Visualizzazione post con etichetta 5. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta 5. Mostra tutti i post

giovedì 4 febbraio 2021

Le 5 cure più terrificanti nel medioevo



Ammalarsi nel medioevo non era un buon affare. Le malattie sono tutte brutte e fastidiose ma alcuni mali: mal di denti, soffrire di emorroidi o ragadi, dovevano essere qualcosa di devastante per quel periodo. Purtroppo i metodi per debellare il male troppo spesso si rivelavano anche peggiori della stessa malattia. L'assenza di antibiotici, flebo o anestesia, scarsa igiene e gli interventi non certo ortodossi dei dottori erano più che sufficienti per seppellire la maggior parte dei bisognosi. Ad ogni modo le idee come curare le persone nel Medioevo non erano del tutto chiare. Ad esempio si pensava che i fiori gialli del dente di leone servivano per l'itterizia vista la corrispondenza del colore. L'aglio era prescritto per cancro, lebbra e epilessia e anche problemi di cuore. Le mele e verdena erano considerate panacee, quindi buone per qualsiasi malanno. Prima di continuare ti potrebbe interessarare leggere: le 7 torture medioevali più terrificanti.

Le 5 cure più terrificanti nel medioevo

1 ) Mal di denti: Da sempre il mal di denti è uno dei dolori peggiori per l'uomo. Lo stesso Re Sole ha sofferto di mal di denti. Si dice che all'età di 30 anni il re non aveva più un dente in bocca. E' se la carie provocava dei dolori insopportabili, l'unica cosa era quella di andare dal dentista o meglio da barbieri. La sua specialità era una sola: l'estrazione con possenti tenaglie quasi sempre arrugginite. Ovviamente non esisteva l'anestesia e nessun tipo di disinfettanti  

2) Emorroidi/ ragadi: Molte persone nel medioevo preferivano morire che continuare a patire la piaga delle emorroidi per tutta la vita. Già perché in quell'epoca l'unico rimedio erano le erbe che alleviavano leggermente il dolore, per poi tornare più forte di prima a distanza di poche ore. Essendo all'oscuro perché alcuni individui pativano di ragadi ed emorroidi, i dottori del medioevo pensarono di incidere l'infiammazione con ferri incandescenti. Il resto non voglio neanche saperlo.

3 -  Mal di testa: Forse l'ignoranza, magari la forte paura del maligno faceva pensare agli stessi doti dell'epoca che le persone affetta da forti emicranie e mal di testa fossero possedute dal diavolo  o in preda a una fattura. Nei casi più estremi si bucava con un chiodo e martello la parte da dove proveniva il mal di testa. Quasi sempre i malati riportavano delle fratture craniche o morte certa.

4 - Operazione della cataratta: Durante il Medioevo, la chirurgia della cataratta veniva eseguita con un grosso ago. La procedura consisteva di spingere la cornea al posteriore dell'occhio. Infine attraverso l'ago si riusciva estrarre la cataratta mediante una sorta di aspirazione.

5 - Operazioni nel campo di battaglia: Alcune di queste ''manovre chirurgiche'' o abbastanza simili le troviamo ancora nella prima guerra mondiale! Nel medioevo le battaglie consistevano in scontri quasi tutti fisici ( corpo a corpo), il film Bravehaeart dimostra questo aspetto molto bene. Lance e frecce conficcate sulla carne dei soldati venivano estratte a mano, oppure spezzate poi tolte con delle lunghe tenaglie. Quando la freccia era conficcata troppo in profondità, allora si provvedeva a fare degli enormi tagli con il coltello. In caso di arti persi in battaglia, la morte era quasi certa per dissanguamento e infezioni.

mercoledì 3 febbraio 2021

5 cose fantastiche per i nati di fine 900'

Quali sono per voi le 5 cose più importanti nell'essere nati a fine del 900'? Ecco il mio elenco, per il resto se qualcuno avesse idee differenti, può indicarmelo sotto nei commenti. 

5 cose fantastiche d'esser nato a fine 900'

1 - Internet: Nel bene e nel male Internet ha cambiato il modo di vivere di milioni di persone, per alcuni ha migliorato la propria esistenza, per altri forse l'ha resa più difficile. Ad ogni modo, il web con gli anni è diventato una parte integrante della nostra vita, sempre più lavori si stanno trasferendo online. Internet è stata una vera rivoluzione: siamo stati catapultati in mondi sconosciuti, e c'è tanto da imparare. La maggior parte delle persone non utilizza neanche il 10% delle potenzialità che Internet può offrirci.

2 - Il nuovo Millennio - E già noi abbiamo avuto la fortuna di festeggiare l'avvento del secondo millennio e di vivere una parte del 900'. Non è da tutti far parte di due millenni: il 1900 e il 2000. Possiamo considerarci come dei prescelti.

3 - La musica Grunge - La musica è sempre stata una parte fondamentale della mia vita, lo è diventata ancor di più da quando a inizio degli anni 90' ho iniziato ad ascoltare un genere musicale nuovo chiamato 'Grunge' che ha rivoluzionato il rock. Come altri generi, il grunge per me ha rappresentato non soltanto una corrente musicale, ma sopratutto un modo di essere. In quegli anni c'era un'aria diversa più creativa. Quindi possono ritenermi fortunato ad essere stato catapultato all'interno di questo mondo.

4- Periodo di pace: A parte la Guerra del Golfo e quella nell'ex Jugoslavia, la mia generazione in Europa ha potuto conoscere periodi di pace e nuovi dialoghi con differenti culture.

5 - L'avvento dell'Euro e Europa Unita: Avrei potuto postarli separatamente ma sono collegati da un unico filo conduttore. Inizialmente, c'era tanto entusiasmo di vedere l'Europa unita, la bellezza era quello di viaggiare con poche restrizioni e in base a uno dei principi fondamentali della Comunità Europea un italiano aveva gli stessi diritto di un inglese o francese di trovare lavoro in un'altra nazione come all'interno della stessa Gran Bretagna ... ma non è stato mai così. Poi l'euro la moneta unica, quello è stata la vera mazzata un milione è diventato meno di 500 euro, invece di avere lo stesso valore di 1000€ come ci avevano detto ... poi la recessione inesorabile e, ora si salvi chi può da questa moneta. 

lunedì 2 ottobre 2017

I soldati mercenari più terribili della storia



A scuola avremo di certo sentito parlare dei soldati mercenari, chiamati comunemente come soldati di ventura. Volendo dare una definizione: il soldato di ventura era una persona che prendeva parte a un conflitto in cambio di un compenso economico, ma vedeva di buon occhio anche lasciti di possedimenti terrieri da parte di un nobile o sovrano. La loro comparsa risale a migliaia di anni prima di Cristo: tra i primi che vengono citati i Shardana (antichi sardi) che servirono in Egitto nel 1300 a.C il Faraone Ramesse II. Anche i greci per affermare il loro dominio, si appoggiarono a questi uomini armati, divenendo a loro volta soldati di venturache combatterono sotto il comando di Ciro il Giovane di Persia. Nel Medioevo, l'utilizzo dei mercenari era molto comune, chiamati comunemente come compagnie di ventura. Presso la Corte bizantina a partire dall'Alto Medioevo troviamo le Guardie Variche di origine scandinava. Alcuni secoli più tardi dobbiamo ricordare i Lanzichenecchi: truppe mercenarie che nel 1527 saccheggiarono Roma.

I soldati Mercenari più terribili della Storia 

1) Shardana: I Shardana furono citati dalle fonti egizie dell II millennio a.c, la loro collocazione è identificata con gli antichi sardi (protosardi). È bene chiarire che dalle attestazioni più antiche, i Shardana probabilmente si chiamavano Sherden o Sereden. Un'iscrizione di Ramsen attesta le loro incursioni e pericolo costante nelle coste egizie. Lo stesso faraone successivamente arruolò questi pirati come guardia personale.
2) Gallowglass: Guerrieri d'élite dei clan norvegesi -gaelici, risiedevano nelle isole occidentali scozzesi e dell'Higlands. Guerriglieri mercenari temibili per la loro ferocia venivano assodati dai signori irlandesi per lotte contro altri clan. Il flusso dei mercenari in Irlanda divenne una tale minaccia che la regina d'Inghilterra Elisabetta I prese delle misure: nel 1571, circa 700 di loro furono giustiziati.

3) Lanzichenecchi: Forse tra i soldati mercenari più famosi della storia, i Lanzichenecchi venivano arruolati dai Legionari Tedeschi del Sacro Romano Impero. Essi divennero famosi per la loro crudeltà che mostravano contro il nemico e abilità tattica. Tre le loro migliori gesta, il sacco di Roma del 1527 ordinato dall'imperatore Carlo V, che di fatto segnò la fine degli splendori dell'epoca rinascimentale in Italia. I lanzichenecchi, in maggioranza luterani, furono spinti nella loro gesta anche dall'odio verso Roma che consideravano corrotta e papista. Il loro fine era sempre il denaro, in base al ruolo coperto veniva definita la paga tra soldo e doppiosoldo, quest'ultimi erano stati allenati a combattere in prima linea.


4) Mercenari Svizzeri: Apparvero nel Medioevo nel XVI secolo, ed erano delle truppe di fanteria elvetica. Grazie al loro nuovo modo di combattere e all'uso di armi da fuoco segnarono la fine della cavalleria medievale. Il motivo per cui i soldati mercenari si svilupparono sopratutto nei cantoni svizzeri di montagna, è da ricercarsi alla loro grande povertà. I mercenari svizzeri combattevano in quadrati massicci, che ricordavano la falange greca, armati di picca, opponendosi come ricci agli attacchi della cavalleria che nulla poteva.

5) Guardie Variaghe: Guardia reale dell'imperatore bizantino, composta da mercenari norvegesi, svedesi, ma per la maggior parte russi. Tra i soldati più famosi, il futuro re di Norvegia Harald III, che si distinse in diciotto battaglie in terra di Costantinopoli. Durante il suo servizio si scontro contro gli arabi in Sicilia 

lunedì 25 settembre 2017

5 oggetti misteriosi made in Italy



Il mistero, l'arcano hanno sempre avuto un fascino irresistibile per l'uomo fin dalla notte dei tempi, l'Italia è uno scrigno immenso di oggetti misteriosi, alcuni li definiscono senza anima ma non è proprio così. Siamo di fronte a oggetti e opere che hanno avuto la capacità di cambiare le credenze popolari di rappresentare un'epoca. Scopriamo quali sono i 5 oggetti misteriosi vanto del nostro paese.

1) La pergamena dei desideri - Conservata negli Archivi del Palazzo Cava de Tirreni, la pergamena sarebbe in grado di realizzare qualsiasi desiderio che vi venga scritto. La sua storia è datata 4 settembre 1460, il documento venne consegnato a Ferdinando I d'Aragona;

2) Il Graal di Lanciano- Secondo il sito mitimisteri.it, il sacro Graal sarebbe conservato a Lanciano.

3)  La Sacra Sindone -  Per alcuni sarebbe il lenzuolo che ha avvolto il corpo di Gesù. La Sacra Sindone è sicuramente uno degli oggetti più misteriosi non solo del panorama italiano, ma di quello mondiale. Degli ultimi studi scientifici fatti, la sindrome avvolse un uomo che fu sottoposto a torture.

4) La Maschera demoniaca -  Ritrovata nell'isola di Mozia, all'interno dell'area furono ritrovati scheletri di bambini e animali che venivano sacrificati. La Maschera Demoniaca ha una forma apotropaica abbastanza diffusa nel VI secolo a.C utilizzata per scacciare le forze del male e utilizzato per i riti divinatori. Il suo ghigno è abbastanza inquietante, tra l'altro né sono stati trovati alcuni reperti anche in Sardegna definendola con il nome di Riso Sardonico.

5) Pietra sferica Monte d'Accodi -  È un importante sito archeologico della Sardegna prenuragica, nel comune di Sassari. Per la concentrazione di differenti tipologie costruttive, il monumento è a tutt'oggi considerato unico non solo in Europa ma nell'intero bacino del Mediterraneo, tanto singolare da essere accomunato morfologicamente a una ziqqurat mesopotamica. All'interno del sito furono costruite delle pietre sferiche, forse in onore del sole e della luna, un Menhir e altare e altri manufatti.



domenica 8 gennaio 2017

5 grandi film usciti nel 2016 che hanno fatto flop al botteghino



Non sempre un film capolavoro è sinonimo di incasso al botteghino: 5 grandi movie usciti nel 2016 ma che in pochi hanno visto. Pellicole che hanno ricevuto il plauso dalla critiche, nonostante questo sono stati trasmessi e lasciati per poco tempo al cinema. Bene, ecco la lista.



5 film usciti nel 2016 visti da pochi

1 - Nerve -Vee Delmonico ha trascorso gran parte della sua esistenza all'ombra degli altri, quando decide di partecipare a Nerve, un popolare gioco online la sua vita non sarà più la stessa. Quello che sembrava solo un innocuo e divertente gioco si trasforma in un incubo senza fine.

2 -  Green Room -  Una punk band sta terminando l'ennesimo tour fallimentare. Nell'ultimo concerto, organizzato all'ultimo minuto assistono a un omicidio. Da quel momento dovranno salvare la loro vita.

3 - 13 Hours- The Secret Soldiers of Benghazi - Film che racconta i fatti avvenuti in Libia l'11 settembre del 2012.

4 - Hunt for the Wilderpeople - Ricky viene dato in affido a una famiglia di campagna della Nuova Zelanda. Quando la vita sembra finalmente sorridergli, a seguito di un drammatico avvenimento, il ragazzo con Hec decide di scappare nei boschi per non essere mandato in un'altra famiglia.

5 -  Hello my name's Doris -  Doris ha 60 anni, senza un compagno e si è sempre occupata della mamma. Sempre più sola decide di frequentare un seminario per imparare a corteggiare un uomo più giovane di lei.


mercoledì 21 gennaio 2015

5 misteri storici irrisolti senza alcuna risposta

Malgrado l'impegno profuso dai più grandi studiosi, ci sono alcuni misteri storici mai risolti. Enigmi vecchi di migliaia di anni impossibili da decifrare e capire. Ma com'è possibile che non ci sia una risposta plausibile? Oggi grazie alle moderne tecniche, gli storici potrebbero portare alla luce numerosi quesiti. Eppure nulla di tutto questo è stato fatto.
Di seguito ecco un elenco dei 5 misteri storici irrisolti senza alcuna risposta

1) Cifrario Beale: Considerato uno dei misteri crittografici mai risolti. Il Cifrario Beale ( Beale Chipers) è costituito da tre testi cifrati che probabilmente indicano uno dei tesori nascosti negli Usa. Si presume che il tesoro è costituito da oro, argento e gioielli. La leggenda vuole che il primo uomo a scoprire l'ingente fortuna fu un certo Thomas Jefferson Beale.

2) Il Manoscritto di Voynich:Il manoscritto risalente al 15 XV° secolo, prende il nome da un libraio polacco che lo acquistò  nel 1912. Il libro presenta una lingua e calligrafia sconosciuta. Anche i disegni formano delle strane figure.

3) Disco di Festo: È un reperto archeologico scoperto nell'omonima città dell'isola di Creta da l'archeologo Luigi Pernier. Il disco è fatto di argilla cotta, ed è formato da simboli misteriosi. Secondo gli studiosi  la sua datazione risale al 2000 a. c

4) L'enigma di Shugborough: Formato da una sequenza di lettere sullo Sheperd’s Monument in Inghilterra. Il codice DOUOSVAVVM potrebbe essere un segno lasciato dai templari, che volevano indicare il preciso punto del Santo Graal.

5) Rongorongo: Situato nell'Isola di Pasqua '' Rongorongo'' è un sistema di simboli misteriosi. Attraverso i glifi ( ancora indecifrati), potrebbe esserci la verità sulla scomparsa degli antichi abitanti dell'isola.

Potrebbe interessarti:

martedì 23 dicembre 2014

I 5 migliori siti di Babbo Natale

Anche Babbo Natale va a passo con i tempi, quindi non dovete essere sorpresi di trovarlo online. Se avete intenzione di mandargli un email o siete curiosi di assistere al percorso che domani Santa Claus farà con le sue renne, ti elenco I 5 migliori siti di Babbo Natale.

1) NORAD Tracks Santa: Google Earth in 3D segue il viaggio di Babbo Natale in tutto il mondo, Il grande evento ha inizio alle 14 del pomeriggio ore italiane. Non dimenticate di collegarvi

2) Portablenortpole.com: Un sito dove Santa Claus risponde in streaming ai bambini. Voi stessi potete creare un video all'interno del sito in 3  semplici steps.

3) San Nicola ci parla di Babbo Natale: Se amate le storie e leggende di Natale.  Il Sito St. Nicholas è il più culturale tra tutti quelli dedicati a Babbo Natale.

4) Santatracker: Negli ultimi anni è diventato sicuramente  il sito più visitato di Babbo Natale. L'anno scorso migliaia di persone ( io compreso) si sono connesse per assistere al viaggio di Santa Claus intorno al mondo. All'interno del portale potete visitare il villaggio di Babbo Natale. Ogni giorno ci sono giochi nuovi. Per esempio nella sezione translate si ha l'opportunità di ascoltare Buon Natale, Auguri e Buon Anno in tutte le lingue del mondo! Wesołych Świąt i szczęśliwego Nowego Roku ( auguri in polacco).

5) Santa Claus live: Anche in versione in italiano. Potete mandare una lettera o incontrare Babbo Natale  a questo indirizzo: Joulupukin Kammari, Joulupukin Pajakylä, Joulumaantie 1, 96930 Rovaniemi

venerdì 28 novembre 2014

5 persone uccise al Black Friday

In questa settimana anche in Italia si è parlato del Black Friday: il venerdì successivo al giorno del Ringraziamento negli Usa; data che apre ufficialmente lo shopping natalizio. Anche Amazon Italia, Apple Store hanno voluto importare questa tradizione a stelle strisce nel nostro paese ( 4° anno consecutivo). Quindi per chi è alla ricerca di un offerta irripetibile meglio che vada a controllare nei due superstore. Ma questo post parla di un altro venerdì nero in tutti i sensi dove sono state ammazzate 5 persone!

5 persone uccise al Black Friday 

1-  Morte il Long Island:  Nel 2008 un operaio faceva manutenzione a un centro commerciale in Long Island. Purtroppo non aveva fatto i conti con la ressa delle persone che appena aperte le serrande del negozio hanno presso d'assalto il big store. Il destino ha voluto che qualche cretino ha spinto il povero manutentore cadendo da una scala alta abbastanza per morire.

2 - Morte in Palm Desert: Lo stesso anno sull'altra costa americana è scoppiata una rissa scoppiata al 'R' Us a SoCal Toys. Un posto non ideale per mettere scompiglio. A quanto pare, due donne hanno iniziato un acceso diverbio per l'acquisto di un solo oggetto rimasto. Péer fortuna hanno risolto tutto i loro compagni sparandosi a vicenda.

3 - Black Friday in South Charleston: Un uomo è morto d'infarto mentre faceva shopping perché non voleva perdere nessuna occasione.

4 -  Figli oggetto:Dopo uno shopping compulsivo di un Black Friday un uomo ha perso il controllo del suo Suv tanto era carico di pacchi, lasciando abbassato la terza fila dei sedili per fare spazio a tutti gli acquisti. Purtroppo in un tamponamento è riuscito a salvare solo i suoi oggetti ma non le sue due figlie.

5 - Dopo una notte di Black Friday: Un adolescente ha perso la vita dopo essersi addormentato al volante della sua auto. Lui e quattro suoi amici stavano tornando a casa dopo una notte di shopping no stop. A causa di un colpo di sonno la macchina ha sbattuto su un palo autostradale.

mercoledì 26 novembre 2014

Le 5 buone notizie degli ultimi giorni che ti faranno vedere il mondo meno brutto

Contrariamente a quanto si pensa nel mondo accadono anche delle cose belle. Quindi basta con fatti sconcertanti: non è questione di essere menefreghista ma avere voglia di sorridere. 5 buone notizie degli ultimi giorni che ti faranno vedere il mondo più bello.

1 -  Inventato il cucchiaio da Google che stabilizza il tremore per il morbo di Parkinson: Grazie a questa nuova tecnologia  e studi clinici, i cucchiai Liftware hanno ridotto il tremore della mano che tiene l'utensile, piatto o della ciotola del 76 per cento. Per chi fosse interessato può conoscere di più a questo link: Google's latest: A spoon that steadies tremors

2 - Cade da un burrone e viene salvato dopo 3 giorni: Un uomo di nome Jeffrey Darling a seguito di un'escursione ha perso l'orientamento cadendo in un burrone nel nord - ovest del New Messico. Miracolosamente malgrado il volo di alcune decine di metri è riuscito a salvarsi ma ha riportato la frattura di entrambe le gambe. Per tre giorni ha provato invano a chiamare i soccorsi, come se bastasse la batteria del suo cellulare si è scaricata definitivamente. Quando ormai si pensava al peggio è stato trovato da un automobilista che aveva fermato la macchina per fare dei bisogni.

3 - Bambino di appena 4 anni salva il papà: Grant Groenwald stava tagliando la legna nella sua casa di Bear Lake Township, Michigan, quando un grosso tronco gli è caduto addosso lasciandolo immobile a terra. L'uomo ha chiesto al figlio di portare la motosega, il bambino incredibilmente è riuscito a tagliare il tronco liberando il padre.

4 -  Bimbo cade dentro a un condotto sotterraneo viene salvato da un teenager - Ad Atlanta un bambino di 3 anni  è caduto dentro un un condotto sotterraneo. Un ragazzo di 14 anni che giocava nella vicinanze a basket con degli amici ha visto la scena. Senza farsi prendere dal panico ha usato una corda lunga 15 metri per scendere e recuperare il bambino. Il resto è finito nei migliori dei modi. 

5 - Dallas café: il ristorante che assume ex giovani carcerati: Questa volta i coltelli vengono usati da questi ragazzi per tagliare la carne o le patate e non più per affettare altre persone. L'iniziativa e l'apertura del ristorante è nata grazie a uno chef di Dallas che tramite delle donazione ( crowdfunding ) è riuscito a raccogliere 1 milione di dollari. Lo staff è composto principalmente da ragazzi e giovani uomini che in precedenza facevano parte di in un centro di detenzione per i minorenni non violenti.

sabato 15 novembre 2014

Le 5 cose da fare in Danimarca: guida per visitare Copenaghen

Avete mai pensato di fare un viaggio in Danimarca? Se volete visitare la bellissima nazione situata nella parte settentrionale del continente europeo, è bene che abbiate presente le 5 cose da fare assolutamente a Copenaghen per rendere la vostra vacanza unica e indimenticabile che ci vengono raccontate dagli amici del portale Ilnordeuropa.it

1 Visitare la Sirenetta – E’ il simbolo di Copenaghen, la meta più ambita dai turisti che si recano in terra danese. Raggiungibile agevolmente dopo un breve tratto da percorrere a piedi lungo la banchina del porto, è il monumento più importante di tutta la Danimarca ed è famosa in tutto il mondo.

2 Attraversare lo stretto di Oresund – Avete mai sentito parlare dello stretto di Oresund che divide Copenaghen da Malmo? Dal 2000 è possibile attraversarlo con il treno o in auto, attraverso un ponte che, per un tratto, si sviluppa sott’acqua. Inoltre è in programma, nel giro di qualche anno, anche una corsia per i ciclisti che vogliono spostarsi dalla Danimarca alla Svezia in bicicletta.

3 Passeggiare a Nyhavn – E’ l’antico porto di Copenaghen, un pittoresco borgo di pescatori con le case tutte colorate. Oggi è un luogo frequentatissimo, ricco di pub e caffè che si affacciano sui canali che attraversano la città. Da qui, inoltre, è possibile imbarcarsi sui battelli con cui fare un tour completo lungo la bellissima capitale.

4 Un salto a Christiania – Noto anche come Pusher Street, Christiania è il quartiere più anticonformista e trasgressivo della città e di tutta la Danimarca. Ai turisti è vietato fare foto, pertanto è meglio che teniate bene a mente quanto vedrete. Oltre alla libera circolazione delle droghe leggere, a Christiania si possono trovare prodotti dell’artigianato locale.


5 I mercatini di Natale – Tradizione squisitamente nordica, se visitate la Danimarca nel periodo che va da novembre a gennaio non potete farne a meno. Ne vengono allestiti diversi, il più famoso è quello preparato presso il parco giochi situato all’interno dei giardini di Tivoli.

giovedì 25 settembre 2014

5 cose da sapere su Pee Wee Herman

Paul Rubenfield o Paul Reubens è conosciuto sopratutto per il personaggio della serie televisiva Pee Wee Hermen, in onda tra il 1986 e il 1990.  Per chi fosse interessato a sapere di più su questo attore ecco: 5 cose da sapere su Pee Wee Herman

lunedì 8 settembre 2014

5 teorie su chi non scrisse la Bibbia

Di solito i cristiani non sanno quasi niente di come è nata la Bibbia, chi è stato il vero scrittore e se esiste prima della nascita di Gesù, oppure è opera magari di un gruppo di frati al concilio di Nicea, sede dove fu stabilità quando doveva cadere la Pasqua cristiana. Perciò è chiaro che il libro sacro è opera dell'uomo non del sopranaturale. Tramite qualche ricerca vediamo: 5 teorie su chi non scrisse  la Bibbia

mercoledì 16 luglio 2014

5 motivi perché Antonio Conte ha lasciato la Juve

Antonio Conte si è dimesso da allenatore della Juve: Questa è sicuramente la notizia bomba del giorno che ha lasciato l'amaro in bocca al popolo bianconero compreso i ranghi alti della dirigenza torinese. Quali possono essere le ragioni? Non era meglio prendere questa decisione prima della preparazione? Ora a chi verrà affidata la panchina bianconera? Tra un se e un ma - ho pensato a 5 motivi perché Antonio Conte ha lasciato la Juve.

1 - Cerca una nuova sfida:  Ricordo una volta una dichiarazione di Mourinho che disse  ''un allenatore non deve fare più di tre anni nella stessa panchina per essere ancora carico e cercare una nuova sfida''.

2 - Ingaggio: Si i soldi centrano sempre, si vociferava che Conte volesse un ingaggio più adeguato e giusto per i 5 titoli vinti con la Juventus in tre anni. 

3 - Campagna acquisti della Juventus: Diciamola tutta per ora il mercato bianconero è stato al di sotto di ogni previsione. Evra ha 33 anni, ( tra l'altro ho letto che ora è perplesso di sbarcare a Torino dopo la notizia delle dimissioni di Conte), tornando all'età quanto potrà dare alla Juve un  giocatore già avanti con gli anni? Iturbe anche qua c'è l'incognita arriva non arriva? Poi è così forte? Morata panchinaro fisso al Real Madrid, ma l'età gioca dalla sua parte. Praticamente Conte ha capito che con questa rosa era già tanto superare la fase a gironi in Champions. Si perché dall'ex mister bianconero al magazziniere l'obbiettivo era vincere in Europa! La dirigenza non ha fatto quel sacrificio economico di regalare al mister un vero fuoriclasse, anche due. Poi  se Vidal o Pogba vengono ceduti  ...la Juventus tornerà quella di 4 anni fa, insulsa.

4 - Allenare l'Italia: Vuoi vedere che Conte non ha resistito al richiamo della Federcalcio di diventare il nuovo C.T dell'Italia.

5 -  Scarico - Dopo anni di successi arriva quel normale appagamento. Ne sono convinto Conte per ritrovare l'entusiasmo dell'inizio nella Juventus,  pretendeva dalla dirigenza una squadra competitiva in Champions League. L'obbiettivo per lui era vincere questa competizione ed affermarsi anche in campo internazionale.


@lukescintu

lunedì 14 luglio 2014

Germania: 5 motivi perché i tedeschi hanno vinto i Mondiali 2014

La Germania è  Campione del Mondo ( grazie alla Merkel), ironizza la rete ... '' ma che dite internauti i calciatori tedeschi hanno vinto i Mondiali 2014 con merito ''. La troupe di Low ha offerto il miglior calcio e collettivo di tutte le 32 squadre a Brasile 2014. Klose e soci dal 2002 a oggi sono sempre arrivati almeno in semifinale. Quindi un progetto che doveva per forza dare i suoi frutti e portare i tedeschi sul tetto del mondo. Riassumendo il trionfo germanisch possiamo suddividerlo i 5 punti o motivi perché i tedeschi hanno vinto i Mondiali 2014. Ovviamente c'è sempre della sana ironia ... non prendete tutto sul serio.

1 - Hanno il migliore attaccante e centrocampista del mondo -  Parliamo di Thomas Müller calciatore completo con il grande fiuto del gol, ma che di fatto non è una vera punta, ma segna più di Balotelli - Cassano - Immobile (messi) assieme.  Poi udite bene - ha solo 24 anni, potrà giocare benissimo almeno altri 2 Mondiali e superare il collega Klose a 17 centri.

2 - Hanno il miglior portiere del Mondo - Bene si, arrivederci Buffon, conosci un certo Manuel Neuer?  È quello che gioca con la nazionale tedesca e Bayer Monaco dove è un problema riuscire a fargli gol. Nelle uscite è mostruoso idem con i piedi.

3 - Età media bassa -  Questo è un problema per le altre nazionali, i tedeschi a parte: Klose, Lahm e qualcun'altro hanno un' età media intorno ai 24 anni. Il che vuol dire: un ottima valorizzazione della federcalcio tedesca sui vivai che hanno prodotto i nuovi campioni della Prussia.

4 -  Attitudine a essere sempre i migliori - Lasciatemelo dire è nel dna dei tedeschi cercare di primeggiare su tutto e tutti. Vogliono avere sempre l'ultima parola. Sette gol al Brasile è più che sufficiente come carta da visita, senza contare il numero esagerato di reti che avevano fatto nelle qualificazioni. Per dirne una: il portiere dell'Irlanda allenato all'epoca dal Trap in 2 partite,  aveva dovuto raccogliere  12 volte dal sacco i missili tedeschi.

5 - Non ha incontrato l'Italia - L'Italia è una delle poche nazionali che ha un bilancio positivo negli scontri diretti contro la Germania. Forse però a questo mondiale, neanche il colore azzurro avrebbe fermato la corazzata  tedesca, anzi ... un 6 - 0 era sicuro.

@lukescintu

domenica 18 maggio 2014

5 crimini di guerra spaventosi dell'impero britannico di cui nessuno parla

atrocità britanniche 
Ma allora i cattivi per eccellenza non sono stati soli i nazisti? Quando leggerai questo post: 5 crimini di guerra spaventosi dell'impero britannico di cui nessuno parla, forse capirai che la cattiveria ha sempre fatto parte ''del'uomo''.

Da sempre la Gran Bretagna, in particolare dal 1300 in poi ha avuto un ruolo fondamentale sulle sorti dell'umanità. Successivamente 2 secoli fa l'egemonia inglese divenne ormai dittatoriale tanto da creare colonie in gran parte del mondo e imponendo la propria lingua a popoli che avevano una cultura e identità millenaria. Ma tutto questo non è stato sufficiente, gli inglesi hanno usato troppo spesso l'uso della forza portato agli estremi .. sfociando in orrore.  A ogni modo God save the queen - o meglio Dio ci salvi dall'impero britannico.

I campi di concentramento boeri - I campi di concentramento non sono nati da un'idea nazista ma sono arrivati circa 40 anni prima da parte degli inglesi nella guerra boera. L'impero britannico nel 1900 - 1902  adottò la strategia di terra bruciata, bruciando letteralmente 30 mila fattorie in Sud Africa e deportando in ben 58 campi di concentramento 120 mila boeri. La scarsa alimentazione, la pessima igiene, epidemie ha fatto 27 mila morti. Ma le atrocità non si fermarono qui ...   20 mila uomini di colore furono costretti a lavorare nei campi come schiavi, la metà di loro mori inesorabilmente.

Centri di tortura di Aden -  Nel 1839 la Gran Bretagna prese il possesso del porto e la città di Aden nello Yemen, diventandone di fatto una colonia britannica. Nel 1960 alle porte del movimento insurrezionalista gli inglesi prima di ritirarsi pensarono bene di aprire dei centri di torture. I detenuti venivano spogliati e lasciati in celle frigorifere, sino a morire di congelamento o polmonite. Le guardie erano solite schiacciare i genitali dei prigionieri. Nel 1966 grazie a un rapporto di Amnesty e di fronte a una condanna internazionale, terminarono tali atrocità.

Massacro di Amnistar -  Il 13 aprile 1919, migliaia di persone manifestarono in modo pacifico contro il colonizzatore  britannico in Amritsar, in India. Uomini, donne e bambini  si riunirono nei giardini del Jallianwala, sperando di far sentire la loro voce. Quello che è successo dopo  fu uno dei punti più bassi nella storia britannica. Alle 16:30 i soldati britanni senza sparare un colpo di avvertimento aprirono il fuoco sulla folla. Nel giro di pochi minuti furono uccisi 379 civili. Alla fine il bilancio fu di 1600 morti con 1650 proiettili sparati.

Campi di concentramento a Cipro: Cipro come tante altre nazioni è stata una colonia britannica. Tra il 1955 e il 1959, gli inglesi risposero con la forza a una campagna nazionalista da parte dei ciprioti. Tre mila persone furono torturate

Rivoluzione irachena  -  Nel 1920 l'Iraq cercò faticosamente di uscire dal dominio dell'impero britannico. Gli iracheni organizzarono manifestazioni di protesta sedate violentemente dai soldati inglesi con armi anche chimiche. Ma l'orrore più grande doveva ancora arrivare, quando il vittorioso esercito britannico adottò punizioni collettive contro la popolazione. Da quel momento qualsiasi tribù avrebbe alimentato nuove proteste sarebbe stata annientata a caso.

Per la cronaca i crimini sono almeno 10, ma ho voluto riportare quelli che mi hanno più colpito