Visualizzazione post con etichetta cantautore. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cantautore. Mostra tutti i post

domenica 29 agosto 2021

10 Canzoni di Fabio Concato ancor più Belle delle Famose

 


A fine 2020 avevo pubblicato un articolo sulle 15 Canzoni Immortali di Fabio Concato, è nonostante considerate delle hit (vedi Fiore di Maggio o Guido Piano), ce ne sono altre diciamo meno ''mainstream'',  ma ugualmente belle e forse ancor più emotivamente coinvolgenti: una su tutte che mi lascia un senso di malinconia è ''Portati via''. Presto cercherò di spiegare meglio.

10 Canzoni di Fabio Concato ancor più Belle delle Famose

1) Portati via: Un testo e musica struggente, come lo stesso video caricato nel canale youtube di Fabio Concato. La canzone racconta di un addio tra due persone, inaspettato (almeno da parte di lui), tanto da rimanere senza fiato e non avere neanche la forza di supplicare che lei rimanga in quella casa. Un dolore immenso, come dice Concato, da non averlo mai provato, al punto da sentirsi morti dentro e non vedere più una via d'uscita.

2) Ritornando a casa: Singolo all'interno dell'album ''Senza Avvisare del 1986''. Ritornando a casa mi porta l'immagine di un uomo che dopo finito il lavoro, stanco prende la metro per tornare appunto a casa. Dentro di lui però c'è un senso di tristezza, che sparisce come neve al sole quando quell'uomo potrà riabbracciare la moglie.

3) Bell'Italia: Un'altra canzone dal testo incredibilmente bello, è sempre attuale. Il titolo vuole raccontare da subito la situazione politica e sociale dell'Italia. Un Italia di persone sole, che però in ogni dove guardi svetta il cupolone del Vaticano e forse di altri ancora impuniti.

4) Un puntino: È da un pò di tempo che sto rivalutando questa canzone. Devo dire che il testo è davvero significativo. Che il maestro Fabio Concato abbia scritto questa canzone pensando a suo padre?

5) M'innamoro davvero: Un vero inno all'amore, di un uomo che si sta innamorando di un'altra persona. Quell'amore che ti fa sentire leggero e diventa il primo pensiero e l'ultimo prima di dormire. Una vita intera a sperare che ella esistesse veramente.

6) Buona notte: L'intro di piano riesce a raggiungere la tua malinconia, specialmente se colei che ami è in un'altra città. Ed è proprio questo che Concato vuole raccontare in Buona notte: buona notte amore mio lontano, ti arriva questo canto, o forse dormi già. È più che sei distante e più ti amo.

7) Restiamo soli: Traccia che avevo già inserito sulle 15 canzoni Immortali di Fabio Concato. Ma ogni volta che l'ascolto non riesco ad non emozionarmi. Non posso fare a meno di pensare a una persona, inghiottiti dal quel vortice di una realtà frenetica. Restiamo soli è tanto che lo voglio fare, c'è sempre gente e non riesco a parlarti più come vorrei!

8) Il viaggio: Un testo colorato che descrive soprattutto un viaggio dentro se stessi

9) Ciao Amore: La patria chiama per il servizio militare. Il tormento di un giovane dentro la caserma che piange ogni notte. Amore non è vero niente a me sparare mi fa già impressione, e se vedessi questa mia divisa potrei volarci come un aquilone adesso, chiuso dentro un armadietto mi han detto canta cosa vuoi che sia, non so se ridere o se disperarmi in questa parodia. Ciao amore non lo so a cosa serve è solo un po' della mia vita che si perde.

10) Grazie Fabio Concato: Non è un titolo di una canzone del maestro, ma è un mio piccolo ringraziamento per le emozioni che le tue canzoni continuano a darmi, specialmente in questi ultimi 2 anni per me di turbamento e poca serenità. Ci sono tante delle tue canzoni che rispecchiano la mia vita, anche quella passata, momenti che vorrei ancora cogliere, ma che forse sono solo dei ricordi.


martedì 6 marzo 2012

Luke Scintu - Lasciatemi disoccupato

Sarebbe una cosa naturale e normale a 30 anni andare via di casa e farsi una famiglia, il sogno di tanti ragazzi. Eppure tutto questo per milioni di persone in Italia è un'utopia, perché? Non c'è neanche bisogno di rispondere tutti noi conosciamo la risposta, ma non  basta, non  è giusto. Una persona in genere nasce per procreare per vedere i propri figli realizzarsi, ma quando accadrà per molti di noi?

Un video e canzone nato quindi da una situazione oserei dire pesante, non basta più neanche partire come si faceva 15 anni fa e avere una chance di sistemarsi, la disoccupazione è un male che attanaglia non solo la mia regione Sardegna ma anche quelle considerate anni fa ricche al nord della penisola.

Poi ci sono le persone che ti chiedono cosa stai facendo, le prime brave a dare consigli, i primi che hanno avuto il lavoro e mai cercato perché l'avevano in casa. Queste sono le persone che più mi piacciono tutti a dare consigli come Gesù nel tempio (Faber), frase azzeccata in pieno. Parlano di lavori  all'estero di partire, di paghe astronomiche anche per fare i lavapiatti, meno male che queste parole mi entrano in un orecchio e mi escono in un altro.

Per lavare i piatti è più facile cercarlo nel proprio quartiere magari in una pizzeria che ha bisogno a fine settimana, a che serve andare all'estero per fare il lavapiatti per anni e avere i soldi contati solo per pagarsi una stanza. Ma è vita questa? Io direi di no a ogni cosa c'è un limite.
Si nasce per essere felici non per sopravvivere.

sabato 22 ottobre 2011

October night - in una notte di ottobre conobbi la verità

L'autunno più caldo degli ultimi 2 secoli sembra aver terminato di riscaldare un ottobre 2011 dai colori stranamente ancora estivi! L'atmosfera magica e irreale di Halloween inizia a farsi sentire, probabilmente anche per il calo delle temperature e i primi temporali.

L'autunno stagione di transizione. Lascio un video con una mia canzone October night, sperando che possa essere di vostro gradimento - buon autunno a tutti!

mercoledì 10 agosto 2011

Eddie Vedder - Into the Wild happiness' to be alone

I saw this film at least 10 times because I was deeply touched and why
Then I heard that director Sean Penn was struck by the true story of Christopher McCandless a young man who in the early 90 he left everything and everyone to stay in touch with nature to get away from this consumer society!

The soundtrack could not be given to the talent of group leader Eddie Vedder, Pearl Jam's grunge! The soundtrack could not be given to the talent of group leader Eddie Vedder, Pearl Jam's grunge!

In its own way Eddie Christopher McCandless was a troubled because his youth, Vedder had already passed through one of his inner journey and artistic maturity that nowput it right on the throne of the most 'big rock!

Into the Wild is also his first solo album, previously had made a few other collaborations anda single that sang,

Pearl Jam in concert! His album is a reflection of the whole movie would never be any other artist could have done better!

Eddie Vedder's troubled singer-songwriter, the taciturn man from the soul-sensitive!

There was a song of this album has found that the discounted or made just to make up the numbers! every song is indeed the gateway to some of the scenes in the movie!
"Setting Forth”: the way to escape or supertramp McCandless as he wanted to be called, wasready for a world to discover him.

No Ceiling: When McCandless finds his promised land '' of Alaska “ and for a moment found himself in the joy, but it becomes a missing son to parents who were the architects of solitude by Christopherin the walls of their house where the misunderstandings were every day!

Far Behind: ballad songwriter style with well faceted from melodic rock! a text that speaks of being peaceful with one's mind
Rise: How many things I did not know that I'd missed in my first year of life so 'I think the young Supertramp at the sight of the forest hills of the ocean that magically appeared in his pilgrimage!

Long Nights: Eddie Vedder's voice suffered deep part of the night to tell the adversity that faces a nomad, a young American who had first had all the amenities is now alone against the darkness ofendless hours that no longer pass the tears of repentance fall almost in his face and ask him to go home, leaving her to be this crazy idea to go and live alone in Alaska!


Tuolumne: This song can be interpreted by the listener in 2 ways! Tuolumne County is also one of the California Sierra Nevada! The second version is' just a country ballad to play in front of the fire!

Hard Sun: Under a hot sun will walk to find my half dream, one man in search of a dream shared with his soul

Society: The one company that stood so close to the young McCandless
him from the soul the noble man who wanted to be less nasty and opportunist, he was looking for a companion for life and a lawn where you can take your children!

The Wolf: The man left alone in a land still wild as Alaska can not compete with the power of nature and its inhabitants! Foxes and wolves in search of food for the winter cold, McCandless will be robbed of hisgame these carnivores undisputed lords of the forest!

End of the Road: the road is finished, a song by the indie pop sound that leaves little to the imagination, but made a strong atmosphere that foreshadows the end of a dream and maybe even a life.

Guaranteed: Goodbye big dreamer! Eddie sings and plays this sad song so perfect, who has the talent as Vedder shows that the good things in this case can be made a song with just voice and guitar.

I apologize for my English
Gianluca Scintu

sabato 6 agosto 2011

William Fitzsimmons: un songwriter dall'anima fragile

Sono quasi 4 anni che i miei gusti musicali mi portano alla ricerca dei cosiddetti songwriter, ancora una volta ho avuto la fortuna di ascoltarne uno veramente dell'anima profonda e liriche intense: William Fitzsimmon.
Artista che proviene dagli Stati Uniti, ma non chiedetemi quale è lo stato d'appartenenza ora non me lo ricordo :-), ma ho sicuramente immagazzinato nella mia mente il suo sound minimale ma curato.
Il suo cantato è lieve, lasciando un'atmosfera di malinconia e bisogno di pace per chi riesce a immedesimarsi nei suoi testi.
Quasi tutti i suoi album raccontano di separazioni prima quella dei suoi genitori, poi è lui stesso il protagonista della separazione con sua moglie, il suo ultimo lavoro praticamente parla di questa ferita, un'emotività sofferta, profonda, che ha segnato l'animo del cantautore.
Gold In The Shadow è il suo ultimo lavoro in precedenza ha pubblicato altri 5 dischi!
- Miscellaneous (2000 - 2004)
- Until When We Are Ghosts (2005)
- Goodnight (2006)
- The Sparrow and the Crow (2008)
- Derivatives (2010)
- Gold In The Shadow (2011)
Nel prossimo post inizierò a parlare dell'ultimo album: Gold In The Shadow

venerdì 1 luglio 2011

original song just the light-by luke scintu

Quando tornerà per chi ha sofferto d'amore o deluso da un amico la luce; contemplare a lungo la propria sofferenza è come morire due volte! Chi ti ama davvero mai sognerebbe di lasciarti o ferire il tuo cuore..

martedì 28 giugno 2011

City and Colour- Little Hell



Chi è City and Colour? Il suo vero nome è Dallas Green un cantautore canadese dell'Ontario artista famoso perché anche cantante degli Alexisonfire band scream metal catalogata nel genere new metal!
City and colour è il suo progetto solista nato anni fa poi coronato da 3 album bellissimi in puro stile songwriter; quell'acustico da tagliare il fiato per l'emozione Dallas Green inoltre è un ottimo compositore e poeta con un bellissima voce!
In Italia non è ancora conosciuto ma il 2 di ottobre potremo ammirarlo al teatro di Cesena Bonci, un artista che ama suonare a contatto con le persone la sua musica e voce lascia come una magia quando viene suonata live.
Ogni suo concerto è sempre stato emozionante e coinvolgente, il suo terzo album Little Hell è quello della sua definitiva consacrazione consentendogli di essere conosciuto non solo più ai suoi primi fans underground che come me amano i cosiddetti songwriters!
Per chi fosse interessato ecco alcuni link dove ascoltare vecchie e nuove canzoni: comin' Home e O'sister e Northen Wind la prima tratta dal suo primo album omonimo gli ultime due dal suo ultimo lavoro appunto
Little Hell!

domenica 19 giugno 2011

Fabrizio de André - Un malato di cuore

Fabrizio De Andre è senz'altro fonte d'ispirazione per me, sono legato a ogni sua canzone in particolare a questa: Un malato di cuore forse perché ancora il mio cuore non è guarito dal cosiddetto mal d'amore, non vivo di speranze che possa tornare come prima sono abbastanza realistico, ma non si può neanche fingere, vedo tanti che si mostrano forti per piacere agli altri ma dentro sono i primi veri frustrati, in fondo i veri vigliacchi sono loro, Apprezzo invece chi ha il coraggio di dire che non sta bene.

domenica 22 maggio 2011

Free Download my cd il parco

The park is the first album from Gianluca Scintu in art ''Luke Scintu'', a journey
soul singer-songwriter deeply touched by the superficiality of too many
people,the park is also one of his favorite places of rest but also of joy shared with someone special to him in a finite time too quickly.

Born on an island in a city made ​​up of people who have no need to hear those who try to make their own music but devoted only to listen to artists who play false metal covers 30 years ago,also duets or piano bar from the lineup the same.

This CD contains 12 tracks all produced by himself and composed and performed by Gianluca Scintu, to all those who want to give it a chance you will enjoy .