Cookie Consent by Official Cookie Consent Luke Scintu: 10
Visualizzazione post con etichetta 10. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta 10. Mostra tutti i post

mercoledì 22 settembre 2021

Buon Autunno 2021: 10 Frasi d'Ispirazione

 

Buon Autunno 2021: 10 Frasi d'Ispirazione

Oggi 22 ottobre 2021 alle 21:20 ci sarà il Solstizio d'Autunno, decretando l'inizio di una nuova stagione e la fine dell'estate. Sappiamo che il primo giorno autunnale vede il sole e la notte avere le stesse ore, per poi fino al 21 dicembre le giornate diventare sempre più corte. 

Ho sempre amato l'autunno e una stagione che porta ispirazione, e non la trovo come altri alquanto malinconica. La temperatura in autunno nella mia terra è gradevole, non c'è ne più quel caldo opprimente, né eccessivamente freddo. Anzi ci sono giornate dove è ancora possibile andare al mare e fare un bagno.

In autunno ci sono dei tramonti spettacolari senza considerare i colori della natura e quando ti inoltri nei boschi. Gli stessi parchi assumono una forma più poetica, tutto sembra andare lentamente, è come se la natura finalmente decide i ritmi.

Generalmente in autunno il mio equilibrio psico - fisico è migliore rispetto alla calura estiva, il top per me arriva a metà ottobre! Ma quello che voglio condividere sono alcune frasi motivazionali di buon auspicio per questo autunno 2021.

1) L'autunno è un pò come l'inizio di un nuovo anno e rinascita di noi stessi;

2) Quante belle feste ci sono in autunno: la festa dei nonni; Halloween, la feste dei falò, l'estate di San Martino, l'Immacolata, San Nicola e Santa Lucia;

3) L'universo ti vuole premiare, guarda un tramonto autunnale;

4) L'Autunno come fonte d'ispirazione ai tuoi nuovi progetti e desideri;

5) Mentre cammini in un parco o in un bosco, potresti trovare la tua anima gemella che come te ama l'autunno e i suoi colori;

6) Pensa che nonostante tutto la terra ti vuole ancora bene, hai presente quella brezza autunnale?;

7) L'Autunno abbraccia le emozioni più intense e ti connette con l'Universo stesso;

8) Anche in Autunno è possibile assaggiare dei frutti e cibi prelibati, anzi forse è la miglior stagione per raccogliere quello che la nostra terra ci offre;

9) Non sentirti triste se le giornate diventano più corte, il sole ha bisogno del suo meritato riposo;

10) Che bello dormire di nuovo con il fresco e sentire quell'aria frizzante specialmente di sera che ti regala nuova energia.

sabato 20 giugno 2020

Buona Estate 2020: 10 Frasi Positive da Regalare


Oggi sabato 20 giugno, nell'Emisfero Boreale è iniziata ufficialmente l'Estate 2020, che terminerà il 22 settembre. Come principio di ogni stagione, non possono mai mancare delle frasi positive da regalare e augurare  a noi stessi e i nostri cari. Purtroppo, la primavera 2020 verrà ricordata per la Pandemia e per tutti quei terribili giorni difficili da dimenticare. Oltre ad aver ucciso migliaia di morti, il Covid 19 ha generato una crisi economica che appare ancor più pesante di quella del 2008. Le previsioni non sembrano essere di certo confortanti, al punto che solo nella mia cittadina si sono visti gli effetti devastanti, con serrande abbassate di storici negozi che risiedevano nel centro. Tralasciando questo tasto dolente, torniamo a concentrarci sulle cose belle e positive connesse da queste 10 frasi di buon auspicio, conb la speranza che la stagione estiva 2020 possa regalare  una nuova   speranza.

1) L'estate, una piacevole sensazione del Sole che ti scalda le ossa, dopo un freddo inverno. È finalmente ti senti rigenerato.

2) Per il Solstizio d'estate il Sole sembra non tramontare mai, è come l'inizio di una nuova vita.

3) L'estate regala buon umore e tanta voglia di vivere.

4) Per tante persone l'estate è la stagione preferita: mare, tanto sole, nuove storie d'amore e pace con se stessi.

5) Quel tramonto immenso che solo la stagione estiva ci regala, e ogni sera, ecco un altro magnifico spettacolo

6) Chi canta durante l'estate danza durante l'inverno (Esopo).

7) In estate l'amore e la passione si uniscono in un solo battito.

8) Con il caldo dell'estate anche il Coronavirus diverrà un vacuo ricordo.

9) L'estate è la stagione migliore per viaggiare e trovare refrigerio nelle verdi vallate.

10) Energia e pensieri positivi in questa estate 2020.

lunedì 2 luglio 2018

INSTAGRAM, I 10 INFLUENCER più pagati

Soldi, sempre soldi! Ma quali sono i 10 Influencer che guadagnano di più su Instagram. La risposta è arrivata dopo aver visto una iconografica creata da Stampaprint , basandosi sullo studio effettuato da Blogmeter, che ci ha mostrato i dieci nababbi del famoso social network. Con grande stupore, ma neanche troppo, è presente anche una fashion blogger italiana.

INSTAGRAM e i suoi 10 Influencer più ricchi

 Nato inizialmente per condividere le proprie foto, ormai instagram è diventato un potente vettore pubblicitario per brand e utenti. È noto come alcuni marchi utilizzano la popolarità dei più celebri influencer per fare pubblicità ai loro prodotti, che possono variare in qualsiasi categoria. Allo stesso modo, anche le piccole realtà locali hanno iniziato ad aprire un profilo su Instagram e pubblicizzare agli utenti le proprie specialità. Un business che continua a crescere in maniera vertiginosa, e che negli Usa ha generato 570 milioni di dollari. Anche in Italia i commercianti, artisti, ristoranti e quant'altro hanno compreso le immense potenzialità di Instagram. Bene a questo punto non ci resta che mostravi questa fatidica Top Ten

1) Huda Kattan: La sua avventura è iniziata nel 2010 con l'apertura di un blog. Tre anni più tardi il grande salto, aprendo un marchio tutto suo, che ha come prodotto delle ciglia finte. Un suo post sponsorizzato costa circa 180.000 mila dollari.

2) Cameron Dallas: Seguitissimo su Instagram, attualmente è ambasciatore di Dolce&Gabbana.

3) Jennifer Sleter: Al terzo podio troviamo Jennifer Selter, che può vantare 12 milioni di follower.

4) Nash Grier: Un suo post sponsorizzato costa all'incirca 13 mila dollari. La sua popolarità è arrivata grazie ai suoi sketch comici su YouTube.

5) Zoe Sugg: Fashion Blogger, percepisce circa 13 mila dollari per un post sponsorizzato.

6) Chiara Ferragni: Nella top ten degli influencer più ricchi di Instagram troviamo anche Chiara Ferragni, che può vantare 13 milioni di follower. Il suo marchio personale è The Blonde Salad.

7) Julie Sarinana: Anche Julie non se la passa affatto male: la sua parcella ammonta a 10 mila dollari per un post pubblicizzato.

8) Aimee Song: Attualmente vanta oltre 4,5 milioni di seguaci su Instagram. 

9) Danielle Bernstein: Un cognome che evoca sangue blu? Quello che sappiamo che guadagna 7 mila dollari a pubblicità.

10) Liz Eswein: Al decimo posto chiude questa speciale top ten, Liz Eswein, fotografa che vive a New York.  Per vedere la sua immagine nel proprio brand è necessario sborsare 6 mila dollari. Mica male!

Se l'articolo ti è sembrato interessante, condividilo!

mercoledì 17 gennaio 2018

I 10 CANI più Famosi della Storia


Oggi 16 gennaio si festeggia Sant'Antonio Abate, protettore degli animali, quale migliore occasione, se non quella di stilare un elenco in onore dei nostri amici a quattro zampe: i 10 Cani più famosi della Storia. Da sempre, il cane è il miglior amico dell'uomo, un amico fidato al quale non importa lo status del padrone, quello che lui chiede è un po d'amore e non essere abbandonato. Gli occhi di un cane sono ipnotici, sono poetici e nascondono un universo che presto potrebbe esserti donato.

TOP TEN AMICI A QUATTROZAMPE

1) Laika: Il secondo satellite della storia aveva a bordo una cagnetta meticcia  di soli 6 kg battezzata con il nome di Laika, ma prima ancora chiamata Kudriavka (ricciolina). Purtroppo il 3 novembre quando fu lanciata in orbita morì quasi all'istante. 

2) Hachicko: Chi non conosce l'incredibile storia di Hachicko, un simbolo per il Giappone: dopo la morte del suo padrone avvenuta nel 1925, il cane lo aspettò all'uscita della stazione per diversi anni.

3) Tittina: Cagnetta del comandante Umberto Nobile che assieme al padrone andò in dirigibile fino al Polo Nord.

4) Lassie: Il collie attore, reso celebre dal famoso telefilm 'Torna a Casa Lessie', dal racconto di Eric Knight.

5) Rin Tin Tin: Rimaniamo ancora nel mondo del cinema: salvato in Francia dopo la prima guerra mondiale, Rin Tin Tin debuttò in un film a Hollywood , sostituendo un pastore tedesco attaccabrighe.

6) Blair: Blair è il primo cane attore della storia del cinema, il suo debutto è datato 1905 con il cortometraggio Rescued by Rover.

7) Peritas: Amico fedele di Carlo Magno, l'imperatore n'era talmente affezionato che quando Peritas morì decise di dare il suo nome a una città.

8) Black Shuck: È il leggendario cane che ispirò il romanzo 'Il mastino di Baskerville' di sir Arthur Conan Doyle.

9) Pickles: Nel 1966, il meticcio Pickles trovò a Norwood sotto una siepe la Coppa Rimet (Coppa del Mondo). Il trofeo era stato rubato qualche giorno prima.

10) Nipper: Sul finire del 1800, il dipinto del terrier Nipper mentre ascoltava al grammofono la voce del sua padrone divenne il logo della futura casa discografica Emi.

venerdì 13 ottobre 2017

10 curiosità su Halloween che in pochi conoscono



 Halloween, la notte delle streghe dove tutto è possibile. Si narra che in questa notte gli spiriti dei nostri cari ma anche quelli malvagi possono ricongiungersi con il mondo dei vivi. Negli ultimi tempi,  questa ricorrenza ha perso il suo vero significato diventando una sorta di carnevalata all'americana. Ma c'è chi ancora come il sottoscritto ama il suo lato poetico e ancestrale! Una domanda: Sei sicuro di conoscere quasi tutto su Halloween? Se la risposta è negativa, ti invito a continuare a leggere questo articolo, perché ho intenzione di elencare 10 curiosità che riguardano la notte più tetra dell'anno!
10 curiosità su Halloween che in pochi conoscono

1) Maschera: L'usanza di mascherarsi ad Halloween ha origini molto antiche, e risale ai Celti. I Celti credevano che durante la notte tra il 31 ottobre il primo novembre gli spiriti dei morti potessero tornare nelle loro case.Temendo per loro incolumità decisero di indossare delle maschere spaventose per cacciare i morti.

2) Significato: Il significato della parola Halloween deriva dallo scozzese All Hallow's Eve, che tradotto significa: ' Notte degli Spiriti Sacri'; per i cattolici vigilia di Ognissanti.





3) La Samhainofobia: Ebbene si esiste anche questo genere di fobia: non si riferisce alla notte di Samahain ma bensì alla paura delle streghe e fantasmi.







4) Rapa: La zucca è il simbolo per eccellenza per la festività di Halloween, eppure in origine gli irlandesi e scozzesi intagliavano le rape per farne lanterne per le anime del purgatorio. Nel 1800, quando queste popolazioni si trasferirono in massa nel Nord America iniziarono a usare la zucca originaria del posto, disponibile in quantità molto elevate.

5) Arancione - Nero e Viola: Tre colori non casuali: Arancione riflette i colori dell'autunno e il tempo in cui gli agricoltori raccoglievano i loro prodotti dalla terra. Il nero è il colore del buio, delle giornate sempre più corte. Il nero è il colore della morte e dei pagani che governavano il mondo dei morti. Il viola è da sempre un colore associato alla magia, alla superstizione e l'arcano.



6) Gatti neri e pipistrelli: Altri simboli di Halloween sono i gatti neri e pipistrelli, da sempre connessi alla magia e alle streghe.









7) Commercio: Dopo il Natale, Halloween è la festa più costosa. Nel 2016, gli americano hanno speso 6 miliardi di dollari in caramelle, costumi e decorazioni.





8) Nuovo anno per i Wiccan: La festa di Samhain, tutt'oggi coincide con il capodanno per la religione Wicca.





9) Dolcetto o Scherzetto: La pratica si rifà al tardo medievale, quando la gente povera per la commemorazione di Ognissanti (il 1º novembre) chiedeva l'elemosina in cambia di preghiere per i loro defunti.


10) Luna piena: La notte di Halloween è povera di lune piene, l'ultima risale al 2001, ancor prima nel 1955. Per vedere un'altra luna piena per la notte di Halloween dovremo aspettare al 2020.

martedì 19 settembre 2017

10 tecnologie antiche indispensabili

Esistono delle tecnologie che apparentemente sembrano essere state scoperte ai nostri tempi, invece risalgono a migliaia di anni, poi migliorate dall'uomo. Ma quali sono queste tecnologie nate prima del Medioevo e dello stesso Impero Romano? 

10 invenzioni tecnologiche che risalgano a migliaia di anni fa

1) Vita Idraulica di Archimede: Attribuito proprio ad Archimede nel 287 a.C, è utilizzato per sollevare un liquido o un materiale granulare o per sfruttare l'energia cinetica associata alla discesa del fluido lungo tale dispositivo.

2) Impianto Idraulico: Probabilmente senza questa scoperta, la civiltà sarebbe ancora agli albori. I primi impieghi della forza dell'acqua risalgono alla Mesopotamia e all'Egitto.

3) Scrittura: Sembra scontato inserire la scrittura in questo elenco, eppure è un atto doveroso: dall'uomo primitivo e i graffiti, che hanno portato al papiro egiziano, per poi arrivare ai manoscritti medievali fino alla stampa.

4) Lacci delle scarpe o stringa: Altra invenzione direi 'geniale'. Difficile determinare con esattezza la sua origine, ma una testimonianza sull'oro uso in Età del Bronzo grazie al ritrovamento di Ötzi, la mummia del Similaun che portava un paio di calzature in cuoio chiuse da un laccio o da stringhe dello stesso materiale.

5) Contachilometri- Odometro: Può sembrare assurdo ma l'odometro è una macchina ideata nell'antica Roma, per misurare la distanza percorsa su una via terrestre mediante i giri di una ruota.

6) Ruota: Secondo alcuni studiosi la ruota è nata in Mesopotamia nel V millennio a.C. Le prime ruote erano dei rudimentali dischi in legno con un foro in mezzo per l'asse, come quelle rappresentate nello Stendardo di Ur (XXV secolo a.C.).

7) Orologio: Il bisogno per l'uomo di misurare il trascorrere del tempo è una necessita che si perde nella notte dei tempi. Il primo orologio costruito fu la Meridiania, un orologio solare.

8) Mulino ad acqua: L'uso del mulino ad acqua, attestato nel Vecchio Continente fin da tempi molto antichi.

9) Calcestruzzo: In latino era denominato come opus caementicium e ha reso possibile la costruzioni di milioni di opere e strutture.

10) Medicina: Sebbene la medicina ha avuto la sua massima efficacia con la scoperta dell'antibiotico, i primi Greci sono stati i precursori permettendo alla medicina moderna di svilupparsi.

Se questo articolo ti è sembrato utile, condividilo!

venerdì 28 aprile 2017

10 nuove tecnologie che stanno cambiando il mondo



Hai mai sentito parlare di un test chiamato Cancer Locar, o di un nuovo metodo per riscaldare il cibo Go Sun Stove, ancora della carne sintetica, glass battery e del simpatico Kuri? No, allora mettiti comodo perché voglio presentarti 10 nuove tecnologie che stanno cambiando il mondo e la vita delle persone. Non per altro, è sufficiente pensare agli inizi del secondo millennio quando nessuno avrebbe immaginato di avere nel proprio telefono un universo di informazioni e internet. La tecnologia non guarda in faccia nessuno è può essere una lama a doppio taglio.

10 nuove tecnologie che stanno cambiando il mondo


1) Cancer Locator: Tramite un test e predizione del tessuto di origine è possibile stabilire dal DNA la presenza e localizzazione di un tumore, il tutto con un campione di sangue.

2) Carne sintetica (lab grow meat): Al riguardo ci sono teorie controverse: da una parte riduce i maltrattamenti sugli animali, dall'altra per alcuni è impensabile mangiare carne prodotta in laboratorio e che non si sviluppa in modo naturale.

3) Wireless fai da te (wirelessy charge): Viene anche chiamato col termine di inductive charging -  per trasferire energia tra due oggetti attraverso l'induzione elettromagnetica.

4) Glass BatteryJohn B. Goodenough, un signore di 94 anni ha inventato delle batterie di Elettrolita di vetro sodio o litio con il triplo della capacità di stoccaggio di una batteria agli ioni di litio.

5) EchoPixel: È una nuova tecnologia di imaging medicale che consente ai medici di individuare tramite scansioni CT utilizzando occhiali 3D e un display speciale le aree problematiche. Una tecnologia innovativa senza precedenti per vedere i tessuti del paziente in 3D, come se fossero oggetti fisici reali

6) The Go Sun: Può essere definito come un fornello portatile che permette di cucina con l'energia solare, senza utilizzare, quindi alcun combustibile. Se volete saperne di più, vi lascio il link di un video su YouTube: GoSunStove

7) Microsoft HoloLens: È un computer olografico indossabile capace di mescolare la realtà visiva all'ambiente reale. Un computer da indossare nella testa con delle lenti trasparenti. Il prezzo è ancora alto sui 3.000 dollari.

8) Riconoscimento facciale ( Face recognition): Una tecnica di intelligenza artificiale in grado di identificare o verificare l'identità di una persona.

9) Protesi retinica organica: Made in Italy, un vero occhio bionico, una protesi che ha restituito parzialmente la vista alle cavie animali affette da retinite pigmentosa.

10) Meet Kuri: Kuri è un piccolo robot che ti sveglierà prima di andare a lavoro, ti saluta quando torni a casa. Vigila e tramite un messaggio di notifica al tuo smartphone ti informa se il tuo cane è sopra il divano... insomma un vero tesoro.

Se questo articolo ti è sembrato utile, condividilo.

giovedì 15 settembre 2016

Le 10 cose che rendono l'autunno la stagione più bella in assoluto



L'autunno è alle porte, e per me è la stagione più bella dell'anno, qualcuno potrebbe dirmi 'Ma sei scemo? L'estate è migliore', mi spiace contraddirti, ma non per me, e per tante altre persone che trovano nell'autunno un mix esplosivo di nuovi colori, quel fresco desiderato dopo mesi di afa insopportabile, mistero e l'attesa che cresce per il Natale. Insomma in poche parole I love Fall. Bene di seguito, ecco le 10 cose che rendono l'autunno la stagione più bella in assoluto:




1) Le foglie e i colori pazzeschi autunnali - Nessuna stagione può competere con l'autunno in tema colori. La natura si trasforma in una sorta di dipinto, le foglie cadenti colorano le strade e i tramonti autunnali sono un motivo per  dire grazie a madre natura.

2) Fresco ma non freddo: L'aria si rinfresca, il sole splende ancora in cielo, ma i suoi raggi non sono più caldi come in estate. La sera poi possiamo iniziare a indossare qualche felpa.





3) Halloween: Ebbene si, amo questa ricorrenza, ovviamente non dal lato consumistico americano. Amo Halloween dal punto di vista pagano, in quanto festa celtica (Samhain). Il 31 ottobre specialmente, al calar delle tenebre c'è qualcosa di magico nell'aria, inutile negarlo.



4) Castagne, dolciumi e tisane: Già inizio a percepire quel profumo buono di caldarroste, il desiderio di tornar a magiare nuovamente del cioccolato e bere una calda tisana, impossibile fare tutto questo con il caldo estivo.




5) Il Natale non è più così lontano: Dopo Halloween, ma anche un po prima, il Natale inizia a tornare nei pensieri di molte persone sopratutto per chi come me sente questa festività in modo particolare. L'autunno è la porta naturale di tutto questo.



6) Ogni cosa diventa più misteriosa: Non è suggestione, in autunno ogni cosa sembra più misteriosa. Provate a fare una passeggiata in un parco di pomeriggio o prima che arriva sera a Novembre, stranamente una sensazione di mistero mista a malinconia busserà ai vostri pensieri; ma che posso farci a me piace.



7) Orario solare: Le giornate si accorciano, con l'orario solare ancora di più, ma sopratutto abbiamo la possibilità di dormire un ora in più. L'uomo almeno in autunno cerca di lasciare che i ritmi tornino a essere gestiti direttamente dalla madre terra.


8) Pomeriggi di pure quiete: Senza il caldo opprimente, vi consiglio di trascorrere qualche mattinata o pomeriggio al mare in autunno. Certe volte c'è la possibilità di fare pure il bagno, poi spiagge quasi deserte, insomma in una sola parola relax.



9) Nuove trasmissioni e prime TV: Non sono un vero patito della televisione tradizionale, preferisco guardare tonnellate di film al PC, ma devo dire che in autunno almeno alla televisione ci sono nuove proposte a fronte di repliche no stop per tutta l'estate.



10) Calcio - Probabilmente questo punto è un po maschilistica, ma come si dice l'uomo non vive di solo pane.

domenica 15 maggio 2016

I 10 più grandi impressionisti di sempre



Un elenco dei 10 più grandi pittori impressionisti di tutti i tempi. L'impressionismo, infatti, è una corrente artistica nata in Francia verso il 1860 è durata fino ai primi del 900', tra i suoi massimi esponenti Vincent van Gogh, Claude Monet, anche se per il pittore olandese gli addetti ai lavori lo collocano più vicino alla corrente dell'espressionismo. In parole povere, la pittura impressionista si basava sui paesaggi, l'interesse del pittore era rivolto essenzialmente ai colori che alla tecnica del disegno. La percezione visiva dell'artista comunicava al mondo il colore del cielo, delle acque o quello di un campo di grano, passando a rappresentazioni di movimenti o angoli insoliti. 


10 immensi impressionisti

1 - Vincent Van Gogh -  Considerato come il più grande pittore post impressionista. Le sue opere hanno avuto una profonda influenza per gli artisti del 20°secolo.

2 -  Claude Monet - Senza alcun dubbio è lui il padre dell'Impressionismo. La sua pittura è sempre stata coerente con la filosofia del movimento.

3 - Pierre - Auguste Renoir - Lavorò a stretto contatto con Paul Cézanne, Edgar Degas, e altri artisti; Renoir ha contribuito a plasmare l'Impressionismo.

4 - Edgar Degas - Pittore francese, artista anche di stampe, sculture e disegni.

5 - Èdoard Manet - E 'stato uno dei primi artisti del 19 ° secolo a dipingere la vita moderna passando dai paesaggi del realismo all'impressionismo.

6 - Alfred Sisley - Trascorse gran parte della sua vita in Francia, ma mantenne la cittadinanza inglese. Nelle sue tele: i riflessi dell'acqua, paesaggi nei dintorni di Parigi.

7 - Paul Cèzanne -  Il suo lavoro ha posto le basi della transizione e concezione della ricerca artistica del 19 ° secolo in un nuovo e radicalmente diverso mondo dell'arte nel 20 ° secolo.

8 - Mary Cassat - Un'artista non francese, benché visse per molto tempo in Francia dove diventò allieva e amica di Degas.

9 - Jacob Abraham Camille Pissarro - Uno dei maggiori esponenti dell'Impressionismo. La sua pittura si basava sulla mobilità della luce ed effetti cromatici.

10 - Berthe Morisot - Fu descritta da Gustave Geffroy nel 1894 come "les trois grandes dames" dell'Impressionismo al fianco di Marie Bracquemond e Mary Cassatt.


giovedì 7 aprile 2016

I 10 siti dove perdiamo più tempo


Ieri abbiamo visto i 10 marchi online che ci hanno migliorato la vita, oggi rimaniamo ancora su Internet elencando la top ten dei siti dove le persone  amano perdere più tempo. Neanche a farlo apposta al primo posto è stato votato YouTube. Questo è per dire di come gli utenti preferiscono un video e  una persona mettere la faccia, invece di leggere una notizia; ecco perché secondo il mio punto di vista oggi giorno è più remunerativo guadagnare online aprendo un canale su YouTube che un blog. Oltre il tube, secondo voi quali saranno gli altri portali a comporre la lista dei 10 siti dove si perde più tempo online?

1 - YouTube - Fondato nel febbraio del 2005, YouTube è il canale leader dei video online. Ogni internauta attraverso l'apertura di un canale può caricare un video e guadagnare dei soldi in base alle visite. Il clip può essere facilmente condiviso in altri social;

2 - Google - Società multinazionale americana che fornisce oltre al proprio browser e motore di ricerca una serie di servizi sul web correlati: email, blogger, icloud, wallet e altro ancora;

3 - Wikipedia - Potrebbe sembrare blasfema questa cosa di catalogare Wikipedia come un sito dove le persone perdono troppo tempo, eppure i troppi link in un singolo argomento spesso ti portano ad altre centinaia di pagina e argomenti che non centrano nulla con quello che stai leggendo. Forse un po troppo dispersivo;

4 - IMDB -  Sito di proprietà di Amazon in cui è possibile trovare info su attori, film, dvd, produzioni e programmi TV e videogiochi, insomma quando ci entri rischi di non uscirci più;

5 - Netflix - Qua invece è possibile guardare i film pagando un abbonamento, praticamente una videoteca online;

6 - Amazon  - Al suo interno troverai un'ampia scelta, fotocamere digitali, lettori MP3, libri, musica, DVD, videogiochi, elettrodomestici e tanto altro;

7 - Cracked.com -  Un sito, un magazine online in cui si viene pagati per scrivere un post di qualsiasi genere. Di solito, l'articolo inizia sempre con un numero per indicare un elenco un po come questo post: I 10 siti dove perdiamo più tempo;

8-  Reddit - Sito di intrattenimento, social networking, e portale web di notizie in cui i membri della comunità possono inviare contenuti, come ad esempio i messaggi di testo o link diretti.

9 - Pinterest - Negli ultimi tempi se ne parlato molto poiché anche in Italia molti blogger e appassionati di qualsiasi cosa decidono di aprire un loro profilo. Pinterest è un social network dove si possono caricare e salvare foto facendo pin ad altre immagine ed avere l'opportunità di inserirle in collezioni e cartelle correlate tra di loro.

10 - Buzzfeed  - Portale di informazione che invia articoli e post dal web.

Domanda personale

Siete d'accordo su questa lista o quali altri siti avreste inserito prima di questi?. Per esempio non avrei mai inserito IMDB, sito che avrò visitato non di 10 volte nella mia vita. 

mercoledì 20 gennaio 2016

Le più belle canzoni con il titolo domenica o sunday

La domenica è il settimo giorno della settimana dove l'ozio regna sovrano per molti di noi. C'è chi la domenica la dedica a seguire la squadra del cuore, chi vuole poltrire nel divano, chi invece non vede l'ora che sia già lunedì. Io personalmente amo passeggiare per le vie del centro storico, meglio quando la giornata è uggiosa. Tralasciando le mie strane passioni, nel mondo della musica ci sono tante canzoni dedicate alla domenica o sunday (a seconda della lingua) scritte da famosi artisti italiani e stranieri. Le prime due che mi vengono subito in mente sono Sunday Bloody Sunday degli U2 e Domenica Bestiale di Fabio Concato. Per il resto, ti invito a continuare a leggere il post!


1  - Sunday Bloody Sunday  - U2: Singolo contenuto nell'album War dell'83. Il testo racconta di una 'domenica di sangue': il 30 gennaio del 1972 nella città nordirlandese di Derry, l'esercito di sua maestà sparò e uccise 14 persone civili disarmate che avevano preso parte a una manifestazione.

2 - Sunday Morning  - Velvet Underground: Scritta dai Velvet Underground, il testo racconta di una sensazione di disagio e inquietudine dell'autore la domenica mattina, forse per le troppe droghe prese la sera prima.

3 - Domenica bestiale -Fabio Concato: Una canzone che mi è sempre piaciuta come del resto tante altre che ha scritto Concato. In questo caso traspare un senso di pace e relax.

4 -  La domenica della Salme - Fabrizio De Andrè: Non poteva mancare Faber in questa lista. Canzone enigmatica e magnifica.

5 -  Sunday - David Bowie: Canzone scritta da David Bowie presente nell'album Heathen.

6-  Sunday Morning - Maroon 5: Quarto estratto dal primo lavoro della band Maroon 5.

7 -  Domenica Lunatica  -Vasco Rossi: Grande hit del Blasco, singolo presente nell'album storico 'Liberi Liberi'.

8 - Blue Sunday - The Doors: Difficile non cintare l'intensa ballata dei The Doors cantata da Jim Morrison.

9 -  Sempre di domenica - Daniele Silvestri: Brano presente nell’album “Unò-dué” del 2002.

10 - Domenica - Lucio Dalla: Sarebbe stato un sacrilegio dimenticare di inserire uno dei tanti capolavori di Lucio.

Inoltre: 
  • The Monkees - Pleasant Valley Sunday  
  • Easy (Like Sunday Morning) - The Commodores& Lionel Ritchie
  • Sunday girl - Blondie
  • Everyday Is Like Sunday Morrissey
  • Sunday  - The Cranberries



lunedì 18 gennaio 2016

10 segni premonitori che David Bowie ci ha lasciato prima di morire


A una settimana esatta dalla morte di David Bowie continuano a circolare strane voci che indicherebbero un Bowie capace di predire la data del suo decesso. Una teoria che spero possa essere screditata; ad ogni modo è incofutabile il fatto che l'artista era pronto al suo ultimo viaggio, e dopo una settimana dalla sua morte iniziano a venire a galla delle strane coincidenze o chiari segnali che l'artista ci avrebbe inviato prima di morire e nel corso della sua malattia. Magari si tratta di una banale casualità ma conoscendo la genialità del personaggio tutto è possibile. Vediamo quali sarebbero questi dieci fantomatici segni premonitori.



1 -  Malattia: Per tutto il corso della malattia, in pochi conoscevano che David Bowie era malato di tumore e gli restavano ancora pochi mesi di vita. La sua morte è stato uno shock per tutti.

2 -  Blackstar  - Prima di morire ha voluto regalare ai fan uno degli album più belli della sua carriera musicale. L'ultimo lavoro è ricco di suggestivi incroci musicali: dal jazz d'avanguardia all'hip-hop, ma prima di tutto i testi, il preludio della fine di una vita.

3 -  Ha accettato la morte ma ha vinto su di essa  - E 'probabile che Bowie abbia scritto qualche brano dopo essere venuto a conoscenza del cancro al fegato in stadio terminale. In base a quanto detto dai suoi collaboratori, il Duca Bianco lavorava anche 10 ore di seguito alla realizzazione di questo album, poiché era preparato al peggio. L'ha fatto a modo suo regalandoci un bellissimo album che potremo chiamare post mortem quando era ancora in vita.

4  - Ha annunciato la sua morte nei testi di Blackstar  - Dopo la sua morte, le persone hanno iniziato a trovare messaggi premonitori all'interno del suo disco che indicavano la sua imminente dipartita a una vita migliore.

5 -  Ha pubblicato un video 'Lazarus' tre giorni prima di morire  -  Guardando il video di Lazarus è possibile vedere un David Bowie più magro del solito e con un colorito che appartiene a una persona che sta molto male di salute.

6  -  Su Twitter l'ultima persona che ha seguito è stata Dio.

7  - Ha inviato l'ultima email a Brian Eno con un arrivederci e un'occhiolino  - Sul finale dell'email, Bowie avrebbe ringraziato Eno per le preziose collaborazioni lasciando nel finale un malinconico arrivederci che sembrava più un addio.

8 - Ha pubblicato Blackstar il giorno del suo 69 esimo compleanno e due prima di morire. Ancora un'altra strana coincidenza, il Duca Bianco pubblica il suo ultimo lavoro a due giorni esatti dalla data della sua morte come se lui stesso l'avesse programmata.

9  -Egli aveva il controllo su tutto anche sulla morte - È chiaro che Blackstar sarebbe potuto uscire  mesi prima del suo decesso, ma perché questo  è avvenuto solamente 48 ore prima della sua morte?

10 - È morto con dignità circondato dai parenti più stretti -  Bowie è morto nel modo che ognuno spera di morire, circondato dai propri affetti più cari. Del funerale ancora non è stata resa pubblica nessuna data ufficiale. Quel che è certo, che è voluto morire da artista e non da rockstar.

martedì 12 gennaio 2016

In memoria di David Bowie: 10 singoli capolavoro

La notizia del giorno è sicuramente la morte di David Bowie: artista a 360° che si è spento all'età di 69 anni anni, l'8 gennaio aveva festeggiato il suo compleanno e l'uscita dell'album Blackstar. Scrivere una biografia sarebbe superfluo, poiché ci sono persone più esperte di me per farlo, cercherò in suo onore di elencare quelle che secondo me sono i 10 singoli capolavoro composti dal Duca Bianco.



10 - Space Oddity: Come disse lo stesso Bowie, la composizione del brano fu ispirata probabilmente grazie alla visione del film di fantascienza diretto da Stanley Kubrick '2001 Odissea nello spazio'. L'artista collega questa pellicola come a un senso di isolamento, alienazione e solitudine.

9 -  Fashion: Uno dei singoli che si trova nell'album Scary Monsters (and super creeps). La canzone ha nel suo sound un incredibile mix di funk/reggae. Per qualcuno potrebbe non meritare questa classifica, per me tutto il contrario.

8 - Golden Years: Inserito nell'album Station to Station, tra le note è possibile ascoltare quella vena malinconia che rappresentava l'animo di David Bowie.

7 - Young Americans  - A metà degli anni 70' Bowie iniziò a interessarsi sempre più della musica soul. Per quanto riguarda il testo, le parole comprendono dei chiari riferimenti alla moderna storia americana: il maccartismo, la lotta per i diritti civili dei neri .

6  - Ashes to Ashes -  Altro singolo estratto dall'album Scary Monsters (and super creeps). A parte per il suo grande sound, la canzone divenne celebre per l'innovativo video musicale.

5 - Startman  -  Startman ha il potere di contagiare chiunque ha la voglia di ascoltarlo, impossibile non amare questa canzone e la sua melodia.

4 - Life on Mars - La vita è su Marte chi può dirlo! Life on Mars è ritenuta da tutti come una delle canzoni simboli di Bowie.

3 -  Let's Dance - Singolo estratto dall'omonimo album, uno dei brani più commerciali di David Bowie ma che ebbe il pregio di far conoscere i lavori precedenti degli anni 70' a una nuova fetta di pubblico.

2 - Fame  - Uno dei maggiori successi del Duca Bianco negli Stati Uniti. La canzone era una sorte di frecciata al management di Bowie con il quale l'artista voleva rescindere il contratto.

1  - Heroes - Se non la composizione più celebre poco ci manca, scritta in un momento in cui l'artista era caduto in una profonda crisi e depressione. Viveva a Los Angels distrutto dalla cocaina e dall'alcool. Lo stesso Elton John e John Lennon (suoi amici) erano certi che Bowie sarebbe stato prossimo alla morte. Poi la decisione di trasferirsi a Berlino e la lenta risalita a livello umano e professionale dove comporrà il brano 'Heroes' insieme a Brian Eno. Heroes è il grido disperato del poeta romantico in un mondo ormai allo sfascio. David  implora la sua ragazza a non andarsene e a non scegliere strade più facili e immorali.

David Bowie non è stato il mio artista preferito, poiché arrivo da altre sonorità degli anni 90', ma ho sempre apprezzato la sua innovazione e dote di sperimentare che gli ha permesso di creare dei veri capolavori che hanno fatto la storia della musica.




lunedì 14 dicembre 2015

10 incidenti domestici che nel 19° secolo portavano a morte certa

La casa è il luogo più sicuro al mondo; un detto non propriamente azzeccato per le persone che vivevano nel 19° secolo dove si registravano frequenti incidenti domestici e in tanti ci lasciavano le penne. In epoca vittoriana, la gente moriva per avvelenamento da gas prodotti dai loro primordiali frigoriferi e altre sfortunate circostanze all'interno delle loro abitazioni. Di seguito, ecco una lista dei 10 incidenti domestici  che nel 19° secolo portavano a morte certa

1- Scale -  Avete presente quelle scale in legno che scricchiolano, nel 19° secolo le scale all'interno delle abitazioni erano quasi tutte fatte allo stesso modo. Scalinate costruite presso le case della gente comune  con materiale di scarto e legno marcio. L'impianto era quasi sempre molto stretto e ripido, con gradini irregolari. Salire con delle brocche d'acqua o altri oggetti pesanti portava a frequenti cadute rovinose e mortali.


2 - Frigorifero  - Da metà del XIX secolo un americano brevettò la macchina del frigorifero, poi perfezionata da un tedesco di nome Windhausen e altri ingegneri. Purtroppo, chi poteva permettersi un frigorifero non aveva messo in conto del gas che il macchinario rilasciava perennemente. Gas tossici come l'ammoniaca, cloruro di metile, e biossido di zolfo. L'inalazione di queste sostanze portava a respirare inconsciamente dei veleni con conseguenze irreparabili e una morte precoce.



3 - Carta da parati -  Verso il 19° secolo la borghesia europea ordinava dalla Cina la carta da parati, quella più utilizzata era la verde di Scheele. Il vivido colore verde era realizzato con arseniato di rame, un prodotto abbastanza velenoso. Si stima che le case inglesi vittoriane avevano 100 miglia quadrate di questo potente veleno.

4 -  Latte - In epoca vittoriana, il latte non sempre faceva bene all'organismo. Molta gente inconsciamente aggiungeva nella bevanda dell'acido borico per addolcirne il sapore aspro o perché già presente in cucina da alcuni giorni. In molti casi le persone venivano colpite da dissenteria e vomiti. Altre volte, il veleno provocava la Tubercolosi bovina danneggiando gli organi interni e la colonna vertebrale. Circa 500.000 bambini sono morti a causa dell'acido borico in epoca vittoriana.

5 - Calore e luce  - Nel tardo vittoriano le case hanno iniziato ad avere l'illuminazione a gas e riscaldamento centralizzato. All'inizio invece non erano stati ancora progettati i rubinetti e valvole di rilascio. Per questo era frequente udire stufe esplodere e persone che morivano soffocate nel sonno.






6 -  Prodotti di bellezza -  L'arsenico era un ingrediente popolare nei prodotti di bellezza per le donne durante l'epoca vittoriana. La gente era convinta che l'arsenico regalava alla pelle un colore sano. Le signore lo usavano non solo per lavare il viso, ma anche per truccarsi. Addirittura veniva utilizzato come integratore e vitamina. Oggi l'arsenico si trova  nei pesticidi e veleno per topi.





7 - Elettricità - È risaputo che non bisogna mai mettere il dito in una presa elettrica, purtroppo quando la corrente elettrica fu introdotta a fine del 19°secolo a molti non era ancora chiaro questo concetto basilare. Anzi in giro per le case c'erano fili scoperti e ogni cosa che invitava le persone a rimanere fulminate.

8  - Biberon - Nel 19° secolo, il biberon non era sicuro, ma sopratutto poco igenico, in quanto nel lungo tubo di gomma si depositavano dei batteri che potevano essere presi dal bambino assieme al latte. 

9 -  Toilette - I gabinetti sono stati introdotti alla fine del 18 ° secolo, ma solo un secolo più tardi sono stati installati in quasi tutte le case.  Era noto come questi esplodevano di volta in volta. La causa era dovuta alle rudimentali tubature, che implementavano gas infiammabili, come il metano e idrogeno solforato. Purtroppo il metano e idrogeno arrivavano a contatto delle stufe a gas provocando incendi e persone morte carbonizzate.

10 -  Corsetti da donna  -  Essere belle e affascinati non sempre in età vittoriana era sinonimo di stare bene con il proprio corpo. Uno dei capi tipici dell'epoca per l'universo femminile erano i corsetti, vere trappole in grado di rompere le ossa della cassa toracica, ma anche ingrossare il fegato, e restringere i polmoni. Alcune donne indossavano i corsetti durante la gravidanza.

martedì 27 ottobre 2015

Le 10 peggiori maschere di Halloween che ti faranno ridere

Halloween is coming: incredibile è già passato quasi 1 anno da quello del 2014. Così ho deciso di prendere la palla al balzo è scrivere un altro post che riguarda la notte del 31 ottobre. L'articolo si chiama Le 10 peggiori maschere di Halloween che ti faranno ridere. Prima di continuare, ricordo che all'interno dei nomi dei personaggi potete trovare il link che porta alla foto originale e dove potete comprare la maschera.

10 - Bad Pritt: Povero Brad qua assomiglia più a un uomo primitivo che a una star hollywoodiana. Senza contare il colore della pelle.


9 - Barack Obama - Il presidente degli Stati Uniti simile a una sorta di licantropo da museo degli orrori. Chi ha creato questa maschera probabilmente non ha votato per lui.

8 -  James Dean - Conosciuto per il film gioventù bruciata. Non per altro sembra aver appena fatto una plastica facciale.

7 - Marilyn Monroe -  No dai, povera Marilyn, questo è troppo!


6- Elvis - Passiamo da un mito all'altro. Madonna ha la stessa abbronzatura di Brad, invecchiato di 70 anni.


5-  Dawayne Johnson - Ma quale 'The rock' questo assomiglia al Conte Dracula con i denti gialli.

                                                   
4 - Mona Lisa  - Svelato l'arcano mistero la Mona Lisa non è Leonardo da Vinci, ma bensì era una donna con i capelli diradati e stempiata.

3 - Mr Bean - Senza il nome era impossibile capire il personaggio. Sembra un psicopatico e serial killer allo stesso tempo.


2 - Tom Cruise  -  Tom appena uscito da un'esorcismo con Padre Lankaster Merrin.

1 - Jennifer Aniston -  Toh guarda chi si vede pure Platinete, invece è Jennifer Aniston.


domenica 25 ottobre 2015

Le 10 migliori canzoni di una serie TV anni 90 americane



Noi amiamo gli anni 90' e le migliori canzoni di una serie tv a stelle e strisce! In quel periodo i telefilm americani impazzavano nel piccolo schermo e avevano il potere di far diventare dei veri dipendenti i telespettatori. Inizialmente adoravo Beverly Hills 92100, almeno fino a quando i protagonisti andavano a liceo, poi sinceramente ho iniziato a stancarlo. Mentre non mi stancavo mai di guardare Il principe di Bel - Air. Poi se vogliamo parlare della mia serie TV preferita, credo in assoluto 'Happy Days'. Un telefilm irripetibile: allegro, ironico ma a volte anche serio! Per questo prendo la palla al balza per dirvi che presto elencherò la lista delle 15 serie TV secondo me più belle di sempre.

Le 10 migliori canzoni di una serie TV anni 90 americane

1  -  Willy - Il principe di Bel Air

2 -  Beverly Hills 92100 

3 - Dawson's Creek 

4 -  7th Heaven (Settimo Cielo) 

5 -  Bayside School

6 - Una bionda per papà 

7  - Cinque in Famiglia

8 - Friends 

9 - Blossom  -Le avventure di una teenager

10  - Seinfeld 

sabato 10 ottobre 2015

10 lavori da sogno che superano i 40 mila euro all'anno


Il sogno di tutti noi è quello di fare un lavoro che ci piace, possibilmente ben retribuito da permetterci una vita senza sacrifici. Questa teoria si sposa alla perfezione con l'esigenza dell'uomo moderno. Sapevi che gli americani trascorrono gran parte della loro vita più al lavoro che assieme alla famiglia? Non credi che tutto questo è sufficiente per desiderare di migliorare la propria posizione professionale? Qualcuno potrebbe rispondere 'fosse così semplice', chiunque l'avrebbe già fatto. Vero in parte, eppure ci sono dei lavori divertenti ben retribuiti adatti per la maggior parte delle persone. Vuoi scoprire quali sono? Allora ti invito a continuare a leggere: 10 lavori pagati oltre i 40 mila euro all'anno.


1 - Cioccolataio - Colui che crea il cioccolato dai semi di cacao e altri ingredienti (90.000 dollari all'anno).

2 - Video Game Player - Star di You Tube, ora ricercati dalla stesse case di produzione dei video giochi (50.000 dollari all'anno).

3- Arredatori d'interni - Una figura dedita per coloro che non hanno tempo di curare la propria casa o non hanno idea di come utilizzare lo spazio a disposizione.(45.000 dollari all'anno).

4 - Critico gastronomico - Il più temuto fra tutti professionisti del settore culinario. Principalmente sono due le peculiarità richieste per intraprendere questa carriera: palato fino e avere una penna tagliente. Il critico gastronomico in poche righe ha il potere di influenzare il lettore nel bene e nel male, cambiando per sempre le sorti di un ristorante. (stipendio oltre ii 45.000 dollari).

5 - Stilista guardaroba-  Per ambire a questa professione bisogna avere una forte passione per la moda e il gusto nell'abbinare il vestiario. (guadagno da 1000 fino alle 10.000 euro a settimana).

6 -  Hacker professionista - Un lavoro d'elité se così lo si vuole definire. Ma è evidente che questa professione  è adatta solo per dei veri assi del Computer, meglio di Zuckerberg! Le agenzie governative e le imprese di sicurezza private pagano una media di 64.000$ per gli hacker.

7 -  Biologo Marino  -Richiesta una laura in biologia marina. Il guadagna varia a seconda dell'ente con cui si lavora.

8 - Grafico  designer - Ho voluto specificare 'designer' perché in Italia spesso il termine grafico è confuso con altre professioni che riguardano la comunicazione visiva. Mentre invece il grafico designer è colui che si occupa di creare principalmente degli oggetti visivi: poi per essere stampati o pubblicati online o tramite i media digitali. (guadagno 52.000 dollari all'anno).

9  - Architetto paesaggista - Un architetto paesaggista è una persona che ha studiato nel campo dell'architettura del paesaggio. Ti lascio il link di questo articolo che spiega meglio questa bellissima professione 9 buone ragioni per diventare architetto paesaggista

10 - Enologo  -  Esperto delle tecniche, produzione e conservazione fino all'invecchiamento del vino, ha conseguito una laurea triennale di primo livello (settore vitivinicolo). L'enologo con le sue scelte determina la qualità del prodotto finale. Lo stipendio può raggiungere anche i 200.000 euro lordi all'anno.

Se ti è piaciuto l'articolo ti condivido a fare G+ e condividerlo su Facebook e Twitter

Gianluca Scintu