Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: cinema
Visualizzazione post con etichetta cinema. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cinema. Mostra tutti i post

domenica 8 gennaio 2017

5 grandi film usciti nel 2016 che hanno fatto flop al botteghino



Non sempre un film capolavoro è sinonimo di incasso al botteghino: 5 grandi movie usciti nel 2016 ma che in pochi hanno visto. Pellicole che hanno ricevuto il plauso dalla critiche, nonostante questo sono stati trasmessi e lasciati per poco tempo al cinema. Bene, ecco la lista.



5 film usciti nel 2016 visti da pochi

1 - Nerve -Vee Delmonico ha trascorso gran parte della sua esistenza all'ombra degli altri, quando decide di partecipare a Nerve, un popolare gioco online la sua vita non sarà più la stessa. Quello che sembrava solo un innocuo e divertente gioco si trasforma in un incubo senza fine.

2 -  Green Room -  Una punk band sta terminando l'ennesimo tour fallimentare. Nell'ultimo concerto, organizzato all'ultimo minuto assistono a un omicidio. Da quel momento dovranno salvare la loro vita.

3 - 13 Hours- The Secret Soldiers of Benghazi - Film che racconta i fatti avvenuti in Libia l'11 settembre del 2012.

4 - Hunt for the Wilderpeople - Ricky viene dato in affido a una famiglia di campagna della Nuova Zelanda. Quando la vita sembra finalmente sorridergli, a seguito di un drammatico avvenimento, il ragazzo con Hec decide di scappare nei boschi per non essere mandato in un'altra famiglia.

5 -  Hello my name's Doris -  Doris ha 60 anni, senza un compagno e si è sempre occupata della mamma. Sempre più sola decide di frequentare un seminario per imparare a corteggiare un uomo più giovane di lei.


giovedì 12 novembre 2015

9 celebrità che hanno iniziato con uno spot



Le stesse celebrità comprese quelle hollywoodiane hanno iniziato interpretando dei piccoli ruoli, magari prestando il proprio bel viso a un marchio per uno spot pubblicitario. In questa lista vedremo nomi come Di Caprio e Brad  Pitt protagonisti di spot che neanche le loro mamme ricordano.

1 - Leonardo DiCaprio - Buble Yum  - Alla tenerà età di 14 anni il buon Leonardo prestava il suo grazioso visetto per pubblicizzare una marca di chewingum. Era l'anno 1990.

2- Jennifer Lawrence - My super sweet 16  - Protagonista di grandi successi , tra cui The Hunger Games,  Hustle, X-Men: First Class, e Silver Linings Playbook, in questo spot Jennifer Lawrence sembra già essere un'affermata stella del cinema.

3 - Brad Pitt - Pringles - In macchina assieme ai suoi amici, poi rimorchia della ragazze un giovane Brad sazia la sua fame mangiando un tubo di Pringles. Ricordo questo spot!

4 - Steve Carell - Brown's Chicken  -  La sua carriera è partita da un fast food di  polli ruspanti. Tra l'altro assomiglia a un vero impiegato.

5 -  Ben Affleck - Burger King - Passiamo da un fast food a un altro, anche Ben ha dovuto iniziare da qualche parte, l'ha fatto pubblicizzando una nota catena di Burger.

6 - Britney Spears - Maull's BBQ Sauce - Da Britney non me lo sarei mai aspetto, lei che sembra stata così attenta a non mangiare cibo spazzatura, invece sorridente assieme alla sua famiglia divoraun bel panino e wurstel con ketchup al gusto di salsiccia.

7 - Elijah Wood Cheese -  Prima ancora del Signore degli anellim Wood era il signore del formaggio perché in questo spot incita i suoi connazionale a mettere il formaggio fuso da per tutto pure sui cavoli!

8 - Courteney Cox - Tampax  - Bella pubblicità!

9 - Joseph Gordon - Levitt - Pop tarts - Gordon più di altri suoi illustri colleghi ha iniziato davvero in giovane età a recitare, ma nel contempo anche lui si è reso protagonista di una pubblicità che vede come protagoniste delle strane tartine con dentro non si capisce se è sugo o marmellata!

lunedì 15 giugno 2015

Le 15 immagini dei film più famose della storia del cinema



L'immagine da sempre rappresenta uno degli elementi cardine indispensabili all'uomo a memorizzare un evento. Avete mai pensato quale possano essere le 15 immagini dei film più famose della storia del cinema? Per l'occasione ho provato a stilare un elenco, perché regista e fotografo nella produzione di un film è un connubio indispensabile. Screenshot unici che riescono a rappresentare al meglio la scena madre. Pensate a quella dell'esorcista mentre Padre Lankester Merrin è di fronte alla casa di Regan: una delle migliori foto cinematografiche di tutti i tempi! Siete pronti ad assaporare le 15 immagini dei film più famose della storia del cinema. Se volete aggiungerne altre lasciate un commento!

1 - L'esorcista - Neanche a farlo apposta inserisco al primo post l'immagine dell'esorcista che vede come protagonista il reverendo Karras. Il religioso fermo sotto un lampione attende qualche attimo prima di superare il cancello di quella casa. Guardate il colore delle foto un blu spettrale che fa da cornice a una  situazione irreale e inquietante. Lo sguardo del sacerdote è rivolto a una finestra in particolare, da cui una luce soffusa mette in evidenza una sottile nebbia che va a scontrarsi con il lampione.



2 - Shining - Per il capolavoro di Stanley Kubrik (basato sul romanzo omonimo di Stephen King) devo dire ho avuto qualche difficoltà a scegliere la foto ( per quanto il film ha alcune immagini che fanno parte della storia del cinema). D'altronde Kubrik - John Alcott (direttore fotografia) è stata una delle accoppiate più vincenti nel grande schermo. Ad ogni modo, la mia attenzione è caduta su tre foto in particolare: la faccia di Jack Torrance che appare in mezzo alla porta tagliata con l'ascia, le due sorelline (scena che mi ha abbastanza turbato) e Jack con quel ghigno facciale assiderato in mezzo al cortile dell'albergo. Bene, ho scelto la prima,  in quell'immagine Jack Nicholson ha un'espressione malefica di follia allo stato puro.



3- Schindler List - Pare scontato capire quale possa essere l'immagine che ho scelto. Hai indovinato quella della bimba con il cappotto rosso, dietro a lei un caporale nazista, e i prigionieri dei campi di concentramento durante il rastrellamento del ghetto.






4 -  La Ciociara - Rimaniamo ancora in tema seconda guerra mondiale. Davvero forte l'immagine di Cesira (Sophia Loren) inginocchiata in preda alla disperazione dopo aver subito lei e sua figlia uno stupro.



5 - Titanic - Qualche fan accanito avrebbe potuto dire '' Ma come hai fatto a non aver messo la scena di Titanic tra le 15 immagini più famose della storia del cinema?'' Appunto avevo intenzione di postarla,ma per copyright non posso inserirla fisicamente. Ad ogni modo lo screenshot è quello di Leonardo Di Caprio e Kate Winset sulla prua della barca.barca





6 -  I guerrieri della notte - Altro film mitico, l'immagine che più mi è rimasta in mente è quella degli Warriors dentro la metro sulla 96° strada di New York.







7 - Nosferatu  il vampiro -  Diciamo che ho amato di più il Nosferatu di Klaus kinski e avrei voluto mettere la scena quando il Conte Dracula accoglie di fronte all'uscio del castello Jonathan Harker, ma poi ho considerato che l'immagine del primo Nosferatu chiamato Conte Horlok, fosse più appropriata. In particolare mi riferisco: quando Nosferatu sale le scale per arrivare alla stanza di Ellen Hutter, nell'immagine ecco apparire la spaventosa sagoma scheletrica del vampiro.



8 -  Il tempo delle mele -  Benché non è uno dei film che ho amato particolarmente, la scena di quando Mathie mette le cuffie a Vic è sicuramente una delle immagini più famose della storia del cinema.







9 - Arancia Meccanica - Guarda un po chi c'è al nono posto. Perché credevi che potessi dimenticarmene. Neanche a farlo apposta la regia è ancora di Stanley Kubrick. L'immagine che ho scelto è quella di Alexander DeLatge assieme agli altri tre drughi che in penombra e nel cuore della notte vanno a caccia di qualche vittima sacrificale.



10 - Cantando sotto la pioggia - Altra scena mitica che non passerà mai di moda. Gene kelly nella scena in cui canta sotto la pioggia attaccato a un lampione.









11 - Taxi Driver - Quel tassista notturno scoppiato interpretato dal fuori classe Rober De Niro. Tra tutte le immagini ho scelto quella di Travis Bickle che sfodera due pistole, ma è l'espressione facciale di De Niro qualcosa di subliminale.






12 - Il cielo sopra Berlino -  All'inizio del film un angelo osserva i berlinesi da una cornice di un palazzo





13 - Forrest Gump - Forrest seduto in una panchina con una scatola di cioccolatini.


14 - Il Silenzio degli Innocenti -  È stato doveroso inserire il signore Hannibal Lecter e la sua museruola





15 - Rocky  - Rocky che saluta trionfante l'alba di un nuovo giorno dopo un duro allenamento






Ti potrebbe interessare




domenica 8 febbraio 2015

9 case in vendita dove hanno girato un cult movie e il loro valore di mercato

Ci sono film diventati dei cult movie grazie anche a delle location particolari. Case talmente spaventose o sfarzose che restano impresse nella nostra mente. Tra le dimore che più mi hanno spaventato sicuramente quelle degli horror anni 80 '' La casa'', L'esorcista (1973), fino ad arrivare a The ring e The Others; per non parlare del bosco e casa in The witch project che ritengo uno degli horror - psicologici più belli di sempre. Eppure ti sei mai chiesto quanto costano. In questa lista ti presenterò le 9 case dove hanno girato un cult movie e il loro valore di mercato

1) THE OUTSIDERS (1983) - I ragazzi della 56 esima strada - 731 N Saint Louis Avenue, Tulsa, 
4 letti / 1 bagno / 1.395 metri quadrati. Valore stimato: 51.818 $. Conosciuta grazie al film di Coppola.  È stata costruita nel 1940 e fu venduta nel 2008 per 6.000 dollari. Il suo valore attuale è stimato intorno ai 51 mila dollari.

2) MIKEY AND BRAND WALSH’S HOUSE // THE GOONIES (1985) - 368 38th Street, Astoria, 4camera da letto/ 2 bagni.Valore stimato $215,931. Vi ricordate la trama? Un gruppo di giovani disadattati, soprannominato i Goonies cercano di salvare le loro case dalla demolizione nel quartiere Goon Dock (nello stato Oregon) dove si è progettato di per far posto a un country club. La produzione trovò la dimora ideale presso la casa della famiglia Walsh a 368 38th Street in Astoria.


3) NICK AND AMY DUNNE’S SUBURBAN PALACE - Gone Girl - L'amore bugiardo ( 2014) - 3014 Keystone Drive, Cape Girardeau, MO. 5 camere da letto / 6 bagni / 4.413 metri quadrati. Valore stimato: 559.528 $. Lo sfarzo inizia a essere palpabile. Ho appena iniziato a vedere questo film, quindi mi limiterò a dire quanto ho letto in una recensione: diretto da David Fincher, con protagonisti Ben Affleck e Rosamund Pike. Il film è basato sul romanzo di Gillian Flynn che vede come protagonista Nick un giornalista che perde il lavoro e decide di trasferirsi con la moglie Amy nella piccola cittadina nel Nord Carthage, in Missouri.

4 ) LANCE'S HOUSE// PULP FICTION (1994) - 3519 La Clede Avenue, Los Angeles, CA, 2 camere / 1 bagno / 1.490 metri quadrati. Valore stimato: 700.318 $. Nel 2003 fu venduta per 540 mila dollari. Per quanto di modeste dimensioni il suo costo è andata ad aumentare con il tempo, forse proprio perché è stata la casa di Pulp Fiction.

5) KEVIN MCCALLISTER’S HOUSE // MAMMA HO PERSO  L?AREO (1990) -  671 Lincoln Avenue, Winnetka, IL. 4 letti / 4 bagni / 4.243 metri quadrati. Valore stimato: 2.068,645 mila dollari. Due milioni di euro è questo il valore della casa di Manma ho perso l'aereo. In effetti come dimora era splendida.

6) THE MCNEAIL HOUSE // L'ESORCISTA (1973) - 3600 Prospect Street NW, Washington, DC 3 stanze / 5 bagni / 2.808 metri quadrati.Valore stimato: 2.694,202 mila dollari. Qua passiamo al mito: come nel film esiste per davvero la scala da dove Padre Karras si getta alla fine del film.


7) The CORLEONE HOUSE - IL PADRINO ( 1972) -  110 Longfellow Avenue, Staten Island, NY 5 camere / 4 bagni / 6248 metri quadrati. Prezzo di listino: 2.895,000 mila dollari. È attualmente sul mercato per poco meno di $ 3 milioni. Nel 2012, gli attuali proprietari hanno ridisegnato le stanze prendendo ispirazione dal film.

8) THE TENENBAUM HOUSE - I TENEBAUM (2001) 1 Laurens Street, Beaufort, Carolina del Sud. 7 camere da letto / 9 bagni / 5868 metri quadrati. Prezzo di listino: 2,9 milioni dollari. Tidalholm è attualmente sul mercato in vendita per 3 milioni di dollari.

9 - HOLLY GOLIGHTLY AND PAUL VARJAK APARTMENT BUILDING // COLAZIONE DA TIFFANY’S (1961) - 169 E 71st Street, New York, NY. 4 posti letto / 5 bagni / 3600 metri quadrati. Prezzo di listino: 8 milioni di dollari. Secondo il Daily Mail, la splendida residenza Upper East Side è stato messo in vendita a ottobre 2014 da un ex broker di Merrill Lynch, Peter Bacanovic per 8 milioni di dollari. La casa è stata utilizzata solo per le riprese esterne, le scene interne  sono state girate in uno studio di Hollywood.


giovedì 25 settembre 2014

5 cose da sapere su Pee Wee Herman

Paul Rubenfield o Paul Reubens è conosciuto sopratutto per il personaggio della serie televisiva Pee Wee Hermen, in onda tra il 1986 e il 1990.  Per chi fosse interessato a sapere di più su questo attore ecco: 5 cose da sapere su Pee Wee Herman

mercoledì 5 marzo 2014

5 motivi perché Leonardo Di Caprio non ha vinto l'Oscar

Quello che in questa edizione degli Oscar sembrava certa era la vittoria  di Leonardo Di Caprio come migliore attore protagonista, invece per l'ennesima volta il talentuoso attore è rimasto a bocca asciutta.
Sembra una vera congiura contro di lui. Chi ha visto The wolf of wall street può confermare quanto sto scrivendo, l'interpretazione di Leonaro Di Caprio è stata magistrale, eccezionale, è riuscita a coinvolgermi da subito, come del resto lo stesso film.
 Ma allora ci chiediamo Perché Leonardo Di Caprio non ha vinto l'Oscar? La risposta potrebbe essere quella che muti la sua popolarità ,e meno bravo e professionale. Avete notato gli attori  fantastici non vincono l'Oscar.

In questa classifica degli illustri esclusi troviamo gente come: Cary Grant, Richard Burton, Robert Mitchum, James Dean, Steve McQueen, Samuel L. Jackson, Gary Oldman e Tom Cruise. Paul Newman e Humphrey Bogart l'hanno vinto tardi nella loro carriera. Oppure solo dopo i 50 anni. Eppure anche prima erano attori formidabili. L'esempio lampante è quello di Marlon Brando e Jack Nicholson.

Essere cool come dicono gli americani non significa essere un attore ultra premiato, ma ad ogni modo lotterà per vincere l'Academy Award come migliore attore. Guardate il bel Brad Pitt anche lui a secco, ed è stato nominato solo 2 volte come migliore attore. Eppure è ammirato, in lui ondeggia un 'ombra di mistero che rispecchia i grandi del cinema.

Tornando al nostro personaggio vediamo i  5 motivi perché Leonardo Di Caprio non ha vinto l'Oscar

1 - Sindrome da bambino prodigio -  I giudici e la critica più spietata lo vede ancora come quel bambino prodigio del cinema mai cresciuto.

2 -  I film - Probabilmente i film che Di Caprio è stato l'attore protagonista hanno l'impronta di pellicole troppo pompate e pubblicizzate, specchio di una produzione milionaria. Credo qualcuno lo vorrebbe vedere nel contesto  di un budget meno cospicuo.

3 - Look perfetto - Il suo aspetto fisico è un'arma a doppio taglio, troppo spesso molti lo giudicano più per il look che per la sua bravura. Ricordate Jack Dawson?

4 -  Come Denzel Washinghton - Forse Di Caprio faticherà come Denzel Washinghton prima di ricevere un premio Oscar da migliore attore. Siamo sicuri che se in un film reciterebbe come attore non protagonista la statuetta sarebbe sua.

5 - Leonardo Di Caprio è famoso -O'Neil sostiene che l'attore è "senza dubbio la più grande star del cinema di tutto il mondo, per questo i giudici preferiscono premiare altri outsider.


foto: via[wikimedia commons]

lunedì 24 giugno 2013

Le 10 migliori interpretazioni cinematografiche di James Gandolfini

La morte prematura e  inaspettata di James Gandolfini 4 giorni fa a Roma, ha toccato profondamente non solo i suoi estimatori, ma chi ama il cinema. L'attore nonché protagonista  della fortuna serie TV ''Il padrino'' dove interpretava Tony Soprano, boss dal viso triste e gentile.  Ma il destino ha voluto che la sua intensa carriera terminasse proprio in Italia, terra dei suoi parenti.

Oltre a quel suo ruolo iconico Gandolfini ha collezionato un curriculum di tutto rispetto, grazie a quei personaggi da lui interpretati, benché non sempre di primo piano, dove grazie alla sua bravura prendevano il volo.

Così in suo onore ho voluto stilare secondo il mio parere:  Le 10 migliori interpretazioni cinematografiche di James Gandolfini



Una vita al Massimo - Virgilio


Gandolfini interpretò il ruolo di Virginio un killer spietato. Da Una Vita al massimo  la sua carriera inizio a decollare. Protagonista nel film di una delle scene  più  memorabili e difficile da guardare.




Nel paese delle creature selvaggi - Carol


Gandolfini diventa il gigante buono in questo adattamento commovente del libro di Maurice Sendak.


 Allarme Rosso - tenente Bobby Dougherty

E' facile per qualsiasi attore rimanere nell'anonimato, recitando accanto ad attori del calibro quali: Denzel Washington, Gene Hackman, Viggo Mortensen, Steve Zahn. Non per Gandolfini la sua breve  apparizione nel film ha regalato anche questa volta un mix di fascino e intimidazione.


The Mexican - Winston Baldry

Gandolfini brilla come Leroy, un personaggio folle che sovverte le aspettative. Un gay dichiarato ed emotivo.


 Zero Dark Thirty - Leon Panetta

Un'altra interpretazione impressionate di Gandfolfini, capace di trasformare la sua piccola parte in una performance di memorabile.

 Il castello -  Col. Winter

Qua l'attore è il coprotagonista perfetto do Robert Redford nel ruolo del freddo colonello Winter.


 Get Shorty - Bear

Sulla scia di True Romance, ecco un altro ruolo breve ma memorabile per Gandolfini. Bear l'imponente stuntman di Hollywood.

 L'uomo che non c'era - Big Dave Brewster

Big Dave Brewster un personaggio che presenta una mix di fragilità e di rabbia, tipico dei personaggi interpretati da Gandolfini.


Cogan - Killing Them Softly - Mickey

Mickey è stato uno degli ultimo ruoli dove Gandolfina ha recitato. Questo personaggio ritrae un uomo invecchiato e un  killer stanco, che sembra più interessato a bere drink che andare a uccidere persone.


foto inizio articolo [Wikimedia commons]- autore, Isabelle Vautier

giovedì 27 settembre 2012

Ricordate Joaine in Happy Days: la sorellina di Ricky Cunningham ora fa la barbona



Dalle stelle alle stalle, chi non hai mai visto una dei telefilm più famosi della storia della Tv: Happy Days?. Nessuno poteva immaginare che molti dei loro protagonisti nella vita reale potessero cadere nella disperazione e nella povertà assoluta. Il primo  a provare tutto questo è stato Fonzie interpreto da HenryWinkler costretto per alcuni anni a ruoli cinematografici di secondo piano e parti di qualche minuto o addirittura quasi emarginato dalla TV. Ma se  Winkler è riuscito comunque a rimanere a galla, sottiletta, Joaine la sorella di Ricky Cunningham sta proprio affondando. Erin Moran il suo vero nome ora ha 51 anni è non ha  più una casa o meglio un tetto dove stare, l'attrice è stata sfrattata dalla roullotte dove abitava con il marito. A lasciare marito e consorte  sotto le stelle e in strada :  la stessa madre di lui,  perché stanca degli abusi di alcool e droga della coppia.

martedì 27 marzo 2012

Altamura Focaccia blues - la vera storia di come un piccolo negozio sconfisse Mc Donalds


Il titolo di questo film sembra il titolo di un racconto e la fantasia del suo registra invece è una storia realmente accaduta in Puglia ad Altamura. Una storia che ben presto ha attirato media da tutto il mondo perché almeno una volta Davide ha vinto contro Golia, un piccolo negozio a condizione familiare ha vinto contro la multinazionale MC Donalds leader del take away e dei panini bomba.
Un Italia rappresentata da una piccola cittadina pugliese che non si è arresa alla globalizzazione al 100% dove le multinazionali hanno assorbito e fatto sparire definitivamente molti lavori tradizionali con i loro negozi, infatti questo film – documentario ci sono interviste ai veri protagonisti di questa vicenda i suoi abitanti che da più di 50 anni continuano ognuno a esercitare chi il fabbro, chi il calzolaio che si lamenta che ormai non ci sono più scarpe in cuoio da aggiustare, chi il piccolo venditore di frutta nel suo negozietto al minuto che personalmente si occupa di scegliere la frutta nei campi dagli amici senza avere nessun intermediario.
La libera globalizzazione dai suoi lati positivi e negativi, ora Altamura è nota per la sua focaccia e per gli ottimi prodotti della sua terra, verdure, grano e altro fatti crescere senza nessun concime solo con l’acqua e il loro sole. Nel film ci sono anche 2 artisti di spicco della regione Puglia Renzo Arbore e Lino Banfi che si punzecchiano per l’antico campanilismo che c’è tra le loro 2 città Bari e Foggia, ma fieri pugliesi doc, loro rimangono in una cucina quasi a condurre una trasmissione culinaria. Tra gli altri ospiti illustri c’è anche Nichi Vendola nel ruolo di proprietario del cinema di Altamura dove Danta Marmone il fruttivendolo è un affezionato cliente.
Senza tanta pubblicità e con un budget non paragonabile al colosso americano Luca Di Gesù il proprietario della focacceria costringe Mc Donald a chiudere baracca e burattini. Altamura un posto dove ancora i valori della tradizione hanno molta importanza, il gusto di assaporare solo cose genuine, ma nel film gli stessi abitanti dissero di aver almeno provato a vedere cos’era questo Mc Donald e cosa offriva ai loro palati.
Una film semplice dove quello che conta di più non è di certo la sceneggiatura ma la fierezza degli abitanti della cittadina pugliese nel voler allontanare una cosa che non avrebbe giovato alla loro vita. Il cinema di Cirasola ( il regista) è stato un nuovo modo di fare un film, un cinema proprio da digerire una gustosa e semplice focaccia.