lunedì 29 marzo 2021

La Vera ORIGINE e Significato ESOTERICO della PASQUA

 


Per il mondo cristiano la Pasqua è la ricorrenza liturgica più importante, ma come in altre feste, tale ricorrenza veniva celebrata dalle popolazioni pagane ancor prima dell'avvenuta di Cristo. Oltre tutto, questa festività è detta mobile, in quanto viene celebrata la prima domenica che segue la luna piena, subito dopo l'Equinozio di Primavera. Un altro elemento che ci indica come la chiesa troppo spesso ha volutamente preso spunto da altre tradizioni radicate nel tempo per farle poi a proprio piacimento.

Non a caso in lingua inglese la parola Ester (Pasqua) deriva dal tedesco antico Ostara, che le popolazioni locali celebravano in concomitanza con l'Equinozio di Primavera. A sua volta, la parola Ostara prende il nome da quello della dea Eostre, dea della fertilità e del sole nascente. Tale festività prese sempre più diffusione anche in altre parti d'Europa connesso alle invasioni germaniche.

Volendo scavare ancora più affondo, troviamo un ulteriore affinità con altre culture indo - europee, con la figura mitologia greca di Estia, figlia di Crono e Rea. Ovviamente, vi è una connessione anche con la cultura romana nella figura di Vesta, sorella di Giove, Nettuno e Plutone. 

La festività di Ostara era molto sentita per le popolazioni nordiche e germaniche, poiché simboleggiava la rinascita della luce dopo svariati mesi nei quali le tenebre avevano fatto da padrone. Per l'occasione le sacerdotesse della divinità, eseguivano un rito particolare, nel quale accendevano un cero (successivamente assimilato con il culto cristiano) - che simboleggiava la fiamma eterna della vita, per spegnerlo solo all'alba del giorno dopo.

Anche ulteriori elementi furono presi dalla festività pasquale: il coniglietto pasquale, noto anche come coniglio di primavera - simbolo incentrato sulla fertilità e prosperità, e l'uovo di Pasqua che simboleggia l'esistenza, la nascita della vita, conosciuto anche come uovo cosmico - ossia la creazione dell'Universo!

 Ovviamente oltre a una spiegazione europea, c'è ne una che ci porta fino alla civiltà Babilonese e all'adorazione 2000 prima di Cristo di un loro dio, Tammuz, il cui culto poi si diffuse in tutto il Mediterraneo - Grecia compresa.

Tammuz fu riportato in vita dagli inferi da sua madre/moglie, Ishtar (da cui la festa prende il nome, Easter, Pasqua in inglese). Nella maggior parte dei dialetti di origine semitica «Ishtar» è pronunciata «Easter». Come possiamo vedere sono davvero troppe le affinità con la Pasqua Cristiana.

Il Significato Esoterico della Croce

 La croce è un simbolo antico, rappresenta il misticismo come il credo spirituale e pratica religiosa. Essa simboleggia le quattro stagioni dell'anno; i quattro punti cardinali; le quattro via della scienza, dell'arte, della filosofia e religione; e le quattro età dell'uomo: oro, argento, ferro e rame.

 

 


Nessun commento:

Posta un commento