Visualizzazione post con etichetta storie incredibili. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta storie incredibili. Mostra tutti i post

martedì 20 aprile 2021

Papessa Giovanna: il Parto e la Lapidazione

 


La reale esistenza della Papessa Giovanna è un tema affascinante, contestualizzato ancora di più grazie ad alcuni racconti che la descrissero come l'unica donna della storia a capo della chiesa Cristiana: per due anni dall'853 all'855 sotto il nome di Giovanni VII. Tra l'altro vi suggerisco un film del 1972 la papessa Giovanna fatto veramente bene.

 Il primo a raccontare di questa incredibile storia fu il domenicano Jean de Mailly nel XIII secolo, in “Chronica universalis Mettensis''. A seguire troviamo il trattato scritto dall’inquisitore domenicano Étienne de Bourbon Tractatus de diversis materiis predicabilibus.

A quanto pare Giovanna non si asteneva dai piaceri della carne, e rimase incinta di uno dei suoi tanti amanti. Proprio nel corso di una processione di Pasqua, il Corteo Papale era nei pressi della basilica di San Clemente, i fedeli si strinsero attorno al cavallo che portava il Pontefice. Il cavallo del Papa, impaurito, reagì violentemente provocando a "Papa Giovanni" un travaglio prematuro.

Scoperta la gravidanza della donna, la papessa fu legata a un cavallo e trascinata per le strade di Roma. Poi lapidata a morte dalla folla inferocita, nei pressi di Ripa Grande. Giovanna fu sepolta tra San Giovanni in Laterano e San Pietro in Vaticano. A quanto pare negli anni successivi questa strada fu evitata volutamente dalle processioni papali.

Scavando ancora più affondo, ecco i racconti di Mailly e Bourbon, i quali ci raccontano nell'XI° secolo la chiesa ebbe una papessa senza nome, la quale poteva essere nata in Inghilterra o da genitori inglesi, ma cresciuta ed educata in Germania a Magonza. Allevata quindi come un ragazzo anche grazie ai suoi ingannevoli travestimenti in abiti maschili,, riuscendo a prendere i voti come monaco col nome di Johannes Anglicus per poi arrivare sino al soglio pontificio, succedendo a papa Leone IV, col nome di Giovanni VIII

Mailly ha evidenziato come il nome della papessa non fu mai riportato nelle liste dei pontefici, probabilmente per far passare tutto sotto traccia, ma menziona un’iscrizione nella quale è incisa sulla tomba di Giovanna: Petre Pater Patrum Papisse Proditum Parto, che significa: “Pietro, padre dei padri, proteggi il frutto del parto della papessa”.

giovedì 21 febbraio 2013

Non hai bisogno di cose materiali per essere felice: L'ultimo degli uomini liberi

Molte persone nel contesto di questa società si sentono intrappolati da quella quotidiana asfissiante frenesia,  non di rado dobbiamo far fronte a sacrifici  per far quadrare i conti, perché  a fine mese bisogna avere i soldi per pagare quei servizi imposti: come luce, acqua e qualsiasi altra cosa si voglia,  ma per cosa? Potrebbe dire qualcuno, in particolare per un uomo inglese  Richard Roberts.

La  sua risposta  era dentro di sè e non si è fatta attendere. Dopo aver guardato intorno al suo appartamento si è reso conto, che  non aveva bisogno di tutta quella roba nata per schiavizzare l'uomo moderno quale: la  TV e Playstation e tecnologia attuale.

Non è la prima volta che veniamo a conoscenza  di qualcuno che lascia tutto per ritrovare la propria libertà. Il minimalismo è un concetto ormai non solo artistico, ma una filosofia di vita che molte persone in tutto il mondo stanno abbracciando, e Richard dall'Inghilterra è uno di loro. Ciò che rende la storia di Richard unica, è  il  fatto  di essere  felice  senza dimora fissa, in un mondo che lo vede invece come un miserabile.

Richard in un video di appena 4 minuti  su on Vimeo racconta la sua avventura affermando " Ricordo in particolare un pomeriggio dove osservavo intorno al mio appartamento, e tutto quello che l'abbelliva come mio il  TV LCD, e ho pensato, 'Quando è stata l'ultima volta che ho avuto il tempo di vedere la TV?O di giocare con la  mia Playstation? che  non avevo mai  usato. Per avere un appartamento e tutto questo avevo una  montagna di debiti tipo:  un oneroso prestito bancario. Alla fine, ho pensato, che l'unica cosa che veramente aveva valore in casa era la doccia con l'acqua calda. Di tutto il resto, ne potevo fare a meno. "


Così Richard ha deciso di fare a meno di tutto  questo. Si rese conto che il suo amore per i viaggi era più importante del tipo di stile di vita che stava vivendo. Voleva la libertà,  e l'ha trovata nel fare le cose che veramente ama, e oggi sta vivendo il suo sogno. L'uomo ha venduto la maggior parte dei suoi beni, ha lasciato il suo appartamento, e ha deciso di andare via  senza una fissa dimora. I suoi  unici averi sono la sua fedele bicicletta e una borsa per mettere il necessario. 

Il suo lavoro è  quello di accordatore di pianoforti dove lavora a domicilio. Per il resto, si  fa il bagno nei laghi   godendo del suo tempo e la libertà ritrovata.  Per lo più continua a vivere a Londra in una città nota per la sua frenesia, è davvero  fredda nelle notti invernali.

Quando le persone lo chiamano per accordare il proprio pianoforte, ha detto Richard che la gente si aspetta di essere dinanzi a un barbone invece rimangono stupite perché il suo aspetto è pulito e curato, allora curiosi iniziano a farli un sacco di domande del tipo dove si lava, e dove dorme.

Il  nuovo stile di vita ha fatto Richard estremamente felice, eppure non vuole essere preso  come esempio. Ma  grazie a questo nuovo modo di essere in un anno e mezzo è stato in grado di eliminare tutti i prestiti e non avere più debiti. Ecco perché può sentirsi completamente  un uomo libero.

La  filosofia di Richard si basa  in poche parole. Non hai bisogno di cose materiali per essere felici" I saggi hanno detto  questo per migliaia di anni, eppure la nostra società diventa  ogni giorno che passa  sempre più materialista.

Richard the Homeless Piano Tuner 4

Richard the Homeless Piano Tuner 1

foto via [ visualnews.com]
website Richard Roberts