elemento della tua copertina. Mettere in primo piano una figura al posto di un'altra: per es un tramonto prima di un viso o viceversa.

Creare un tema unico per il tuo Diario di Facebook

Lo sfondo come abbiamo detto si può abbellire e arricchire di un testo o di tua frase personale. Ogni cosa è regolabile: colore, dimensione, grafica, e caratteri. Infine la ciliegina sulla torta il logo personalizzato. Tutto senza essere dei grafici, basta avere un po' di fantasia.

martedì 4 settembre 2012

C'è chi 20000 euro non li prende neanche in 2 anni ed Emilio Fede si lamenta perché gli incassa ogni mese da Mediaset



Ma chi li ha mai visti 20 mila euro al mese o in un anno, eppure ci sono persone come l'ex direttore del TG4 che si lamenta perché li percepisce ogni mese da Mediaset. Facendo il calcolo sono 240 mila euro all'anno - una bella sommetta direi da far vivere ogni cristiano in modo più che decoroso, 20 mila euro al mese sono tanti, ma per certi avidi non bastano. In una intervista fatta  Fede dice che dopo 24 anni passati alla Mediaset per quello che ha dato doveva prendere molto di più. Eppure compreso a questo misero stipendio ha pagati dall'azienda: autista, casa e ufficio. Forse si sono scordati di pagarli la cuccia per il cane.

martedì 28 agosto 2012

C'è chi viene in Sardegna per abbronzarsi e c'è chi vive in Sardegna dentro a una miniera

Sulcis -  Protesta dal sapore inizio 1900: quando i minatori entravano nelle miniere ma non sapevano se avrebbero visto la luce della mattina dopo. Quaranta minatori  hanno trascorso la seconda notte di protesta arroccati nel pozzo.  Sicuramente la maggior parte di loro tutti padri di famiglia, lavoratori instancabili della miniera di carbone Carbosulcis, a Nuraxi Figus.

Possibile che per essere ascoltati, per avere un lavoro più  sicuro,e per poter ancora avere un lavoro, sicurezza un uomo debba arrivare a trincerarsi come un soldato della prima guerra mondiale per essere ascoltato.

Questi lavoratori, questi uomini sono a 370 mt di profondità, ma probabilmente l'abisso più grande e buio è quello di non avere più una certezza in questo paese. Il governo deve ascoltare chi è disperato e rivendica solo il diritto a lavorare ed essere un uomo, il governo deve smetterla di fare altro e mettere tasse su le bevande analcoliche zuccherate ...  sono questi i veri problemi degli italiani? Se uno beve una coca cola, o forse è solo l''ennesimo pretesto a rubare soldi.

Sotto terra con  i minatori c'è anche dell'esplosivo, ci sono tanti lavoratori sardi e disoccupati disperati che si uniscono perché è l'unico conforto, la solidarietà per chi prova gli stessi sentimenti è più vera. Un pensiero anche ai lavoratori dell'Alcoa di Portovesme che malgrato mille peripezie non vogliono arrendersi.

Operai all'ingresso della miniera di Nuraxi Figus (Sulcis)
Operai all'ingresso della miniera di Nuraxi Figus (Sulcis) 

martedì 31 luglio 2012

Dopo 224 anni chiude il negozio più vecchio d'America

Dal 1788 Gray's, un negozio di Adamsville, Rhode Island, ha venduto bibite, torte e sigarette. Ma da quando ha aperto un supermercato vicino i guadagni sono colati a picco e così Jonah Waite, che ha rilevato l'esercizio dal padre, morto il mese scorso di cancro, ha deciso di chiudere dopo 224 anni di attività che gli valgono il titolo di negozio più vecchio d'America. «Ovviamente capisco l'aspetto storico e mi piacerebbe molto tenere aperto, ma non ritengo che questa sia un'opzione considerabile», ha spiegato il ragazzo. Waite, 21 anni, frequenta l'università di Hartford, in Connecticut, e a dire il vero non è interessato a intraprendere la strada del commerciante, ma punta a diventare un giornalista sportivo. Per ora tuttavia non ha ancora deciso se conserverà la proprietà oppure proverà a venderla. Il negozio, situato dietro la casa di famiglia, è stato nelle mani dei Waite per sette generazioni. 


fonte: leggo


negozio_americauno.jpg

mercoledì 13 giugno 2012

Approvato l’art.10 del Ddl corruzione, una beffa

La Camera ha votato la fiducia sull’articolo 10 del Ddl corruzione sulla non candidabilità delle persone condannate per delitti non colposi, peccato che sarà operativo,se tutto va bene, tra un anno.
La norma su cui il governo ha ottenuto la fiducia prevede una delega al governo ad adottare entro un anno dall’entrata in vigore della legge un testo unico sull’incandidabilità a parlamentare e ad altre cariche elettive di chi ha subito una condanna penale definitiva per reati contro la pubblica amministrazione o per un delitto punito con pena superiore a tre anni.
Alle prossime elezioni sarà tutto come prima, cambiare per non cambiare nulla, buffoni i Professori ed il governo che li sostiene.

fonte : express news . it

giovedì 31 maggio 2012

Ecco come acquistare Grana Padano danneggiato dal terremoto

Il terremoto di 10 giorni fa  che   ha colpito e che  ancora infierisci tristemente   l'Emilia Romagna ha lasciato in ginocchio migliaia di persone senza più una dimora,  non solo ha danneggiato infrastrutture e aziende tra le quali quelle della produzione del Parmigiano Reggiano. Per dare il nostro aiuto in modo diverso è possibile acquistare forme di formaggio Parmigiano. Ecco una lista dei caseifici dove rivolgersi direttamente all'acquisto del prelibato Grana.



Terremoto: come acquistare Grana Padano danneggiato

CASEIFICIO SANT'ANGELO S.N.C.
DI CARETTI DANTE E C. (Azienda Caretti)
Indirizzo VIA IMBIANI, 7
Comune San Giovanni in Persiceto - 40017 (BO) Telefono 051/824811
Indirizzo del negozio: Via Zenerigolo 4/b - San Giovanni in Persiceto - tel. 051/823198
Sito: http://www.aziendacaretti.it/
Email: terremoto@aziendacaretti.it
CASEIFICIO SOCIALE LA CAPPELLETTA
DI SAN POSSIDONIO SOC. COOP. AGR.
Indirizzo VIA MATTEOTTI, 80
Comune San Possidonio - 41039 (MO)
Telefono 0535/39084Email: caseificiolacappelle@libero.it
CASEIFICIO 4 MADONNE
unità produttiva Via Camurana - Medolla
Email: info@caseificio4madonne.it
Punti vendita:
Via Panaria Bassa, 73 Solara di Bomporto (MO) 059/901608
Via Nazionale, 37/a Sorbara di Bomporto (MO) 059/902295
oppure per prenotazioni contattare l'ufficio a Lesignana
tel. 059 849468 - chiedere del rag. Setti
CASEIFICIO SOCIALE SAN SIMONE
Via Garcia Lorca, 18 - Marmirolo - 42123 Reggio Emilia
tel. e fax 0522 340129
Email: caseificiosansimone@alice.it
LATTERIA SOCIALE LORA
Via 25 aprile, 24 - 42040 Campegine (RE)
tel. 0522 677529


Potrebbe interessarti:http://www.romatoday.it/cronaca/come-acquistare-comprare-grana-padano.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

giovedì 24 maggio 2012

Bufala del divieto di prelevare contanti, passa parola

Sta circolando sul web questa immagine che sarebbe vietato prelevare contante dal proprio conto bancario anche se fosse solo di 10, o 20€.

domenica 13 maggio 2012

Equitalia e Finmaccanica potrebbero essere difesi dall'esercito secondo il ministro dell'interno

Il ministro dell'interno Cancellieri ha dichiarato "E' possibile anche "l'uso dell'esercito" per difendere "obiettivi sensibili" come Finmeccanica o Equitalia. " Il ministro ancora in un intervista ai giornali Corriere della sera e Repubblica pensa all'esercito a difesa di Equitalia e Finmaccanica, dopo l'agguato di Adinolfi e gli ordigni ritrovati in alcune sedi di Equitalia.


La Cancellieri afferma che l'Italia sta attraversando un drammatico periodo ma non è la Grecia, e per raggiungere il risultato ci vuole il sacrificio di  tutti gli italiani. Ancora ha affermato di avere molto rispetto per le famiglie che non riescono a pagare i debiti, ma che Equitalia rappresenta lo stato e quindi è come  attaccare la sovranità dello stato. Infine ancora il ministro afferma che avranno bisogno di molti uomini quindi si pensa di mettere in campo l'esercito.


giovedì 3 maggio 2012

Lufthansa decide di tagliare 3500 posti di lavoro

La compagnia tedesca Lufthansa ha reso noto che entro il 2014 dovrà ridurre il personale sopprimendolo di  ben 3500 posti di lavoro. Una manovra per ridurre i costi di amministrazione della Lufthansa. Il drastico ridimensionamento porterebbe la necessità di risparmiare 1,5 miliardi di euro, per i costi del cherosene e  concorrenza con i colossi low cost. Il bilancio nei primi mesi per la compagnia è in rosso con una perdita di 381 milioni di euro.
Lufthansa

giovedì 26 aprile 2012

Monti decide di acquistare 400 auto blu, per il bene dell’Italia?

Italia – (Express-news.it) Un bando di gara già pubblicato sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze prevede l’acquisto di 400 “berline medie” di cilindrata fino a 1.600 cc, per un limite di spesa di poco inferiore ai 10 milioni di euro, a questi vanno poi aggiunte le spese di mantenimento……
Sembra incredibile, eppure è proprio così!!
Eppure con due decreti del 2010 entrati in vigore nel 2011, oltre ad un’altro decreto del 2011 era stata prevista la riduzione dell’uso di auto blu?!?!
L’ultimo monitoraggio del Formez (Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l’ammodernamento delle P.A.) sul parco auto della Pubblica Amministrazione, pubblicato lo scorso febbraio ha indicato la presenza di circa 800 vetture non utilizzate, su un numero complessivo di diecimila auto blu (quelle per ministri e alti dirigenti) e altre cinquantamila auto di servizio che costano complessivamente quasi due miliardi di euro l’anno al contribuente.
Come giustifica il Prof.Monti questa inutile spesa, oltre alle già tante inutili, che graverà sulle spalle degli 
italiani? Con un dito medio alzato.


fonte: express- news
monti auto blu Monti decide di acquistare 400 auto blu, per il bene dellItalia?

martedì 24 aprile 2012

L’economia tedesca in forte crescita ha bisogno di ulteriore immigrazione


(Express-news.it) La Germania ha bisogno di circa 200.000 immigrati in più all’anno per compensare il deficit demografico e sostenere l’economia.
E’ quanto riporta il rapporto mensile della Bundesbank.
Questo afflusso deve essere accompagnato dal prolungamento della vita lavorativa e per facilitare la conciliazione tra lavoro e famiglia, soprattutto per le persone con bambini piccoli. L’anno passato ci sono stati 177.300 immigrati già inseriti nel mercato del lavoro tedesco. Provengono principalmente dall’Europa centrale e orientale. Il numero di migranti è stato del 2,6 per cento in più rispetto al 2010: l’incremento maggiore negli ultimi quindici anni.
Complessivamente ci sono più di dieci milioni di immigrati in Germania, su una popolazione totale di 81,7 milioni. Tuttavia, la Germania ha un problema demografico, perché ha l’età media più alta del mondo e la più bassa fertilità. Entro il 2060, più di un terzo della popolazione avrà un’età superiore a 65 anni. Questo rischia di minare la crescita economica.
I primi mesi di quest’anno l’economia tedesca non è riuscita ancora riprendersi, secondo il bollettino mensile della Bundesbank. Le temperature siberiane di febbraio hanno depresso l’attività dei cantieri edilizi. Per contro, la ripresa globale nei mesi successivi, e le esportazioni tedesche hanno dato una forte spinta all’economia del paese.
manovalanza 800x555 Leconomia tedesca in forte crescita ha bisogno di ulteriore immigrazione