Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: David Bowie
Visualizzazione post con etichetta David Bowie. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta David Bowie. Mostra tutti i post

lunedì 18 gennaio 2016

10 segni premonitori che David Bowie ci ha lasciato prima di morire


A una settimana esatta dalla morte di David Bowie continuano a circolare strane voci che indicherebbero un Bowie capace di predire la data del suo decesso. Una teoria che spero possa essere screditata; ad ogni modo è incofutabile il fatto che l'artista era pronto al suo ultimo viaggio, e dopo una settimana dalla sua morte iniziano a venire a galla delle strane coincidenze o chiari segnali che l'artista ci avrebbe inviato prima di morire e nel corso della sua malattia. Magari si tratta di una banale casualità ma conoscendo la genialità del personaggio tutto è possibile. Vediamo quali sarebbero questi dieci fantomatici segni premonitori.



1 -  Malattia: Per tutto il corso della malattia, in pochi conoscevano che David Bowie era malato di tumore e gli restavano ancora pochi mesi di vita. La sua morte è stato uno shock per tutti.

2 -  Blackstar  - Prima di morire ha voluto regalare ai fan uno degli album più belli della sua carriera musicale. L'ultimo lavoro è ricco di suggestivi incroci musicali: dal jazz d'avanguardia all'hip-hop, ma prima di tutto i testi, il preludio della fine di una vita.

3 -  Ha accettato la morte ma ha vinto su di essa  - E 'probabile che Bowie abbia scritto qualche brano dopo essere venuto a conoscenza del cancro al fegato in stadio terminale. In base a quanto detto dai suoi collaboratori, il Duca Bianco lavorava anche 10 ore di seguito alla realizzazione di questo album, poiché era preparato al peggio. L'ha fatto a modo suo regalandoci un bellissimo album che potremo chiamare post mortem quando era ancora in vita.

4  - Ha annunciato la sua morte nei testi di Blackstar  - Dopo la sua morte, le persone hanno iniziato a trovare messaggi premonitori all'interno del suo disco che indicavano la sua imminente dipartita a una vita migliore.

5 -  Ha pubblicato un video 'Lazarus' tre giorni prima di morire  -  Guardando il video di Lazarus è possibile vedere un David Bowie più magro del solito e con un colorito che appartiene a una persona che sta molto male di salute.

6  -  Su Twitter l'ultima persona che ha seguito è stata Dio.

7  - Ha inviato l'ultima email a Brian Eno con un arrivederci e un'occhiolino  - Sul finale dell'email, Bowie avrebbe ringraziato Eno per le preziose collaborazioni lasciando nel finale un malinconico arrivederci che sembrava più un addio.

8 - Ha pubblicato Blackstar il giorno del suo 69 esimo compleanno e due prima di morire. Ancora un'altra strana coincidenza, il Duca Bianco pubblica il suo ultimo lavoro a due giorni esatti dalla data della sua morte come se lui stesso l'avesse programmata.

9  -Egli aveva il controllo su tutto anche sulla morte - È chiaro che Blackstar sarebbe potuto uscire  mesi prima del suo decesso, ma perché questo  è avvenuto solamente 48 ore prima della sua morte?

10 - È morto con dignità circondato dai parenti più stretti -  Bowie è morto nel modo che ognuno spera di morire, circondato dai propri affetti più cari. Del funerale ancora non è stata resa pubblica nessuna data ufficiale. Quel che è certo, che è voluto morire da artista e non da rockstar.

martedì 12 gennaio 2016

In memoria di David Bowie: 10 singoli capolavoro

La notizia del giorno è sicuramente la morte di David Bowie: artista a 360° che si è spento all'età di 69 anni anni, l'8 gennaio aveva festeggiato il suo compleanno e l'uscita dell'album Blackstar. Scrivere una biografia sarebbe superfluo, poiché ci sono persone più esperte di me per farlo, cercherò in suo onore di elencare quelle che secondo me sono i 10 singoli capolavoro composti dal Duca Bianco.



10 - Space Oddity: Come disse lo stesso Bowie, la composizione del brano fu ispirata probabilmente grazie alla visione del film di fantascienza diretto da Stanley Kubrick '2001 Odissea nello spazio'. L'artista collega questa pellicola come a un senso di isolamento, alienazione e solitudine.

9 -  Fashion: Uno dei singoli che si trova nell'album Scary Monsters (and super creeps). La canzone ha nel suo sound un incredibile mix di funk/reggae. Per qualcuno potrebbe non meritare questa classifica, per me tutto il contrario.

8 - Golden Years: Inserito nell'album Station to Station, tra le note è possibile ascoltare quella vena malinconia che rappresentava l'animo di David Bowie.

7 - Young Americans  - A metà degli anni 70' Bowie iniziò a interessarsi sempre più della musica soul. Per quanto riguarda il testo, le parole comprendono dei chiari riferimenti alla moderna storia americana: il maccartismo, la lotta per i diritti civili dei neri .

6  - Ashes to Ashes -  Altro singolo estratto dall'album Scary Monsters (and super creeps). A parte per il suo grande sound, la canzone divenne celebre per l'innovativo video musicale.

5 - Startman  -  Startman ha il potere di contagiare chiunque ha la voglia di ascoltarlo, impossibile non amare questa canzone e la sua melodia.

4 - Life on Mars - La vita è su Marte chi può dirlo! Life on Mars è ritenuta da tutti come una delle canzoni simboli di Bowie.

3 -  Let's Dance - Singolo estratto dall'omonimo album, uno dei brani più commerciali di David Bowie ma che ebbe il pregio di far conoscere i lavori precedenti degli anni 70' a una nuova fetta di pubblico.

2 - Fame  - Uno dei maggiori successi del Duca Bianco negli Stati Uniti. La canzone era una sorte di frecciata al management di Bowie con il quale l'artista voleva rescindere il contratto.

1  - Heroes - Se non la composizione più celebre poco ci manca, scritta in un momento in cui l'artista era caduto in una profonda crisi e depressione. Viveva a Los Angels distrutto dalla cocaina e dall'alcool. Lo stesso Elton John e John Lennon (suoi amici) erano certi che Bowie sarebbe stato prossimo alla morte. Poi la decisione di trasferirsi a Berlino e la lenta risalita a livello umano e professionale dove comporrà il brano 'Heroes' insieme a Brian Eno. Heroes è il grido disperato del poeta romantico in un mondo ormai allo sfascio. David  implora la sua ragazza a non andarsene e a non scegliere strade più facili e immorali.

David Bowie non è stato il mio artista preferito, poiché arrivo da altre sonorità degli anni 90', ma ho sempre apprezzato la sua innovazione e dote di sperimentare che gli ha permesso di creare dei veri capolavori che hanno fatto la storia della musica.