Visualizzazione post con etichetta calcio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta calcio. Mostra tutti i post

domenica 12 novembre 2017

Italia - Svezia: Un Mondiale senza azzurri è impensabile



Domani sera alle 20:45, l'Italia affronta la Svezia: partita di ritorno e gara valida per l'accesso ai Mondiali 2018 organizzati dalla Russia. Venerdì gli azzurri hanno steccato il primo match in casa degli svedesi perdendo con un autogol per 1-0. Più della sconfitta preoccupa l'approccio della squadra, una squadra senza mordente e voglia di combattere. Preoccupa non essere riusciti a fare neanche un gol: perso per perso era meglio il risultato di 2-1. Ora a San Siro, l'Italia per andare a Russia 2018 dovrà superare gli svedesi con almeno due gol di scarto. Purtroppo da quando la nazionale è stata affidata a Ventura, in quasi tutte le gare ha destato uno scetticismo e noia mortale, al cospetto di un gioco a dir poco deludente.

Un Mondiale senza azzurri è impossibile

Pensare di non vedere l'Italia ai Mondiali è qualcosa di impossibile da immaginare. Ricordo in un'altra circostanza nel 1997, l'Italia fare i playoff per andare alla fase finale di un Mondiale; quella volta in panchina c'era Cesare Maldini. Gli azzurri affrontarono la Russia, la prima gara si giocò a Mosca nello stadio della Dinamo. Gli azzurri passarono in vantaggio con un gol di Vieri, poi i russi pareggiarono. Questo match segna anche l'esordio di un giovanissimo Gigi Buffon, che a soli 19 anni e 9 mesi diventa il secondo portiere più giovane a esordire nella nazionale italiana. Ma questa oramai è storia, ora abbiamo bisogno di guardare al futuro, anzi al presente e alla partita di domani dove l'Italia si gioca la sua onorabilità e storia di fronte a tutto il mondo. Non andare ai Mondiali sarebbe un fallimento non solo sportivo, ma anche di credibilità per tutta la nazione. Purtroppo da troppo tempo (oltre alla Nazionale), le squadre italiane fuori dai confini nazionali continuano a collezionare figuracce una dopo l'altra. Dov'è quell'Italia storia del calcio? Quell'azzurro che da sempre ha avuto il pregio di unire gli italiani, popolo storicamente avverso a questo concetto. Non si può vedere un Mondiale senza leggere Italia nelle 32 nazionali finaliste, poi vada come vada, ma è obbligo lunedì sera staccare quel biglietto. Forza Italia!

giovedì 24 luglio 2014

8 cose assurde che non avresti mai pensato del mondo del calcio

Dieci giorni fa la Germania di Muller e Gothe alzava la sua quarta Coppa del Mondo a Brasile 2014. Ma siete sicuri di conoscere proprio tutto sulla storia del calcio? Io credo di no, neppure io immaginavo di trovare delle curiosità che tra poco ti elencherò ... tipo che una squadra andò a segno contro l'avversario ogni 125 secondi in 90 minuti. Fatti il conto di quanto è finita quella partita - oppure aspetta di leggerlo a breve.

8 cose assurde che non avresti mai pensato del mondo del calcio

1 - Brasile 2014 -  Otto delle 12 città brasiliane che hanno ospitato le gare dei Mondiali 2014, sono considerate tra le 50 città più violente e pericolose al mondo. Senza considerare la violenza stessa della polizia che ha cacciato i più poveri dalle proprie dimore per rendere il paese ospitante pulito agli occhi del mondo.

2 - Qatar 2022 - Nel 2022 i Mondiali saranno ospitati in Qatar, si è calcolato che ci saranno morti di operai  nella costruzione di stati e infrastrutture che nessun giornale riporterà neanche in un trafiletto.   

3 - Finale Qatar 2002 - La finale dei Mondiali a Qatar 2022 sarà giocata a Lusail, ma non esiste ancora  ... è in fase di progettazione.

4 - Record di gol segnati - Sembra  fantascienza eppure nella finale in Madagascar disputata il 31 ottobre 2002 tra l'AS Adema e SO de Emyrne, la partita terminò con il risultato di 149 - 0. I giocatori avversari per segno di protesta contro un torto arbitrale calciarono la palla ripetutamente nella loro porta.

5 - Museo - Cristiano Ronaldo oltre a essere uno dei giocatori più forti al mondo, forse è anche il più vanitoso. L'asso del Real Madrid nel 2013 ha aperto un museo dedicato a se stesso.

6 - Infortuni - In base a una statistica si è calcolato che un giocatore su 20 si infortuna dopo aver segnato un gol

7 -  20 mesi - A soli 20 mesi di età, un bambino è diventato il più giovane giocatore professionista di calcio, dopo che i genitori avevano firmato per lui in una squadra belga.

8 - TV - La prima partita di calcio trasmessa da una televisione fu nel 1937 tra l'Arsenal  e la seconda squadra




@lukescintu

mercoledì 16 luglio 2014

5 motivi perché Antonio Conte ha lasciato la Juve

Antonio Conte si è dimesso da allenatore della Juve: Questa è sicuramente la notizia bomba del giorno che ha lasciato l'amaro in bocca al popolo bianconero compreso i ranghi alti della dirigenza torinese. Quali possono essere le ragioni? Non era meglio prendere questa decisione prima della preparazione? Ora a chi verrà affidata la panchina bianconera? Tra un se e un ma - ho pensato a 5 motivi perché Antonio Conte ha lasciato la Juve.

1 - Cerca una nuova sfida:  Ricordo una volta una dichiarazione di Mourinho che disse  ''un allenatore non deve fare più di tre anni nella stessa panchina per essere ancora carico e cercare una nuova sfida''.

2 - Ingaggio: Si i soldi centrano sempre, si vociferava che Conte volesse un ingaggio più adeguato e giusto per i 5 titoli vinti con la Juventus in tre anni. 

3 - Campagna acquisti della Juventus: Diciamola tutta per ora il mercato bianconero è stato al di sotto di ogni previsione. Evra ha 33 anni, ( tra l'altro ho letto che ora è perplesso di sbarcare a Torino dopo la notizia delle dimissioni di Conte), tornando all'età quanto potrà dare alla Juve un  giocatore già avanti con gli anni? Iturbe anche qua c'è l'incognita arriva non arriva? Poi è così forte? Morata panchinaro fisso al Real Madrid, ma l'età gioca dalla sua parte. Praticamente Conte ha capito che con questa rosa era già tanto superare la fase a gironi in Champions. Si perché dall'ex mister bianconero al magazziniere l'obbiettivo era vincere in Europa! La dirigenza non ha fatto quel sacrificio economico di regalare al mister un vero fuoriclasse, anche due. Poi  se Vidal o Pogba vengono ceduti  ...la Juventus tornerà quella di 4 anni fa, insulsa.

4 - Allenare l'Italia: Vuoi vedere che Conte non ha resistito al richiamo della Federcalcio di diventare il nuovo C.T dell'Italia.

5 -  Scarico - Dopo anni di successi arriva quel normale appagamento. Ne sono convinto Conte per ritrovare l'entusiasmo dell'inizio nella Juventus,  pretendeva dalla dirigenza una squadra competitiva in Champions League. L'obbiettivo per lui era vincere questa competizione ed affermarsi anche in campo internazionale.


@lukescintu

venerdì 13 luglio 2012

Wembley FC vuole vincere la Fa Cup ingaggia Caniggia con i suoi 45 anni e altre vecchie glorie del calcio

Quando la passione non ha età, quando sognare non costa nulla - anzi questa volta il presidente di una delle società più vecchia di Inghilterra, il Wembley FC, ma che da troppi anni partecipa a campionati di divisioni dilettanti ha dovuto sborsare suon di  sterline per accaparrarsi i servizi di vecchie glorie calcistiche.

Wembley Fc, forse una società sconosciuta per tanti o solo ricordata per lo stadio di Wembley (anche se la squadra gioca nel suo piccolo stadio di 2000 posti). Quest'anno la società fa sul serio ingaggiando vecchi campioni del calcio quali: Claudio Caniggia ex che ha giocato anche in Italia, fu per un suo gol che portò gli azzurri ai rigori e poi ad essere eliminati. Ma la lista non finisce qui : Al suo fianco troviamo Ray ParlourMartin KeownGraeme Le Saux e Brian McBride.


L'avventura inizierà l'11 agosto  nel turno extra-preliminare della FA Cup, a cui tutte le squadre affiliate alla FA (la Football Association) hanno diritto di partecipare. Il Wembley tra l'altro potrà contare su uno sponsor prestigioso quale Budweiser - la famosa birra a stelle e strisce. Non solo la loro rincorsa alla finale della Fa Cup sarà trasmessa dalle telecamere di tutta la Gran Bretagna con il nome Dream On: The Journey of Wembley FC.  Nella panchina dei rossi d'oltre manica ci sarà il santone del calcio inglese Terry Venables e al suo fianco l'ex portiere della nazionale inglese baffo David Seamen. Più di così non si poteva chiedere.


caniggiaclaudio.jpg

sabato 30 giugno 2012

Cronisti tedeschi su Balotelli e Cassano: sono 2 cani randagi

Quando signori si nasce non si diventa, 2 telecronisti tedeschi Reinhold Beckmann e Mehmet Scholl
alla fine del primo tempo perdono la testa e la loro dignità offendendo i principali artefici della disfatta della Germania Balotelli e Cassano  "Persone non autosufficienti":e 2 cani randaggi. In Svizzera hanno chiesto il licenziamento. Lo spero e lo sperano tutti i tifosi italiani. 


Italia-Germania, cronisti tedeschi su Balotelli e Cassano: Sono cani randagi

sabato 9 giugno 2012

Euro 2012 cresce il pericolo della prostituzione minorile

Questo Europeo 2012 sarà ricordato per la triste strage dei cani in Ucraina ma probabilmente anche per altro. In Polonia e Ucraina paesi  che ospitano di Euro 2012 sta accadendo la stessa cosa di Germania 2006 quando l'Italia vinse tra l'altro il mondiale. Un aumento incredibile di prostituzione anche minorile. Nelle città dove verranno disputate le partite ci sarà una massa di tifosi e turisti (si contano più di un milione di presenze), con essa  l'aumento della prostituzione. ECPAT Italia incoraggia i minori a denunciare i possibili male intenzionati. 

In Ucraina dove non esiste rispetto per molte cose  tra cui i diritti umani  è preoccupante il rischio di nuovi casi di prostituzione e malattie infettive proprio in questo periodo.  Tra le regioni più a rischio  Odessa e Crimea,qua i minori sono come merce di scambio usati e sfruttati per i turisti e la malavita dell'est.

lunedì 9 aprile 2012

Finisce l'avventura di Mario Balotelli al Manchester City

Nell'ultima gara di Premier league il Manchester city di Mancini è andato a perdere in casa dei gunners dell'Arsenal aumentando lo svantaggio nei confronti dei rivali e cugini del Manchester Utd. Roberto Mancini deluso dall'ennesima prestazione folle di Balotelli ripetutamente scorretto in campo con falli stupidi lasciando la sua squadra in 10 per tutta la partita. L'allenatore così ha dichiarato che super Mario sarà messo in vendita e non giocherà le ultime 6 gare di campionato.


Mancini ha dichiarato dopo il match "  "Mario avrebbe dovuto essere espulso dopo solo 20 minuti. Il fallo su Song è stato bruttissimo. Ho finito le mie parole per lui. E’ semplicemente indifendibile. Nonostante sia un giocatore fantastico, dotato di un immenso talento sta sprecando la sua carriera nel calcio". Il tecnico continua dicendo: "Spero che il giocatore cambi atteggiamento in futuro. Io mi sono stancato. Rimangono sei partite da giocare ma lui non scenderà in campo per via della lunga squalifica che lo aspetta. Per concludere dignitosamente il campionato ho bisogno di giocatori che mi diano garanzie anche in termini di comportamento. Con Mario in campo è sempre un grosso rischio. Al termine della stagione verrà messo sul mercato"