Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: amore
Visualizzazione post con etichetta amore. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta amore. Mostra tutti i post

giovedì 4 maggio 2017

10 volte perché Sei la mia luce



Sei la mia luce quando l'oscurità penetra nella mia anima, quando al mattino non posso fare altro che udire la tua voce.
Sei la luce e l'incanto nello stesso istante perché riesci ad ascoltarmi anche quando mi lamento.
Sei la luce che brilla come un sole che non tramonta mai.
Sei la mia luce e silenzi che mi parlano di te nei miei sconfinati sogni.
Sei la luce e il desiderio di averti accanto anche quando voglio rimanere da solo.
Sei la mia luce nel chiarore di un'alba invernale che si tramuta in un tramonto estivo. 
Sei sempre stata la mia luce anche quando le nostre vite non si erano mai sfiorate.
Sei la mia luce che illumina quella strada buia che volevo prendere
Sei la mia luce in un'eclissi solare anche se non sorgerà più il sole.
Sei tutto quello di cui avevo bisogno,  la mia luce

Gianlua Scintu


venerdì 20 febbraio 2015

Riceve dei fiori il giorno di San Valentino dal marito morto otto mesi prima

Ultimamente scrivo dei post mielosi strappa lacrime, forse ...  ma quando ci sono di mezzo i buoni sentimenti mi piace farlo. Perché in un mondo sempre più sommerso dall'egocentrismo leggere articoli che parlano dei buoni sentimenti non fa mai male. Anche questa volta il tema principale è l'amore che continua pure dopo la morte. Shelley Golay si aspettava di trascorre un San Valentino triste perché suo marito Jim Galay scomparso per un tumore al cervello aveva lasciato un grande vuoto nella vita della donna.

Proprio per la festa degli innamorati la giovane vedova ha ricevuto un mazzo di fiori da suo marito morto da 8 mesi. Jim aveva pianificato tutto prima di morire, desiderava che la moglie potesse ancora emozionarsi per il 14 febbraio come succedeva da 28 anni. Nel bouquet di fiori una frase '' Buon San Valentino dolcezza. Sii forte amore. Tuo per sempre Jim! 

Prima di morire ha chiesto al suo fioraio di portare un mazzo di fiori per la moglie per San Valentino. Ovviamente lo stesso negoziante è rimasto toccato dalla richiesta di Jim. Shelly dopo aver ricevuto le rose non poteva credere che quei fiori erano per lei. '' È un uomo così incredibile - ha continuato, in grado di amare anche al di fuori di questa vita terrena''. La moglie di Jim conserverà gelosamente quell'ultimo mazzo di rose regalato da suo marito. Un amore immenso che fa bene a questa società dove i sentimenti sembrano ultimamente non trovare più spazio. Sono rimasto davvero colpito da questa storia, mi spiace per Jim e per chi come lui è morto troppo presto, quando invece poteva dare ancora tantissimo amore ... anzi lui continua a donarne probabilmente più di qualche vivo.

Se ti è piaciuta la storia: condividilo su G+ o Facebook e Twitter.

PS: la foto è il vero mazzo di fiori di Jim per sua moglie

sabato 14 febbraio 2015

Come guarire dal mal d'amore secondo Helen Fisher

Come guarire dal mal d'amore? Una bella domanda poiché tutti gli uomini almeno una volta ne hanno sofferto. Secondo la psicologa Helen Fisher la cura migliore è il distacco totale da quella persona. Perché questo? Perché l'amore porta assuefazione, come tutte le droghe crea dipendenza. Ovviamente ognuno può essere d'accordo o no sulla teoria della dottoressa.

L'Amore il sentimento più antico del mondo

È nato prima l'amore o il dolore? Io credo il primo, il dolore è una conseguenza di un'esperienza di vita, l'amore nasce con la vita. Le emozioni esistono da milioni di anni - ha continuato Helen Fisher e ne sentiamo frequentemente il bisogno. Quando stiamo male è perché dobbiamo superare un trauma, di conseguenza si attiva il centro dopaminico ( come essere in astinenza). Soffrire d'amore è un richiamo a una mancanza e necessità  per il proprio corpo.

Come guarire dalle pene d'amore

Catalogata come una dipendenza il mal d'amore, la cura migliore è stare alla larga dalla causa. Praticamente non guardando più foto dell'ex partner, ne inviando sms o provare a telefonare. Io credo che un'altra medicina universale è il tempo. Ovviamente superata questa fase in un altro periodo della vita l'essere umano è destinato ancora ad innamorarsi. Perché l'amore agisce nel cervello come la paura: nessuno ne immune. Quindi rassegnatevi: vita e amore è un connubio indivisibile :)

Teoria cinica sull'amore

Per i più sensibili la teoria del distacco totale può apparire cinica e senza cuore, perché come si dice la persona che soffre maggiormente spera in un ritorno dall'altra parte. In fondo la speranza è sempre l'ultima a morire, ma è anche vero che gli occhi di un'innamorato che sta soffrendo, vedono la realtà in maniera abbastanza distorta. Eppure reputo più sfortunati chi non ha mai sofferto per amore. Perché non aver mai amato è come non essere mai esistiti. Ma non fraintendermi io parlo di colui che non ha mai amato neanche un animale o una rosa. Perché anche questo è una sorta di amore. Ad ogni modo oggi è San Valentino auguri a tutti gli innamorati 

Se ti è piaciuto il post fai g+ e condividilo 


domenica 30 novembre 2014

I 15 aspetti dell'amore più importanti da conoscere

Siete mai stati innamorati almeno una volta nella vita? L'amore è ancora quel sentimento che si viveva una volta, tipo l'amor cortese oppure quello tormentato alla Giacomo Leopardi? Ai giorni d'oggi le persone cercano il loro partner online, tramite i siti selezionando gli interessi in comune. Ma quello che molti si chiedono l'amore è ancora la prima priorità e bisogno per l'essere umano? Oppure la vita frenetica, l'apparire i soldi hanno preso il suo posto?. Ti elencherò i 15 aspetti dell'amore più importanti da conoscere in base a delle interviste di un noto magazine di lifestyle

1 -  Secondo uno studio scientifico un bel viso attrae più di un corpo statuario.

2 -Una coppia innamorata riesce a sincronizzare la propria frequenza cardiaca dopo che si sono guardati negli occhi per almeno tre minuti

3 -  Abbracciare chi si ama ha la stessa reazione neurologica di come aver preso degli antidolorifici.

4 - E 'scientificamente provato che essere innamorato rende una persona meno produttiva

5 - Secondo uno studio quando si è innamorati perdi gli amici più cari. Qua secondo me spetta a ognuno di noi dare spazio.

6 - L'amore romantico è biochimicamente indistinguibile da un disturbo ossessivo-compulsivo grave

7 -  Con il termina philophobia si indicano quelle persone che hanno paura di innamorarsi.

8 - Il 2% di coppie si è innamorato in un supermarket

9 - Il fondatore di match.com ha perso la sua ragazza con un uomo che ha incontrato nel suo sito

10 -  Un agricoltore argentino ha trascorso decenni per coltivare una foresta a forma di chitarra in onore di sua moglie morta.

11-  In origine tutti i matrimoni venivano combinati, solo nel 18° secolo le persone hanno iniziato a sposarsi per amore.

12 - Nel 2014, un detenuto è riuscito ad evadere da un centro di detenzione in Arizona per trascorrere San Valentino con la sua ragazza

13 - Nell'antica Grecia lanciare una mela a qualcuno era una dichiarazione d'amore.

14 - Il 23% delle coppie che si incontrano online decidono di sposarsi.

15 -  Nel 1250 fu introdotto il simbolo del cuore per rappresentare l'amore. Precedentemente era indicato con il fogliame.






martedì 30 aprile 2013

SE MI AMI DILLO SU FACEBOOK PRIMA CHE DI PERSONA

Facebook è diventato il cupido dei tempi moderni, addio serenata. Ora chi ama e vuole instaurare una relazione stabile deve pubblicare foto della persona amata sui social network (Facebook compreso), e taggarla regolarmente in foto  celestiali, il tramonto in base ai tempi moderni è più bello vederlo su Facebook che dal vivo.


Secondo lo studio della Wester Illinois University coordinato da  Christopher Carpenter, autore e ricercatore già in passato di altri fenomeni su Facebook quale: il social network un  viatico fatto da persone narcisiste ( come non darli torto), ha stabilito da un campione di 276 persone che utilizzano frequentemente faccia di libro, che chi tagga con regolarità la persona amata, chi scrive nella bacheca dell'altro scambiandosi  messaggi e  fusioni verbali,, queste coppie hanno una relazione più profonda rispetto a chi è riservato sui social network. 


Possibile essere d'accordo con questa teoria? Quindi chi non lascia messaggi d'amore al proprio partner nella sua bacheca non ama così profondamente come gli altri?  Christopher Carpenter su  Computers in Human Behavior (l'ultimo studio che verrà pubblicato a luglio), attesta proprio questo '' Che chi condivide più costantemente su Facebook aiuta la coppia a dare sempre nuova verve agli interessi in comune''.


Eppure sappiamo che proprio con l'avvento dei social network molte coppie hanno dovuto combattere con frequenti infedeltà del partner, che usa Facebook come mezzo principale per fare nuove conquiste, scatenando una vera crisi di coppia. 


Credo che se uno ama una persona  non ha bisogno di dimostralo su un social network, e allo stesso modo di tradire. Quando si ama dillo guardando l'altro negli occhi.


myquoteshome


venerdì 26 aprile 2013

L'Husky che sta commuovendo il web - Non servono altre parole - video


Di fronte a certi video ogni parola è vana, anche perché mi viene difficile scrivere qualcosa che abbia senso, e non vorrei incappare in quelle frasi scontate.  Su Facebook spesso ci bombardano con video e immagini di tutti i generi anche quelli più crudi, dove si assistono (non so neanche come definirli ), uomini che sono capaci di compiere dei veri e atroci atti di violenza nei confronti di animali, in pratica: persone sadiche e vigliacche. Quando si vedono di queste immagini, se si ha un po di sensibilità rimani in silenzio e impotente, ma in cuor tuo vorresti fare la stessa cosa o almeno gli auguri il peggio a quei miserabili.

Ma è anche quando vedi un video di un husky, che piange coricato sulla  tomba del suo padrone,  capisci che non servono parole per commentare quel filmato di 10 secondi a dir poco straziante.  I più scettici potrebbero dire '' Come è possibile che un cane che non sa ne leggere e ne scrivere capisca che quella è la tomba del suo padrone?'' Secondo me, il suo istinto, ma soprattutto l'amore incondizionato per quella persona lo calamita letteralmente parlando in quella lapide. Ho già visto anche di persona di amici a 4 zampe che entravano in cimitero e silenziosamente si accucciavano sempre nella stessa tomba.

Questo video è una lama a doppio taglio: da una parte non si può rimanere impassibili, e difficilmente le lacrime non tarderanno  a scendere dai vostri occhi, dall'altra se ancora c'è ne fosse bisogno, questo è il vero amore, non ho dubbi, un amore incondizionato, un dolore contagioso, ma che malgrado tutto fa ancora sperare, che al mondo  l'amore da qualunque forma vivente possa nascere: è ancora la cosa più bella






mercoledì 5 settembre 2012

Sarai il mio fedele amico anche dopo la morte: Pisa il progetto di un cimitero per animali e padroni


Non di rado mi sono imbattuto in foto commoventi che ritraevano un cane accucciato sopra la tomba del suo padrone. Un amore incondizionato senza volere nulla in cambio. Un amico a 4 zampe che probabilmente si lascerà morire perché di solito la natura vuole che sia lui  prima del suo padrone   a esalare l'ultimo respiro. A Pisa c'è un progetto di un cimitero misto dove potranno riposare uomini e animali: amici inseparabili. Un cimitero che già esiste nella contea britannica del Lincolnshire, dove è possibile essere seppelliti insieme ai propri animali domestici:, cani, gatti ma anche cavalli. Trovo questa proposta davvero una bella cosa, poiché indistintamente, tutti siamo creature di Dio... come si dice


foto fatta a Londra a Highgate cemetery da Gianluca Scintu






lunedì 23 luglio 2012

Strage di Denver - Jon protegge la sua ragazza con il proprio corpo e muore

Denver - Epilogo di un film d'amore ma dal sapore drammatico, c'è ancora qualcuno in questo mondo materialista che sacrifica anche la propria vita in nome dell'amore. Jon Blunk, 26 anni da subito si è reso conto della gravità della situazione al cinema mentre proiettavano Batman.


 Il ragazzo non ha usato il suo spirito di sopravvivenza tra l'altro normale in questi casi dove anche l'egoismo prevale. Jon si è gettato a terra spingendo la sua ragazza sotto le poltrone, non soddisfatto ha voluto proteggerla e fare da scudo con il suo corpo. Jon non avrebbe potuto sopportare o vedere la sua ragazza morire,  ha preferito donare la sua vita pur di sapere il suo amore salvo. 


L'eroe è morto sotto i colpi del pazzo di turno. Un pensiero anche per la ragazza che  porterà per sempre nel cuore un gesto così nobile e estremo del suo ragazzo. Donare la propria vita per amore, donare se stessi perché il cuore gli ha chiesto di fare questo. Colui che non ha mai amato è il vero fantasma, chi ha amato ed è morto per amore non è un ombra ma un raggio di sole perenne nella vita di chi ha amato.


Jon Blunk, 26 anni. E' morto salvando la sua ragazza dalla furia omicida di Holmes

venerdì 20 luglio 2012

Ti amerò per sempre - Un bosco fatto a forma di cuore commuove la Gran Bretagna

Neanche la morte della sua compagna di una vita, e poi diventata  moglie ha potuto affievolire il suo amore per lei da parte di un uomo del South Gloucestershire. La sua foresta incantata a forma di cuore sta commuovendo l'Inghilterra e tutti coloro che amano di un  amore puro. 

Il dolore dell' agricoltore per la scomparsa nel '95 di sua moglie si è tramutato in un opera  immensa, specchio del suo sentimento per sempre per la sua donna. Nel periodo del suo lutto piantò una grande quantità di alberi nel suo terreno, ora a distanza di 17 anni, una foto dal satellite mostra  il regalo dell'uomo, il suo gesto per la moglie,  un bosco a forma di cuore dove l'artista si rifugia per stare in silenzio e parlare e pensare sua moglie.
Se questo non è amore...